Iniziamo nello spiegare come organizzare la transiberiana, senza bisogno di agenzie. In pratica come ho fatto lo scorso anno. Quello che trovi qui sotto è una guida fatta sulla base della mia esperienza recente.
Nei prossimi mesi farò un dettaglio ed un riepilogo anche delle spese del viaggio che comunque trovi alla fine di ogni città sui miei video di Youtube. Puoi condividere questo post come vuoi con i tuoi amici.
Qui sotto trovi un paio di video.

guida come organizzare transiberiana

VAI AL MIO CANALE YOUTUBE





INDICE





INTRODUZIONE

Circa il 90% dei turisti che visitano la Russia si limitano a visitare Mosca e San Pietroburgo. In effetti ti porta via molto temponei mesi precedenti alla partenza.
Con questa guida su come organizzare la Transiberiana dovrai solo leggere e seguire tutti i passaggi descritti. Risparmierai un sacco di tempo alla ricerca di informazioni sul web, la maggior parte delle quali non sono aggiornate.

In media ogni anno soltanto il 4% dei turisti che vengono in Russia decidono di percorrere la Transiberiana e proseguire in direzione del lago Baikal. Il fatto di dover stare giorni interi sul treno per raggiungere città come Ekaterinburg, Novosibirsk, Krasnojarsk, Irkutsz, Ulan-Ude, Kamchatka o Altai scoraggia forse la maggior parte dei viaggiatori, specie quelli meno avvezzi a stare in pochi metri quadrati a stretto contatto con persone sconosciute.

In quanto ad esperienze ed emozioni però nessun viaggio, a mio parere, ti può dare quanto la Transiberiana che sia la tratta Mosca-Vladivostok (vedi la mappa sotto), la Transmanciuriana che passa anche per la Cina (linea gialla) o la Transmongolica (linea rosa) che passa anche per Mongolia e Cina. Ad Agosto 2019 ho avuto la fortuna di poter partire ed organizzare di mio pugno la Transmongolica partendo però da San Pietroburgo per arrivare poi fino a Shanghai.

guida organizzare transiberiana

“traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train

Con la mia guida su come organizzare la transiberiana spero di riuscire a metterle assieme tutte le informazioni che ho trovato in giro e renderle disponibili gratuitamente per farti risparmiare denaro e tempo. Quindi non sprechiamo tempo nemmeno noi e partiamo.

guida organizzare transiberiana

TORNA ALL’INDICE ⏫





SCEGLIERE IL PERCORSO

Il primo mito da sfatare è che la Transiberiana non è un unico treno ma è una serie di treni che collegano tutta la Russia da est ad ovest attraversando sette fusi orari differenti. Per percorrere i quasi 9300 chilometri da Mosca a Vladivostock fino al Pacifico ci vogliono sei giorni di viaggio. Passando per l’europa, l’asia ed attraversando distese di steppa, taiga e deserto.
Su tale tratta viaggiano treni molto differenti tra loro, dai treni di lusso di compagnie private a treni notturni più economici.

La vera e storica transiberiana parte dalla Yaroslavsky Vokzal (stazione) di Mosca (la linea rossa nella cartina sotto). In alternativa si può decidere, come ho fatto io di percorrere la transiberiana degli Urali (liea blu della cartina) e fare sosta a Kazan, una città che a mio parere merita una visita. Queste due tratte si congiungono ad Ekaterinburg città che segna il confine tra Russia Europea e quella Asiatica.

guida organizzare transiberiana

“traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train
Mappa Transiberiana

Da Ekaterinburg ci vogliono tre giorni interi di treno per raggiungere Irkuts dove molti viaggiatori decidono di spezzare il viaggio per fare sosta sul lago Baikal.

La ferrovia prosegue fino ad Ulan-Ude dove anche qui è possible esplorare le coste sud del lago più profondo al mondo e dove inizierai a vedere molte persone dai lineamenti asiatici. Da Ulan-ude puoi decidere di andare verso sud ed arrivare fino in mongolia e cina oppure proseguire fino a Cita. Quest’ultima città è un altro snodo in cui potrai scegliere se dirottare sulla Transmanciuriana e proseguire in cina senza passare per la mongolia (linea gialla della cartina sopra) oppure andare verso Vladivostock e quindi ammirare le coste Russe del pacifico.

TORNA ALL’INDICE ⏫




PRENOTARE I TRENI

Organizzare un viaggio così lungo può sembrare estremamente complesso ma in realtà non è così. Una volta che ti sei fatto un idea di quale tratta ti piacerebbe fare e quanti giorni vuoi passare in ogni città non ti resta che prenotare. La mia guida su come fare a prenotare sul sito delle ferrovie russe.

guida organizzare transiberiana




TIPOLOGIE I DI TRENO

La grande maggioranza dei turisti che percorrono la Transiberiana, decidono di farlo con treni normali gestiti dalla compagnia ferroviaria nazionale russa (RZD), è l’opzione più economica e ti permette di conoscere moltissimi viaggiatori e tantissimi russi che si spostano ogni giorno da una città all’altra. Questo è il sito ufficiale russo https://pass.rzd.ru/main-pass/public/en dove spenderai meno che su altri siti.

guida organizzare transiberiana

Ho fatto un post a parte che ti spiega come fare per acquistare i biglietti sul sito RZD. Come sicuramente avrai visto dai miei video su YOUTUBE (li hai visti?) è stata un esperienza che rifarei anche domani.

La transiberiana la puoi fare percorrendo tutta la ferrovia in una volta, dormendo tutti i giorni nel treno. In questo modo puoi comprare un solo biglietto del treno. Questo metodo però potrebbe risultare troppo pesante e non ti darà modo di vedere le principali città visto che le soste alle stazioni sono al massimo di 40 o 50 minuti.

Il metodo che usano di solito i viaggiatori ed il più confortevole, è quello di percorrere dei tratti di ferrovia fermandoti uno o più giorni nella varie città. In questo caso dovrai comprare vari biglietti, combinando treni diversi per completare il tuo percorso verso la tua destinazione finale. Puoi dormire in città la notte e ripartire il giorno successivo verso una nuova destinazione.

Nel mio caso, per risparmiare ancora di più il tempo, per risparmiare notti in albergo e fare un’esperienza completa, ho deciso di dormire quasi tutte le notti sul treno.
Dopo due giorni trascorsi a San Pietroburgo, sono partito di notte attorno alle 23:30 per arrivare a Mosca la mattina successiva alle 07:30. Dopo due giorni a Mosca, sono partito sempre verso le 23:00 per poi arrivare alle 10:40 a Kazan. Ho fatto così fino ad Ulan-Ude.

TORNA ALL’INDICE ⏫





TRENI NORMALI ED ECONOMICI

guida organizzare transiberiana




TRENI FIRMENY

Treni Firmeny i più usati per percorrere la Transiberiana. Sono treni che hanno scompartimenti di prima, seconda e terza classe, con un buon servizio di ristorazione. Fanno poche fermate rispetto ad altri treni quindi la durata di percorrenza è minore. Un esempio è il Rossiya.

Qui sotto alcuni esempi treni:

  • Rossiya numero 001 e 002 per la tratta Transiberiana Mosca-Vladivostok (9.288 km). Il numero 002 parte da Mosca i giorni dispari alle 13.20 ed impiega circa 7 giorni per arrivare a Vladivostok. Il treno 001 effettua il tragitto inverso, da Vladivostok a Mosca impiegando i soliti giorni.
  • Il numero 003 e 004 (alcune volte vengono chiamati 033 e 043) percorrono Mosca-Pechino passando per la Mongolia (7.621 km). Il treno 004 parte da Mosca ogni martedì alle 23.45 e arriva a Pechino il lunedì successivo. Gestito dalla Russia con personale Russo. Il treno 003 effettua il tragitto Pechino-Mosca gestito però da cinesi quindi con personale cinese a bordo.
  • Il numero 005 e 006 effettuano la tratta Mosca-UlanBator.
  • Il treno 019 e 020 percorrono la Transmanciuriana via Manciuria senza passare per la mongolia (8.986 km).
  • Il numero 020 parte da Mosca ogni sabato alle 23.45.



TRENI SKORY

I treni Skory sono la maggioranza dei treni della ferrovia russa. Non sono così moderni come i Firmeny ed effettuano tantissime fermate, quindi il viaggio sarà più lento e più economico. Hanno seconda e terza classe ma in molti casi non la prima classe. Il vagone ristorante è di qualità inferiore rispetto a quello dei treni Firmeny.

Alcuni esempi di treni:

  • il treno 099 e 100 percorre la tratta da Mosca a Vladivostok e sono un’alternativa economica al Rossiya;
  • il numero 007 e 008 effettuano esclusivamente la tratta Novosibirsk-Vladivostok;
  • il treno 060 e 070 percorre la tratta Mosca-Chita;



TRENI PASSENGER

I treni Passenger effettuano percorsi di qualsiasi dimensione e di solito fanno fermate in ogni stazione. Treni lenti e molto economici. Sopra troverai più gente del posto e molti meno turisti. La qualità di questi treni è bassa rispetto ai precedenti ed anche loro hanno solo la seconda e terza classe.

Anche qui alcuni esempi:

  • il numero 361 e 362 percorrono la tratta Irkutsk – Ulan Bator
  • il numero 023 e 024 percorrono la tratta Ulan Bator – Pechino

TORNA ALL’INDICE ⏫




TRENI DI LUSSO

Come ti ho già anticipato all’inizio di questo post, esistono varie compagnie private che organizzano carrozze o treni privati di lusso che partono in precise date dell’anno. La prenotazione comprende un vagone letto privato, gite organizzate in anticipo, pasti in un lussuoso vagone ristorante, etc. Un pacchetto tutto incluso simile a una crociera, ma in questo caso si viaggia in treno. I prezzi di questi treni ovviamente non sono alla portata di tutte le tasche. Esistono tre tipi di treni di questo tipo.

guida organizzare transiberiana

Il primo è The Golden Eagle, gestito dalla compagnia Golden Eagle Luxury Trains. Questo è il loro sito http://www.goldeneagleluxurytrains.com . Organizza molti percorsi sulla Transiberiana e sulla Transmongolica in entrambi i sensi di percorrenza. Solitamente è possibile prenotare da Febbraio fino a Settembre, variano di anno in anno. Il biglietto, quello più economico, costa attorno ai 13900 euro (15000 dollari). Evito di dirvi quanto costa quello più caro! Sotto una foto di una stanza presa dal loro sito.

“traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train

Il secondo è The Tsar’s Gold (letteralmente tradotto in L’oro degli zar). Questo bellissimo treno gestito dalla compagnia tedesca Lernidee percorre la tratta da Pechino a Mosca (e viceversa) in 16 giorni (programmate solitamente fra i mesi di maggio e settembre). I prezzi sono sempre alti se pur più bassi rispetto al primo, oscillano tra i 4500 ed i 4000 euro. Questo è il loro sito: https://www.lernidee.de sotto una foto presa dal loro sito.

“traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train

Il terzo treno è l’Imperial Russia. E’ il treno più nuovo dei tre, visto che il suo primo viaggio è stato nel 2014. Il viaggio è organizzato dalla compagnia ferroviaria russa Russian Railways, più precisamente dalla sua agenzia di viaggi. Tutte le informazioni sulle tratte e sui prezzi possono essere trovate nel loro sito web: http://rzdtour.com.

Esistono diversi percorsi che si possono fare durante i mesi di luglio, agosto e settembre, con prezzi che partono da 6400 euro. Circa due anni fa quando iniziai a valutare il viaggio i prezzi erano attorno ai 5000 euro. Sul sito comunque trovate tutte le informazioni necessarie per completare un pacchetto già completo e definito. Sotto è presente il loro video su youtube.

TORNA ALL’INDICE ⏫






TIPI DI SCOMPARTIMENTO

Per quanto riguarda gli scompartimenti ne potrai trovare tre tipi diversi:




TERZA CLASSE

La Terza Classe chiamata anche Platzkart è un vagone aperto senza porte o tende con due letti a castello e due letti laterali aggiuntivi. I bagagli posso essere posizionati nei piani sopra il letto o sotto ai letti inferiori. Occhio agli oggetti di valore e ai soldi, portateli sempre con te anche quando andrai in bagno.
Sono presenti dei tavoli nei letti inferiori che dovranno essere condivisi con chi vi starà sopra. Le prese elettriche sono sotto al tavolo. La biancheria dei letti è inclusa nel prezzo del biglietto. Solitamente ti viene fornita pulita e chiusa in buste di plastica. Ricorda: dovrai rifarti il letto da solo.

Nella maggior parte dei treni notturni, pasti, bevande e snack sono acquistabili a bordo ma se hai del caffè in polvere o bustine di tè puoi usare il Samovar, cioè il boiler di acqua potabile bollente presente su ogni vagone. L’aria condizionata non è disponibile. I due bagni elle estremità del vagone, hanno piccoli lavandini e wc a pedale.

Attenzione che verranno chiusi mezz’ora prima dell’arrivo in una stazione e riaperti mezz’ora dopo essere ripartiti da una stazione. Come avrai capito non esiste molta privacy in questa terza classe e questa opzione è usata da quelli che realizzano un tragitto corto o per quelli che non hanno problemi a stare a stretto contatto con persone sconosciute. Anzi il bello del viaggio sulla transiberiana è proprio questo.

  • traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train
  • terza classe transiberiana
  • terza classe transiberiana
  • terza classe transiberiana

Ogni treno ovviamente può avere una colorazione differente rispetto alle immagini sopra o variare per alcuni dettagli ma in linea generale questo è ciò che troverai.

guida organizzare transiberiana

TORNA ALL’INDICE ⏫





SECONDA CLASSE

La Seconda Classe chiamata anche Kupé o Compartment è un compartimento riservato solo a quattro viaggiatori, con due letti a castello. All’interno vi è un tavolino, una porta che si può chiudere a chiave durante la notte, uno specchio dietro la porta ed una grande finestra panoramica apribile.

Le prese elettriche solitamente sono sotto al tavolo. La biancheria dei letti è inclusa nel prezzo del biglietto. Solitamente ti viene fornita pulita e chiusa in buste di plastica. Anche qui dovrai rifarti il letto da solo.
I due bagni elle estremità del vagone, hanno piccoli lavandini e wc a pedale.
Attenzione che verranno chiusi mezz’ora prima di una fermata in una stazione e riaperti mezz’ora dopo essere ripartiti.

Nella maggior parte dei treni notturni, pasti, bevande e snack sono acquistabili a bordo ma se hai del caffè in polvere o bustine di tè puoi usare il Samovar, cioè il boiler di acqua potabile bollente presente su ogni vagone. Lo snack per la colazione in molti casi è incluso nel prezzo del biglietto e può variare a seconda del treno che scegli. L’aria condizionata è presente solo in alcuni treni più moderni, verifica questa cosa in fase di prenotazione.

  • traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train
  • seconda classe transiberiana
  • seconda classe transiberiana
  • seconda classe transiberiana
  • seconda classe transiberiana

Ogni treno ovviamente può avere una colorazione differente rispetto alle immagini sopra o variare per alcuni dettagli ma in linea generale questo è ciò che troverai.

TORNA ALL’INDICE ⏫





PRIMA CLASSE

La Prima Classe chiamata anche Spalny Vagon (SV) o Soft è la cabina più cara rispetto alle altre, con due letti che puoi usare come posti a sedere durante il giorno. Sui treni numero 003 e 004 c’è una doccia in comune con lo scompartimento di fianco. In altri treni non c’è doccia ma solo il bagno.

L’aria condizionata è presente quasi sempre. Da valutare in fase di acquisto del biglietto che comprende lenzuola pulite, giornali e solitamente anche i pasti. Le prese elettriche sono presenti sia in bagno che nella cabina. Volendo puoi decidere di comprare due biglietti e viaggiare da solo.

  • traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train
  • prima classe transiberiana
  • prima classe transiberiana

Ogni treno ovviamente può avere una colorazione differente rispetto alle immagini sopra o variare per alcuni dettagli ma in linea generale questo è ciò che troverai.

TORNA ALL’INDICE ⏫





BIGLIETTI E PREZZI

Questi sono i costi da me sostenuti per treni notturni con biglietto di seconda classe con cuccetta:

  • il 027A da San Pietroburgo a Mosca, costo 24,49 euro;
  • il 024M da Mosca a Kazan, costo 25,61 euro (colazione inclusa);
  • il 378N da Kazan A Ekaterinburg, costo 24,36 euro;
  • il treno notturno (tre notti in treno) da Ekaterinburg ad Ulan-Ude, costo 118,01 euro;

Il totale è 192,47 euro per la tratta da San Pietroburgo ad Ulan-Ude.

La terza classe costerebbe circa la metà della seconda classe mentre la prima classe costerebbe circa il doppio della seconda classe. Questo per farti avere un idea del budget che andrai a spendere.
Se a questo costo totale ci aggiungiamo il costo dell’ostello a San Pietroburgo (13 euro) e dell’ostello a Mosca (11,80 euro), la mia spesa complessiva solo per dormire e per spostarmi in treno è stata di 217,27 euro in ben nove giorni di viaggio in Russia.

guida organizzare transiberiana

I prezzi dei biglietti variano ovviamente un po’ come accade per i voli aerei. L’importante è di prenotare in anticipo per massimizzare il risparmio ed essere sicuri di trovare i biglietti. Al massimo lo puoi fare 45 giorni prima. Attenzione perché i biglietti si esauriscono in fretta ed io stesso ho avuto difficoltà a trovare i biglietti già 30 giorni prima di partire.
Ho fatto un post separato che ti spiega passo per passo come fare per prenotare sul sito ufficiale Russo.

TORNA ALL’INDICE ⏫




COME ORGANIZZARE IL VIAGGIO?

La Transiberiana la puoi fare sempre, quindi per tutto l’anno puoi pianificare il tuo viaggio. I mesi estivi, a pare mio, sono i migliori perché le giornate sono più lunghe ed il clima ti faciliterà gli spostamenti. Ovviamente in estate i biglietti sono più cari rispetto all’inverno. Per i più temerari ovviamente c’è la possibilità di affrontare il gelido inverno siberiano. A te la scelta.




PRENOTARE I VOLI

Una volta che avrai chiaro il tragitto e le tappe da fare è arrivato il momento di iniziare a prenotare. Come per ogni viaggio, in linea generale prima prenoti il volo e più massimizzi il risparmio del biglietto aereo.

Nel 2019, per la mia transiberiana, ho prenotato il volo di andata da Milano Malpensa verso San Pietroburgo con circa 70 giorni di anticipo. Per il volo di ritorno da Shanghai verso Milano ho prenotato circa 60 giorni prima. Compatibilmente con il lavoro, famiglia o salute, ti conviene prenotarlo con 3 o 4 mesi d’anticipo.

TORNA ALL’INDICE ⏫




RICHIEDERE I VISTI

Con i biglietti dei voli in mano puoi richiedere i visti necessari. Il visto per chi non lo sapesse è l’autorizzazione che un paese rilascia ad un cittadino straniero che vuole entrare nel suoi confini. In Europa ad esempio non è necessario perché i cittadini possono muoversi all’interno dell’Area Schengen senza richiedere autorizzazioni.

I visti solitamente si richiedono due mesi in anticipo. Dalle ricerche che ho fatto non è possibile richiedere i visti direttamente alla frontiera, se nel corso degli anni però vi saranno modifiche in merito, vi prego di segnalarmelo così correggerò il post.

Il visto si richiede in due modi.
Nel primo caso puoi fare tutto da solo, non è poi così difficile e ti farà risparmiare qualcosa.
Nel secondo caso puoi richiederlo ad un’agenzia specializzata, sarà più semplice perché gestiranno tutto loro, ti aiuteranno a gestire tutta la documentazione da firmare, sarà necessario spedire questa documentazione con il passaporto alla loro sede e dopo due settimane ti rispediranno il passaporto completo di visti. Questo servizio ovviamente ha un costo.

Per avere un’idea dei prezzi, ti riporto il mio esempio. Nel 2019 per ho dovuto richiedere tre visti: Russia, Mongolia e Cina. In totale questi tre visti mi sono costati 417 euro, con spedizioni, assicurazione di viaggio e lettere di invito compresi nel prezzo. Una media di 30 euro in più per ogni visto richiesto rispetto a fare tutto da solo.

A me piace organizzare i miei viaggi da solo ma quando si tratta di visti, mi sento più sicuro ad affidarmi ad agenzie che da molti anni svolgono questo lavoro. Se abiti a Roma, Genova, Milano o Palermo sarà più semplice perché in città è presente un ambasciata od un consolato.

IN QUESTO POST SPIEGO COME FARE PER RICHIEDERE I VISTI.

COME RICHIEDERE IL VISTO PER LA RUSSIA (post ancora da fare) nel 2021 non sarà più necessario.
(tempistiche massime 15 giorni)

COME RICHIEDERE IL VISTO PER LA MONGOLIA (post ancora da fare)
(tempistiche massime 12 giorni)

COME RICHIEDERE IL VISTO PER LA CINA (post ancora da fare)
(tempistiche massime 7 giorni)

CONSIGLIO PER VELOCIZZARE LA RICHIESTA

Durante la richiesta dei visti, ti verrà chiesto di elencare i vari alberghi o alloggi in cui passerai le tue notti all’interno del paese. Puoi tranquillamente prenotare degli alloggi a caso con disdetta gratuita fino a 7 giorni prima del tuo arrivo ad esempio su Booking o siti simili e citare quelli nella richiesta del visto.
Una volta ottenuto il visto puoi cancellare le tue prenotazioni casuali e richiedere quelle da te preferiti. Ho fatto la stessa cosa nel 2019 su consiglio della mia agenzia che ha gestito i miei visti e per velocizzare la pratica di richiesta.

TORNA ALL’INDICE ⏫




PRENOTARE I TRENI

Solitamente i biglietti si prenotano in anticipo perché si esauriscono in fretta. Si possono prenotare in due modi.




DIRETTAMENTE IN STAZIONE

Nel primo caso puoi comprare i biglietti direttamente in stazione. Ovviamente con tutti i rischi del caso perché è probabile che alcuni treni siano pieni durante i mesi estivi. Un altro aspetto che molti danno per scontato è il problema della lingua inglese.
A Kazan ad esempio ho avuto grossi problemi di comunicazione con il personale in stazione. Volevo depositare il bagaglio in un armadietto per poi girare la città e per mia fortuna un ragazzo russo che parlava inglese dietro di me mi ha aiutato nel deposito. Sperò di essere stato sfortunato io, c’era personale non troppo giovane, probabilmente era per quello. Quindi tenete a mente, una volta usciti da San Pietroburgo o Mosca, se non conoscete il Russo sarà dura comunicare.
Attenzione anche al fatto che gli orari delle partenze dei treni e degli arrivi. Da pochi anni hanno smesso di indicare gli orari di arrivi e partenze con l’orario di Mosca. Meno male direi. Non dovrete quindi calcolarvi da soli l’ora esatta in base al fuso orario.




PRENOTARE IN ANTICIPO

Nel secondo caso si può prenotare in anticipo il treno e poi essere libero di visitare la città senza pensieri, puoi farlo sul sito ufficiale delle ferrovie russe (RDZ). Se non sai come si fa, ho fatto un post a parte che spiega come fare per acquistare i biglietti.

Una piccola parentesi da fare per l’acquisto dei biglietti on-line. Per la tratta Russa, i biglietti che acquisterai li riceverai via email in formato PDF e potrai presentarli direttamente sul treno assieme al tuo passaporto.
Per spostarti in Cina, una volta pagati i biglietti sul sito dovrai cambiarli da elettronico in cartaceo in stazione un giorno prima della partenza, come ad esempio mi è successo per andare da Pechino a Shanghai.




TRENI PER MONGOLIA E CINA

Per andare dalla Mongolia fino in Cina, dopo aver prenotato on-line dovrai ritirarli direttamente in città. Ti spiego meglio. Mi è successo ad esempio sul sito https://www.russiantrain.com/it per il costosissimo treno che da Ulan Bator (Mongolia) va verso Pechino (Cina). Ho dovuto in questo caso ritirare il biglietto a Mosca in un ufficio turistico. In alternativa possono spedirtelo in Hotel a Mosca o in qualsiasi altro alloggio in Russia. Questo sito è il meno costoso che ho trovato. Nel caso qualcuno conosca un modo più economico me lo segnali che lo scriviamo qui.
Come avrai capito per le tratte fuori dalla Russia non è possibile acquistare il biglietto senza passare tramite un agenzia intermediaria. L’unico modo per non pagarlo con l’agenzia è acquistarlo direttamente sul posto ma rischierai di non trovarli in alta stagione.

TORNA ALL’INDICE ⏫




PRENOTARE GLI ALLOGGI

Che sia un hotel, un ostello o una casa vacanze questo passo è molto semplice e non ci sono cose da dire. Noterai che i prezzi del pernottamento sono molto più bassi rispetto che in Europa. Puoi prenotare tranquillamente con Booking, Airbab ecc…
Io ho preferito dormire sui treni notturni per poi svegliarmi in città la mattina presto. In questo modo ho risparmiato sia in termini di ore di viaggio, perché mentre il treno viaggiava io dormivo e sia in termini economici perché ciò mi ha permesso di risparmiare il costo del pernottamento . Se sei in un gruppo di amici sarà anche divertente dormire sul treno tutti assieme.

TORNA ALL’INDICE ⏫





I MIEI CONSIGLI

Tieni bene in mente che la transiberiana è un viaggio all’avventura. Le condizioni dei treni sono con pochi confort. Dovrai essere in grado di adattarti al fatto che potrai trovare alcune parti del treno polverose o con poca manutenzione. Se non hai questo spirito di adattamento il mio consiglio è di allenarti a fare questa tipologia di viaggio, iniziando con qualcosa di più soft. La transiberiana è considerata l’Everest dei viaggi in treno. Per cui non puoi farla se prima non sei pronto ad affrontarla come si deve.

guida organizzare transiberiana




COSA PORTARE

Ti elenco un po’ di cose che io ho portato ed i miei consigli.




SOLDI

Non ho portato con me molti soldi. Avevo già tutto pagato dall’Italia. In contanti avevo, 100 euro convertiti in Rubli Russi e 100 dollari. In Mongolia accettano tutto ma preferiscono i Dollari Americani. Se hai una carta di credito come esempio la Carta Revolut, non hai bisogno di portarti i contanti. Tra il confine Mongolo e quello Cinese ad Erenhot, ho comprato una bottiglia di acqua pagando con 20 Euro per poi farmi dare il resto in moneta cinese. In questo modo una volta arrivato nella confusione della stazione di Pechino ho potuto pagare subito la metropolitana con moneta cinese e scappare dalla confusione del centro. Non hai idea quanto questo piccolo cambio di monete, mi abbia fatto risparmiare tempo!

Se non conosci la carta Revolut, devi sapere che permette di scambiare direttamente dal tuo smartphone fino 150 valute diverse per poi prelevare subito i soldi ovunque tu sia. Tutto in modo gratuito e senza commissioni! Qui puoi richiederla gratis e ricevere 10 euro di bonus.




VESTITI

Se partirai d’estate considera che a metà giornata potrà fare caldo e le persone saranno tutte in maglietta, pantaloni corti e ciabatte. Al tramonto del sole la temperatura calerà e potrà scendere anche di 10 gradi. La notte avrai bisogno di stare sotto le coperte che ti verranno fornite assieme alle lenzuola pulite. L’ideale è portarsi delle t-shirt e delle felpe per la sera, la notte e la mattina.

Per il mio viaggio ho portato 7 paia di mutante, 7 paia di calzini, 7 t-shirt di cotone, 3 t-shirt di materiale tecnico, 2 paia di jeans, 3 paia di pantaloni corti, 2 tute da ginnastica e 1 felpa pesante per 24 giorni di viaggio. Ho lavato i miei vestiti sul treno nella tratta Ekaterinburg-UlanUde ed in Mongolia prima di andare in Cina con la borsa SCRUBBA. Ho caricato un video recensione su Youtube che ti spiega tutto.

guida organizzare transiberiana




CALZATURE

Scarpe da ginnastica comode per le passeggiate in città specie se viaggerai col peso dello zaino. Ho portato solo un paio di scarpe a tennis ed un paio di ciabatte. Le ciabatte sono fondamentali sul treno perché non puoi ogni volta togliere le scarpe e rimetterle ogni volta che salirai nella cuccetta. Se deciderai di fare qualche tour, nelle foreste Siberiane o in qualche tour in Mongolia metti dentro anche un paio di scarpe da trekking. Io le ho portate ed in Mongolia mi sono servite tantissimo.

TORNA ALL’INDICE ⏫




OGGETTI VARI

SACCO LENZUOLO – Non ho portato il sacco a pelo. Ho portato solo un sacco lenzuolo di materiale sintetico, non in cotone. Meno ingombrante e più leggero da portare in zaino. Il materiale sintetico mi ha permesso di isolarmi dal contatto con le superfici che avrei trovato. Le lenzuola e gli asciugamani che ti vengono forniti sul treno sono puliti ed igienizzati, spesso anche imbustati. Non sapevo però se il materasso ed il cuscino, sul quale avrei dormito, sarebbe stati puliti. Comprato al decathlon e pagato solo 8 euro, ideale perché si può ricoprire anche il cuscino. Non l’ho usato sulla Transiberiana ma è stato utilissimo per dormire nei letti nelle capanne in Mongolia.

LIBRI da leggere o CARTE se siete in gruppo non devono mancare.

CUSCINO GONFIABILE – Utilissimo per dormire in treno, io l’ho usato anche in Mongolia. Nei miei video in giro per la Mongolia col bus l’ho prestato a tutto il mio gruppo per far riposare e rilassare il collo durante gli spostamenti. Utilissimo da mettere sotto il cuscino del treno per stare più alti col busto quando si legge un libro.

guida organizzare transiberiana




IGIENE PERSONALE

ASCIUGAMANO – Sul treno ho sempre trovato un piccolo asciugamano di spugna. Ho portato con me due asciugamani in micro-fibra uno grande ed uno formato piccolo. Facili da lavare e da asciugare ogni giorno dentro la mia sacca SCRUBBA citata sopra nei vestiti. Conviene secondo me portarseli dietro, ti faranno comodo se andrai nel deserto in Mongolia.

CARTA IGIENICA e SALVIETTE UMIDIFICATE Inseparabile compagno di viaggio per gli avventurieri. La carta è presente sul treno ma è più un velo che una carta igienica. Finissima e poco consona all’uso che se ne deve fare. La useranno tutti e finirà quando sarà il tuo turno nel bagno, scommettiamo? 🙂 Portarsela dietro assieme a qualche salvietta umidificata (magari quelle biodegradabili) è sempre utile.

SAPONE e GEL IGIENIZZANTE utilissimo per lavarsi sul treno anche questo finirà nel momento in cui tu andrai in bagno credimi.

TAPPI PER LE ORECCHIE – Sono fondamentali se hai problemi a dormire con i rumori del treno o in caso di compagni di viaggio che russano.

TORNA ALL’INDICE ⏫




COMPONENTI ELETTRONICI

SCHEDA SIM RUSSA – Mi sono trovato benissimo con la compagnia Beeline. Era l’unica che mi offriva per meno di 12 euro una SIM card con Giga infiniti, in questo modo ho potuto usare applicazioni per massaggiare, inviare foto e fare video chiamate a parenti ed amici. Una compagnia vale l’altra ci sono offerte che costano meno. Dipende ovviamente dalle tue esigenze.
Nel post sotto trovi tutte le info utili.

PERSA MULTIPLA – Sul treno ci sono poche prese e molte le ho trovate rotte e non funzionanti. Ho portato con me questa presa multipla comprata su Amazon. Si attacca ovunque e permette di attaccarci sopra qualsiasi altra presa di qualsiasi tipo. Ha quattro potre USB, una type-c per la carica rapida ed un fusibile di ricambio al suo interno. A differenza di altri adattatori questa ti permette di attaccare un fono per capelli o un ferro da stiro. Supporta fino a 2000w. Se stai pensando che ne hai già una, verificala correttamente perché quelle che costano 10 euro o meno dal cinese non supportano questo tipo di assorbimento di energia, cosa che secondo me è fondamentale.

guida organizzare transiberiana

POWER BANK – Fondamentale se andrai in Mongolia disperso nel deserto. Avevo la possibilità di ricaricare le batteria della mia macchina fotografica con l’USB, ed è stato fondamentale. In Russia ed in Cina mi è servita a poco o nulla.

TORCIA ELETTRICA – Mi dirai, che senso ha portarla? Immaginiamo che durante la notte, quando sul treno staccheranno la corrente elettrica, tu avrai bisogno di andare in bagno. Mi rivolgo soprattutto ai maschietti. Immaginati la scena, ti alzi di notte, un po’ assonato, il treno dondola e ti devi sostenere alle pareti del vagone, entri in bagno, in una mano hai la torcia, con l’altra ti sostieni alla parete del bagno per mantenere l’equilibrio e come fai a “puntare” e “centrare” il bersaglio senza mani? 🙂

Ora capirai perché ho portato una torcia elettrica da speleologo, quelle con l’elastico da mettere in testa. Mi è servita anche in Mongolia di notte per andare verso i bagni con le cose in mano, quindi saponi, asciugamano e vestiti puliti. Mi ha facilitato notevolmente le cose. Ti serve ad esempio anche nel caso tu voglia leggerti un libro senza disturbare gli altri compagni di compartimento che vorranno dormire.

TORNA ALL’INDICE ⏫




CIBI E BEVANDE

CIBO – Sul treno è possibile acquistare di tutto. Tutto è meno costoso che in Italia. Sui treni c’è sempre il famoso Samovar il boiler di acqua potabile bollente ed usarlo per le tue bustine da tè, del caffè in polvere o per i cibi liofilizzati. Se non ami questo genere di cose e non vuoi nemmeno sperimentarle, il vagone ristorante è sempre a tua disposizione.

Ti consigli di non portarti tantissimo cibo dall’Italia, si trova tutto molto facilmente in Russia nei supermercati e ti costerà anche meno. Con me ho portato un vasetto di Nutella, delle buste con frutta secca, dei frullati di frutta monoporzioni, un pacco di pasta (da buon italiano) che ho cucinato ed offerto agli altri viaggiatori in ostello e dei fagioli in scatola. La pasta ed i fagioli li ho portati in caso di emergenza perché essendo vegetariano mi garantivano il giusto apporto di carboidrati e proteine.

TAZZA e POSATE. Io ad esempio ho portato una tazza da campeggio in alluminio e delle posate da campeggio. Pulivo sotto l’acqua bollente del boiler del treno dopo ogni uso.

guida organizzare transiberiana

THERMOS Ho portato con me due thermos da viaggio in alluminio: uno da un litro e l’altro da 400 ml. L’ho usati in questo modo. Prima di partire per la tratta lunga di tre notti in treno da Ekaterinburg verso Ulan Ude ho riempito la bottiglia da un litro con acqua fredda mentre in quello da 400 ml ho messo del succo di arancio freddo. Essendo abituato a fare colazione con succo d’arancio è stato l’ideale perché si è mantenuto per quasi 48 ore. La stessa cosa ho fatto per i viaggi verso Mongolia e Cina.

TORNA ALL’INDICE ⏫




DURANTE IL VIAGGIO

Dopo aver capito grazie a questa guida su come organizzare la transiberiana, ecco un po’ di consigli.




IN STAZIONE

I treni saranno già in stazione quasi un’ora prima della partenza. Considera che dovrai passare: i controlli per i bagagli all’ingresso, trovare il treno sul tabellone, andare al binario, trovare il tuo vagone e farti controllare il biglietto ed il passaporto dal controllore del vagone. Questo vale per tutti i passeggeri del tuo vagone che solitamente sono in media trenta. Ecco perché secondo me ti conviene andare in stazione almeno un’ ora prima di partire.

guida organizzare transiberiana




SUL TRENO

Una volta partito il treno non ti resterà che farti cullare dal viaggio. All’interno di ogni vagone è presente una tabella di riepilogo degli orari. Ti servirà perché non sempre avrai linea sul cellulare ed il GPS spesso ti darà problemi. Qui sotto hai un esempio dei treni 070 e 069.

“traveling italiano italia italian transiberiana come fare guida 2020 2021 prezzo costo trans-siberian railway transmongolica viaggio viaggiare travel trip advice consigli organizzarla agenzia viaggi russia mongolia cina shanghai mosca moscow san pietroburgo kazan ekaterinburg yekaterinburg ulan-ude ulan bator beijing train

Sulla parte sinistra Mosca-Cita (treno 070) e sulla parte destra la tratta inversa Cita-Mosca (treno 069).
Prendiamo come esempio il fatto che partirai da Mosca alle 13:50 sul treno 070. Le città scorreranno dall’alto verso il basso. Le linee rosse indicano i cambi di fuso orario. La prima colonna con gli orari indica l’arrivo nella stazione. Ad esempio prima del cambio del primo fuso orario (linea rossa), arriverai a Kirov alle 5:19 e starai in attesa 32 minuti per poi ripartire alle 05:51. Arriverai a Perm alle 15:36 dopo aver cambiato due fusi orari.

guida organizzare traniberiana

TORNA ALL’INDICE ⏫




LE SOSTE

Durante le fermate di qualche minuto non ti sarà permesso scendere. Scenderanno solo i controllori del vagone i Provodnik (maschio) o Provodnitsa (femmina). Potrai scendere nelle soste più lunghe di 10 minuti e sarà un buon momento per sgranchirsi le gambe, comprare qualche cosa da mangiare o da bere, senza però mai dimenticare di tener d’occhio l’orologio.

Durante le soste lunghe, ho trovato pochissime Babushke ovvero le signore che vendono da mangiare o da bere lungo i binari. Non so se hanno limitato questo tipo di pratica, privilegiando le vendite dei prodotti in stazione o del treno. Queste signore vendono prodotti più freschi e meno costosi rispetto a quanto presente nei negozietti lungo le stazioni

A Novosibirsk ad esempio mi sono allontanato un po’ dal binario avendo 40 minuti di sosta e le Babushke erano tutte dietro dei cancelli esterni quasi al di fuori della stazione. Come se non fossero più autorizzate ad entrare sui binari. Forse anche per problemi legati alla sicurezza, non lo so. Se avrai modo di fare la transiberiana sarei curioso di sapere se riuscirai a trovarle anche tu o meno. Fammi sapere mi raccomando!

SIGARETTE E FUMO
Riguardo alle sigarette ed al fumo. Non è possibile fumare sul treno e nemmeno in bagno. Un ragazzo tedesco è stato beccato a fumarsi una sigaretta con finestrino aperto in bagno ed è stato multato. Quindi occhio a fare i furbi perché i Russi sono molto severi su questo.

BAGNI
Come già detto, i bagni chiudono prima di arrivare e dopo essere ripartiti dalle soste in stazione. Questo legato forse anche a problemi di sicurezza. La mattina è normale trovare la fila davanti ai bagni. Vengono puliti spesso, almeno due volte il giorno, il problema è che essendoci moltissime persone i bagni si sporcano di continuo. Durante le ore di pranzo e cena non c’è quasi mai nessuno in coda.

MANGIARE SUL TRENO
Al ristorante si può mangiare in orari stabiliti. Se chiedi in modo gentile e dai una piccola mancia, solitamente ti faranno mangiare anche un po’ fuori orario. Fai un giro al vagone ristorante per capire gli orari di apertura e chiusura perché ogni treno ha orari diversi. I pasti si pagano in contanti (Rubli).

CUCINARE SUL TRENO
Puoi cucinare nel tuo compartimento. Puoi usare l’acqua calda del Samovar per cuocere i noodles istantanei, quasi tutti i turisti avevano i noodles liofilizzati, persino le persone locali. Anche se non sono certo il massimo della bontà ma ti permettono di mettere qualcosa di caldo nello stomaco magari la sera. Quando sono andato io, dei turisti francesi avevano un fornello a gas e si sono cucinati del riso e dei fagioli. Sembrerebbe possibile quindi cucinarsi da mangiare da soli.

LENZUOLO ED ASCIUGAMANO
Ti verranno fornite lenzuola pulite, imbustate ed igienizzate. Ho sempre trovato anche un piccolo asciugamano di spugna pulito a bordo di ogni treno. Altri amici che hanno fatto il medesimo viaggio mi hanno di non averlo trovato. Su ogni treno che prenderai dovrai rifarti il letto. Dovrai restituire le lenzuola alla fine di ogni tua tratta. I controllori del vagone ti avviseranno poco prima dell’arrivo al tuo capolinea.

TORNA ALL’INDICE ⏫

Spero davvero che tu abbia trovato informazioni utili. Ricorda che partire organizzati ti permettere di vivere a pieno delle emozioni del viaggio. In un viaggio così lungo come la transiberiana è importante pianificare le cose in anticipo per non rischiare di avere problemi o inutili perdite di tempo. Sotto trovi altri articoli in merito alla Transiberiana. Grazie per aver visualizzato i miei contenuti. Per rimanere sempre aggiornato sotto hai i link a tutti i miei social. Buon viaggio!


guida organizzare transiberiana

Nei pressi della piazza della Rivoluzione, vicino al lungoneva Petrovskaja, si trova l’unico edificio civile ancora in piedi dai tempi della fondazione di San Pietroburgo ovvero la Casetta di Pietro il Grande.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo


LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE ◀️


INDICE

STORIA

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo.
A quel tempo, la nuova San Pietroburgo era descritta come “un mucchio di villaggi collegati tra loro, come alcune piantagioni nelle Indie Occidentali”. La data della sua costruzione è oggi considerata la data della fondazione della città perché Pietro da questa abitazione sorvegliava la costruzione della nuova città imperiale e della Fortezza di Pietro e Paolo.
I soldati del reggimento Semënovskij costruirono la capanna in soli tre giorni nel maggio 1703.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo

La ringhiera costruita negli anni ’70 del XIX secolo in ghisa traforata attorno alla trama che circondava la casetta assieme al un piccolo giardino. Di fronte al fiume Neva, c’è un busto in bronzo di Pietro.
I membri della famiglia reale avrebbero piantato alberi nel giardino intorno alla casetta in occasioni speciali. Questa tradizione è stata ripresa nel 2011 quando il principe Michele del Kent ha inserito una quercia nel giardino vicino alla casetta nel maggio 2011. Nel 1930 la casetta di Pietro il Grande divenne un museo.

Nel 1934 era parte del complesso Peterhof dei palazzi di Pietro e successivamente, nel 1938, divenne parte del museo del Palazzo d’Estate di Pietro I. La cabina rimase protetta dal personale del museo e divenne il primo museo in città a riaprire al pubblico, già nel 1944.
Dall’inizio del 2004, La cabina di Pietro il Grande è entrata a far parte del Museo di Stato russo.




CARATTERISTICHE

La cabina o casetta di Pietro il Grande è una struttura semplice con un corridoio al centro seguito dalla piccola camera da letto dello zar e una sala da pranzo e studio più spaziosa. L’area della cabina sul perimetro esterno è di 65 metri quadrati.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo

Resti delle pitture originali che imitano i mattoni si possono ancora trovare sui muri della cabina, con le loro finestre sfaccettate insolitamente grandi. Questa tecnica decorativa veniva in genere utilizzata nelle strutture in legno durante i primi anni di esistenza della città. La pittura murale della cabina è l’unico esempio sopravvissuto nel suo genere.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo

L’alto tetto piramidale è coperto di tegole – piccole assi di legno piatte che imitano le piastrelle. Durante il restauro del 1971-1975, condotto dall’architetto A.E. Gessen, il cosiddetto ornamento “floreale” su infissi e porte, realizzato con colori ad olio, è stato eliminato. Erbe e fiori – rose, rosa canina, menta piperita, fiordalisi e garofani – si intrecciano sullo sfondo nero. Ci sono resti di dipinti su tutte le porte interne della cabina. Il dipinto meglio conservato si trova sulla porta dalla sala da pranzo alla camera da letto, raffigurante un interno di una cattedrale dell’Europa occidentale. Le pareti interne dell’edificio sono ricoperte di tela, come ai tempi di Pietro I.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo

Le finestre sono vetrate con il vetro “luna” prodotto ai nostri tempi utilizzando la tecnologia dei primi del XVIII secolo. La mostra del museo moderno ha presentato elementi relativi al tempo di Pietro, incluso il memoriale. Tra questi: l’abito in uniforme di stoffa rossa; Lavoro di canna orientale, lanciando le mani di Pietro con l’impressione fatta sull’industria siderurgica di Lipetsk nel 1707, la barca-vereyka, sedia di Pietro I. La moderna mostra del museo comprende oggetti risalenti al tempo di Pietro I, tra cui oggetti commemorativi, come: uniforme di tela rossa, una canna orientale, un modello della mano di Pietro I basato su un’impronta fatta nella fonderia di Lipetsk nel 1707, un wherry, e La poltrona di Peter.

Peter the Great Cabin

Il disegno della casetta combina un’izba, cioè la tradizionale casa di campagna russa tipica del XVII secolo, ed il Barocco olandese amato dallo zar, che in seguito si sarebbe evoluto nel barocco petrino. La casetta in legno di San Pietroburgo copre solo 60 m² ed è divisa in tre stanze: soggiorno, camera da letto e studio.
Ha ampie finestre ornate e un alto tetto a padiglione di tegole in legno.

All’interno, le pareti di legno erano dipinte con olio rosso per assomigliare a mattoni e le stanze furono chiamate “camere rosse” (krasnye choromsty). Non ci sono fuochi o camini, perché doveva essere utilizzata solo nei caldi mesi estivi. Lo Zar ha passato tutte le estati in questa casetta tra il 1703 ed il 1708 mentre Pietro sorvegliava la costruzione della nuova città imperiale e della Fortezza di San Pietro e San Paolo.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo

Nel 1723 Pietro fece racchiudere la capanna in un padiglione di mattoni rossi, per preservarla dalle intemperie e ordinò che fosse conservata per i posteri in memoria della sua modestia e della costruzione di San Pietroburgo. La protezione in mattoni della casetta fu ristrutturata per ordine di Caterina la Grande nel 1784 e ricostruita da Nicola I negli anni 1840. Nicola I fece anche trasformare la camera da letto in una cappella dedicata a Cristo Redentore.
La casetta di legno si trova perciò dentro la casa di mattoni, come una specie di matrioska.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo

È considerata un prezioso monumento nazionale. I cimeli in essa contenuti sono stati rimossi e la capanna venne protetta con assi e camuffata durante la seconda Guerra Mondiale. Fu il primo museo di San Pietroburgo a riaprire nel settembre 1944, al termine dell’Assedio di Leningrado. Oggetti personali e domestici di proprietà e usati da Pietro sono ancora visibili all’interno e un busto di Pietro, opera di Parmen Zabello, si erge all’esterno.

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo




DOVE SI TROVA

Dopo un po’ di informazioni vediamo dove si trova la casetta di Pietro il Grande. All’inizio si trovava lungo la riva nord del fiume Neva vicino all’Hermitage. Spostata nel 1711 al numero 6 di Petrovskaja Naberežnaja. In pratica tra la Fortezza di Pietro e Paolo e l’Incrociatore Aurora.

In questo riquadro sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sulla casetta, grazie alla mappa di Yandex.




COME RAGGIUNGERLA

Il modo più semplice come sempre è arrivare in metropolitana. Puoi scendere alla fermata Gorkovskaya sulla linea blu distante solo 1km dalla casetta di Pietro il Grande.
Se non sai come funziona la metropolitana a San Pietroburgo ti consiglio di leggere questo articolo che ti riassume a grandi linee il funzionamento di una delle più profonde metropolitane del mondo.

Nel caso tu invece voglia raggiungere questo edificio religioso con il Taxi, in questo articolo ti spiego come fare per utilizzare l’app Yandex Taxi, l’opzione più economica per prendere un Taxi in Russia.




ORARI E CHIUSURE

La casetta di Pietro il Grande è chiusa durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa (varia di anno in anno ed è in date quasi sempre diverse rispetto a quella cristiana), 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre. Tieni d’occhio il calendario!

La Casetta di Pietro il Grande è chiamata dai Russi come Domik Petra ed è la prima residenza dello zar Pietro il Grande ai tempi della fondazione di San Pietroburgo
A quel tempo, la nuova San Pietroburgo fu descritta come "un mucchio di villaggi collegati tra loro, come alcune piantagioni nelle Indie Occidentali". La data della sua costruzione è oggi considerata la data della fondazione della città perché Pietro da questa abitazione sorvegliava la costruzione della nuova città imperiale e della Fortezza di Pietro e Paolo.
La capanna di tronchi fu costruita in tre giorni nel maggio 1703, dai soldati del Reggimento Semënovskij.
A quel tempo, la nuova San Pietroburgo fu descritta come "un mucchio di villaggi collegati tra loro, come alcune piantagioni nelle Indie Occidentali". La data della sua costruzione è oggi considerata la data della fondazione della città perché Pietro da questa abitazione sorvegliava la costruzione della nuova città imperiale e della Fortezza di Pietro e Paolo.
La capanna di tronchi fu costruita in tre giorni nel maggio 1703, dai soldati del Reggimento Semënovskij.

Gli orari di apertura della Caetta di Pietro il Grande sono quelli riportati sotto, ovvero:

Lunedì: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Martedì: CHIUSA
Mercoledì: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Giovedì: aperto dalle 13:00 alle 21:00
Venerdì: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Sabato: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Domenica: aperto dalle 10:00 alle 18:00

La bigiletteria termina la vendita dei biglietti 30 minuti prima della chiusura.




TIPI DI BIGLIETTI




ADULTI

Il costo d’accesso per una persona adulta è di circa 3,70 euro (300 rubli).





BAMBINI E STUDENTI

I bambini fino a sei anni non pagano ed entrano gratis.
I bambini dai 7 ai 18 anni pagano 1,48 euro (120 rubli).




SITO WEB UFFICIALE

Se cerchi altre informazioni o vuoi approfondire ti lascio il link del sito ufficiale http://en.rusmuseum.ru/cabin-of-peter-1/history/


Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

Tsarskoe Selo è una tenuta imperiale Russa che si trova nella città di Pushkin. Il termine Tsarskoe Selo significa “Villaggio dello Zar“. La famiglia imperiale russa trascorreva gran parte del periodo estivo in questo bellissimo complesso residenziale in stile Rococò dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Tsarskoe Selo è una tenuta imperiale Russa che si trova nella città di Pushkin. Il termine Tsarskoe Selo significa "Villaggio dello Zar". La famiglia imperiale russa trascorreva gran parte del periodo estivo in questo bellissimo complesso residenziale in stile Rococò dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

In questo articolo parleremo brevemente della storia di questo luogo e ti spiegherò come fare per raggiungerli e visitarli nel migliore dei modi.

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE ◀️





INDICE

STORIA

Il palazzo di Caterina nasce da una struttura presente già prima della costruzione del sito. Queste terre erano state occupate dal Regno di Svezia che nelle proprie mappe le indicava il sito col nome di “Sarishoff” o “Saarismoisio”, che tradotto dal finlandese significa “maniero su un punto elevato”. Questo lascia intuire che qui vi fossero degli edifici per la difesa militare dell’area.

Caterina

Dopo la fine della campagna della Neva nel 1702, il castello venne dato ad Alexander Menshikov che venne nominato governatore generale del territorio liberato, ma già dal 1710 venne trasferito in proprietà su ordine di Pietro il Grande alla sua futura moglie, Caterina (il loro matrimonio ufficiale ebbe luogo nel febbraio del 1712) con già incluse le terre che andranno poi a cosrtuire il nucleo del parco del palazzo.

La figlia di Caterina, Elisabetta, trovò lo stile della reggia sorpassato e nel 1752, chiese al suo architetto di corte, l’italiano Rastrelli di demolirla e sostituirla con un edificio ancor più grandioso, in uno stile rococò flamboyant. I lavori durarono circa 4 anni, e nel 1756 l’architetto presentò all’imperatrice, a tutta la sua corte stupita e agli ambasciatori stranieri un nuovissimo palazzo con una facciata lunga ben 325 metri.

L’edificio era molto famoso per le sue facciate estremamente lussuose. Più di 100 kg d’oro sono stati usati per decorare il sofisticato fronte di stucchi e le numerose statue sul tetto. Questi particolari dorati brillarono sulla facciata del palazzo fino al 1773, anno in cui Caterina II fece rimpiazzare l’oro con delle dipinture verde oliva.

Il palazzo si raggiunge attraversando un grande giardino alla francese: centro di questo giardino è il padiglione dell’Hermitage, azzurro e bianco. L’interno è arredato con tavoli da pranzo equipaggiati da meccanismi montavivande: l’entrata principale è fiancheggiata da due edifici di forma semicircolare e l’insieme ricorda vagamente piazza San Pietro, a Roma. Tutto il complesso è separato dalla città vera e propria di Tsarskoe Selo da una cancellata di ferro battuto decorata molto finemente.

Tsarskoe Selo è una tenuta imperiale Russa che si trova nella città di Pushkin. Il termine Tsarskoe Selo significa "Villaggio dello Zar". La famiglia imperiale russa trascorreva gran parte del periodo estivo in questo bellissimo complesso residenziale in stile Rococò dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Caterina II, vedeva il palazzo come un esempio di “architettura di panna montata” ormai fuori moda. Al momento della sua ascesa al trono, alcune statue del parco stavano per essere ricoperte d’oro, come la defunta zarina Elisabetta aveva ordinato, ma l’ordine che fu subito sospeso appena la nuova imperatrice venne a sapere quanto queste opere costassero.

In seguito alla morte della zarina, nel 1796, al palazzo di Caterina, il nuovo zar preferì quello di Pavlovsk: i regnanti successivi preferirono soggiornare infatti al vicino castello di Alessandro, evitando, con due sole eccezioni, di farvi nuove aggiunte o modifiche, e trattandolo con il riguardo dovuto a un monumento alla ricchezze di Elisabetta e alla gloria di Caterina.

TORNA ALL’INDICE

Tsarskoe Selo è una tenuta imperiale Russa che si trova nella città di Pushkin. Il termine Tsarskoe Selo significa "Villaggio dello Zar". La famiglia imperiale russa trascorreva gran parte del periodo estivo in questo bellissimo complesso residenziale in stile Rococò dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Nel 1817 lo zar Alessandro chiamò Vasily Stasov perché rimodernasse alcuni degli interni del palazzo della nonna nello stile più à la page in quel periodo, lo stile impero. Durante la Rivoluzione di Ottobre del 1917,
infatti, il palazzo venne dapprima saccheggiato e successivamente si pensò di convertirlo col parco in un museo da aprire al pubblico da parte delle autorità nazionali e in parte utilizzato come orfanotrofio, rinominando di conseguenza l’intero complesso nel 1918 come Detskoye Selo ovvero “Villaggio dei bambini”. Il 9 giugno del 1918 venne ufficialmente inaugurato il museo.

Durante la ritirata che seguì l’assedio di Leningrado, l’esercito tedesco distrusse intenzionalmente buona parte del palazzo, lasciandolo come un guscio svuotato di quegli arredi che erano stati lasciati dai russi incaricati di nasconderli per preservarli. Soltanto una piccola parte è stata salvata in questo modo, ma ha già rivestito una grande importanza nel restauro del palazzo, terminato in quasi totalità per il tricentenario della città nel 2003.

Nel 1937, per commemorare il 100º anniversario della tragica morte dello scrittore russo Alexander Pushkin che aveva studiato presso il vicino liceo istituito dallo zar Alessandro I, il villaggio venne così chiamato in suo onore. Nel gennaio del 1983 il palazzo e il parco ottennero lo status di parco nazionale e nel 1990 venne istituita la riserva nazionale di Tsarskoye Selo.




DOVE SI TROVA

Tsarskoe Selo si trova nella città di Pushkin a 25 km a Sud di San Pietroburgo. Questa bellissima tenuta comprende il Palazzo ed il Giardino di Caterina, il palazzo ed il Parco di Alessandro ed il vasto parco di Pavlovsk a 4 km più a sud. Se vorrai visitarla considera che dovrai partire presto perché hai tantissime cose da vedere.

Sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica, grazie alla mappa di Yandex.

TORNA ALL’INDICE ⏫




COME RAGGIUNGERLA

Si può raggiungere la città di Pushkin (Tsarskoe Selo) in vari modi con i mezzi pubblici o con un taxi.
Ovviamente ogni metodo ha i suoi pro ed i suoi contro. Analizziamo dunque tutti i dettagli di ogni tipologia di trasporto.




METROPOLITANA + AUTOBUS

Hai la possibilità di unire la metropolitana con l’autobus per raggiungere la tenuta Tsarskoe Selo (Pushkin) in due modi.




MOSKOVSKAYA

Dalla stazione della metropolitana Moskovskaya (sulla linea blu) prendi l’uscita con l’indicazione “Buses for the airport” e poi prendi il mini bus (martshrutka) numero 286, 299, 342 o K-545 che ti porteranno a Pushkin (Tsarskoe Selo) al costo di 0,60 euro circa (50 rubli). Sempre su questi autobus volendo puoi proseguire fino a Pavlovsk.

Se non sai come funziona la metropolitana a San Pietroburgo ti consiglio di leggere questo articolo che ti riassume a grandi linee il funzionamento di una delle più profonde metropolitane del mondo.




KUPCHINO

Dalla stazione della metropolitana Kupchino (liea blu) prendi i minibus K-286, K-342 o K-545 è ti porterà al Palazzo. Il costo del biglietto del bus è circa 0,60 euro (50 rubli).
Se non sai come funziona la metropolitana a San Pietroburgo ti consiglio di leggere questo articolo.

TORNA ALL’INDICE ⏫




TRENO + AUTOBUS

Se non vuoi utilizzare la metropolitana e l’autobus, puoi utilizzare il treno partendo dalla stazione ferroviaria di Vitebsky compra il biglietto per il treno suburbano per la stazione di Pushkin (Tsarskoe Selo)ed in 30 minuti scendi a Detskoe Selo al costo di circa 0,60 euro (50 rubli). Se invece sei interessato ad andare a Pavlosk dovrai scendere alla stazione Pavlosk al costo di 0,65 euro (circa 54 rubli).
Attenzione: i treni suburbani, ad eccezzione per i weekend effettuano solo corse sporadiche.

Una volta arrivato alla stazione di Puskin prendi l’autobus numero 371 o 382 oppure il minibus marshrutka numero K-371, K-377 o K-38 fino al Palazzo di Caterina. L’autobus costa circa 0,60 euro (50 rubli). Il viaggio in bus dura circa 5 minuti.




TAXI

Nel caso tu invece voglia raggiungere il parco di Tsarskoe Selo nella città di Pushkin con il Taxi dovrai farti portare fino al Palazzo di Caterina.
Ho fatto una simulazione di costo con l’app Yandex Taxi ed è venuto fuori il prezzo di circa 7,90 euro (650 rubli) per la classe economy, 10,35 euro (850 rubli) per la classe confort e circa 20,00 euro (1600 rubli) per il minivan per gruppi di 7 persone. Il viaggio in taxi partendo dal centro di San Pietroburgo fino al Palazzo di Caterina dura circa 45 minuti.

In questo articolo ti spiego come fare per utilizzare l’app Yandex Taxi, l’opzione più economica per prendere un Taxi in Russia. Ti consiglio di darci un’occhiata.

TORNA ALL’INDICE ⏫




CHE COSA VEDERE NEL TSARSKOE SELO

I vari Palazzi e Parchi che è possibile visitare all’interno della tenuta di Tsarskoe Selo sono:

  • Il palazzo di Caterina;
  • Il parco di Caterina;
  • Il pacro di Alessandro
    altri piccoli edifici che trovi descritti nel sito ufficiale in questa pagina



PALAZZO DI CATERINA

Il Palazzo di Caterina è chiuso il martedì e durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa (varia di anno in anno ed è in date quasi sempre diverse rispetto a quella cristiana), 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre. Tieni d’occhio il calendario!

Tsarskoe Selo è una tenuta imperiale Russa che si trova nella città di Pushkin. Il termine Tsarskoe Selo significa "Villaggio dello Zar". La famiglia imperiale russa trascorreva gran parte del periodo estivo in questo bellissimo complesso residenziale in stile Rococò dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Gli orari di apertura sono quelli riportati sotto.




COSTI D’INGRESSO

Adulti (biglietto intero): 12,23 euro (1000 rubli).
Studenti (ridotto): 4,28 euro (350 rubli).
Audioguida (opzionale): 1,84 euro (150 rubli).




APRTURA ESTIVA (MAGGIO -> SETTEMBRE)

Lunedì: aperto dalle 10:00 alle 16:45
Martedì: CHIUSO
Mercoledì: aperto dalle 10:00 alle 16:45
Giovedì: aperto dalle 10:00 alle 16:45
Venerdì: aperto dalle 10:00 alle 16:45
Sabato: aperto dalle 10:00 alle 16:45
Domenica: aperto dalle 10:00 alle 16:45

Nei mesi di alta stagione, l’attesa in coda può durare da una fino a quattro ore. Se vuoi visitare il Palazzo di Caterina ti consiglio di arrivare il prima possibile. 




APERTURA INVERNALE (OTTOBRE -> APRILE)

Gli orari potrebbero variare, ti consiglio di visitare il sito ufficiale per verificare l’orario esatto d’apertura.
In questo periodo il palazzo chiude anche l’ultimo Lunedì di ogni mese.




AUDIOGUIDE

Ci sono audioguide al costo di 2,39 euro (200 rubli) in inglese, francese, tedesco, cinese. Sarà necessario lasciare 1000 rubli o un documento di identità come cauzione nell’entrata del Palazzo.




DIVERSAMENTE ABILI

Per i visitatori disabili il Palazzo di Caterina è dotato di un ascensore dedicato e vengono fornite anche sedie a rotelle (è richiesto un deposito, basta lasciare il passaporto).




COSA VEDERE NEL PALAZZO DI CATERINA

Ci sono varie stanze che puoi visitare dentro al palazzo. LE più note sono la sala da ballo e la Camera d’Ambra, cioè una stanza lussuosa composta da pareti e mobili formati da mille schegge d’ambra. Questa stanza fu smontata dai tedeschi e trasportata al Castello di Konigsberg, dove fu esposta nel 1941. Durante la fine della Seconda Guerra Mondiale venne danneggiata gravemente e della Camera d’Ambra per un lungo periodo non si seppe più nulla.

Tsarskoe Selo è una tenuta imperiale Russa che si trova nella città di Pushkin. Il termine Tsarskoe Selo significa "Villaggio dello Zar". La famiglia imperiale russa trascorreva gran parte del periodo estivo in questo bellissimo complesso residenziale in stile Rococò dichiarato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

È proibito scattare foto nella Camera d’Ambra perché è molto sensibile ai flash delle macchine fotografiche. Non è nemmeno permesso farsi dei selfie dentro al Palazzo per ragioni di sicurezza.

TORNA ALL’INDICE ⏫




PARCO DI CATERINA

Il palazzo di Caterina è circondato dal bellisimo parco di Caterina. Il suo ingresso principale si trova in Parkovaya Ulitsa 26. A questo indirizzo è presente la biglietteria, subito dopo il cancello d’entrata sulla destra.

All’interno di questo parco vi è un Grande Lago con attorno altri edifici interessanti, padiglioni ed edifici dallo stile architettonico stravaganti.

Accanto all’entrata si trova anche la fermata dell’autobus. Ti metto sotto il punto esatto sulla mappa. Fermano in questo punto i bus numero 188, 378, 380 e 381 oppure i Mini bus К-347 e К-402.




ORARI D’APERTURA

Il parco, è aperto con orari differenti a seconda dei mesi dell’anno:

Da maggio a luglio dalle 07:00 alle 23:00
Solo nel mese di Agosto dalle 07:00 alle 22:00
Da Settembre ad Aprile 07:00 alle 21:00
Dalle 7:00 alle 9:00 l’ingresso al parco è sempre gratuito.
Attenzione che la manutenzione del parco viene fatta in primavera, verifica tramite il sito che non sia sotto manutenzione.




COSTO D’INGRESSO

La biglietteria dal 25 aprile al 31 ottobre è aperta dalle 09:00 alle 19:00. Dalle 7:00 alle 9:00 l’ingresso al parco è sempre gratuito.
Da Novembre ad Aprile è possibile entrare gratuitamente all’interno del parco.
Nei restanti mesi invece l’ingresso ha il seguente costo:

  • Adulti 1,80 euro (150 rubli)
  • Studenti sopra i 16 anni 0,96 euro (80 rubli)
  • Bambini sotto i 16 anni etrano gratuitamente.

TORNA ALL’INDICE ⏫




PARCO DI ALESSANDRO

Il parco di Alessandro ha una superficie di circa 200 ettari e confina con il Palazzo Tsarskoe Selo. L’ingresso principale al parco si trova di fronte al Palazzo di Caterina. Il parco può anche essere raggiunto anche attraverso il cancello del Palazzo di Alessandro Palace o lungo la strada che porta al Palazzo di Caterina. L’ingresso si può fare ogni giorno dalle 10:00 alle 23:00. L’ultimo accesso si può fare alle 20:30. Il parco è gratuto durante tutto il periodo dell’anno.

Questi sono gli ingressi attivi per il parco:




COME ACQUISTARE I BIGLIETTI

Non ti consiglio di prendere i biglietti lo stesso giorno della visita. Compra i biglietti online sul sito. In questo modo sarai sicuro di entrare. Nei mesi di alta stagione, l’attesa in coda per il palazzo di Caterina può durare da una fino a quattro ore!

TORNA ALL’INDICE ⏫




TOUR ORGANIZZATI CON GUIDA

Se non vuoi acquistare i biglietti sul sito ma vuoi avere una guida (certificata) che ti accompagna per tutto il tour esistono vari tour sul sito di get your guide che è possibile prenotare:
Questo è il primo. Questo tour non comprende il ritiro al tuo alloggio ma dovrai presentarti a Pushkin nell’orario e nella data da te prenotata.
Questo è il secondo tour che comprende anche il prelievo al tuo albergo o alloggio, la visita al palazzo ed al parco e il ritorno al tuo alloggio a San Pietrburgo. Ovviamente questa seconda opzione costa di più.

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO


Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

L’incrociatore aurora è una nave da guerra russa costruita nei cantieri navali di San Pietroburgo, varata l’11 maggio 1900. Partecipò alla prima guerra mondiale cioè prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico.

Incrociatore Aurora, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo fu varato l'11 maggio 1900. Partecipò alla prima guerra mondiale cioè prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico

Oggi è stato trasformato in museo galleggiante, restaurato e ridipinto nel 2014 ha ripreso posto nel 2016 lungo il fiume Bolshaya Nevka, cioè uno dei bracci del Fiume Neva ad est della Fortezza di Pietro e Paolo.
Nei weekend viene preso d’assalto dai bambini di ogni età.

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE ◀️


INDICE

STORIA

Nel 1904-1905 prese parte alla guerra russo-giapponese che vide una schiacciante vittoria giapponese. Questo bellissimo incrociatore fu una delle poche navi russe superstiti e dopo la guerra venne usata come unità di addestramento.

Incrociatore Aurora, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo fu varato l'11 maggio 1900. Partecipò alla prima guerra mondiale cioè prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico

Nel 1911 questa bellissima nave venne inviata in Italia in rappresentanza della Flotta del Baltico per una tre giorni (dal 1º al 3 marzo) per cerimonie e commemorazioni a ricordo dei soccorsi portati alla popolazione di Messina e Reggio Calabria, colpite dal terremoto del 1908.
Durante la prima guerra mondiale, prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico.
L’incrociatore, nell’ottobre del 1917 sparò il colpo che diede il segnale per la conquista del Palazzo d’Inverno di San Pietroburgo durante la Rivoluzione russa.

Incrociatore Aurora, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo fu varato l'11 maggio 1900. Partecipò alla prima guerra mondiale cioè prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico

Nella seconda guerra mondiale, durante l’assedio di Leningrado, venne affondata. I suoi cannoni vennero rimossi e usati in prima linea nelle difese della città. Nel luglio del 1944 venne finalmente recuperata.
Cessò il servizio come nave d’addestramento nel 1961 ma già dal 1950 si iniziò a trasformarla in nave museo, diventando parte del Museo navale militare centrale nel 1956.
I colori ed i dettagli rispecchiano perfettamente lo stile iniziale di questa bellissima nave da guerra.





DOVE SI TROVA

L’incrociatore Aurora, come detto in precedenza, si trova lungo il fiume Bolshaya Nevka che non è altro che un braccio del fiume Neva..

Le fermate della metropolitana più vicine sono ad ovest la Gorkovskaya sulla linea blu oppure ad est la Ploschad Lenina sulla linea rossa.

Dalla fermata Gorkovskaya puoi prendere il bus numero 6 o il numero 40 mentre dalla fermata Ploschad Lenina puoi prendere il bus numero 6.
In alternativa, sei hai voglia e vuoi ammirare il panorama circostante, puoi farla a piedi come ho fatto io.

Incrociatore Aurora, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo fu varato l'11 maggio 1900. Partecipò alla prima guerra mondiale cioè prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico


Se vuoi sapere come fare per utilizzare i mezzi di trasporto pubblici di San Pietroburgo ti consiglio di visitare questa pagina del sito in cui ti spiego come fare ad usare la metro, i bus, taxi, aliscafi e moti altri.

Se vuoi utilizzare un taxi puoi guardare questo articolo che ti spiega come utilizzare Yandex Taxi all’interno della Russia.

In questo riquadro sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sull’incrociatore, grazie alla mappa di Yandex maps.




ORARI E CHIUSURE

L’incrociatore Aurora è chiuso il Lunedì ed il Martedì. Potrai comunque passare di lato ed ammirarlo ormeggiato lungo il fiume Bolshaya Nevka anche in questi due giorni di chiusura. Il mercoledì, il giovedì, il venerdì, il sabato e la domenica è possibile salire a bordo e visitare l’interno, il ponte e la cabina di comando.
Ovviamente come per tutte le altre attrazioni turistiche di San Pietroburgo è chiuso durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa (varia di anno in anno ed è in date quasi sempre diverse rispetto a quella cristiana), 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre. Qunidi tieni d’occhio il calendario!

Incrociatore Aurora, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo fu varato l'11 maggio 1900. Partecipò alla prima guerra mondiale cioè prese parte alle operazioni militari nel mar Baltico

Riepilogo orari settimanali:

Lunedì: CHIUSO
Martedì: CHIUSO
Mercoledì: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Giovedì: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Venerdì: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Sabato: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Domenica: aperto dalle 11:00 alle 18:00

La biglietteria chiude alle 17:15. Oltre tale orario non è più possibile entrare.




TIPI DI BIGLIETTI




ADULTI

Il costo d’accesso per una persona adulta è di circa 7,49 euro (cioè 600 rubli).
I biglietti per l’ingresso si possono acquistare direttamente sul posto perché non ci sarà molta fila.





BAMBINI E STUDENTI

I bambini sotto ai sei anni non pagano ed entrano gratis.
I bambini dai 7 ai 18 anni pagano 4,99 euro (400 rubli).





FOTO E VIDEO

Fino al 2018 per entrare si pagava 300 rubli (la metà di adesso) ma per fare foto o filmati c’era un costo aggiuntivo. Da capire se nel biglietto standard, visto l’aumento di prezzo, è già compreso o meno la possibilità di fare foto e video.




SITO WEB UFFICIALE

Non c’è la possibiità di acquistare i biglietti direttamente sul sito ufficiale. Il sito è solo in Inglese o in Russo.




VISITE GUIDATE

Per gruppi di persone numerose o per gruppi di bambini numerosi vi consiglio però di accordarvi per un prezzo totale scontato.


Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

La Cattedrale di Kazan, in stile neoclassico, è il principale edificio religioso della città. La costruzione iniziò nel 1801 e terminò nel 1811. Il progetto iniziale dell’architetto Andrej Voronichin prevedva due arcate ma a casua dei problemi finanziari ne fu realizzata solo una. A differenza di tutti gli altri edifici religiosi è stata costruita solo con materiali e monodopera russa. Quindi è una delle poche cattedrali made in Russia.

In questa enorme cattedrale semicircolare il poderoso colonnato corinzio abbraccia un giardino ornato da statue come il monumento a Kutuzov od il monumento a Barclay de Tolly. Sotto alla maestosa cupola alta 80 metri è conservata l’icona più venerata nella capitale ovvero la Madonna di Kazan. I fedeli fanno la fila ed attendono di baciare l’icona di Nostra Signora di Kazan, copia di una delle raffigurazioni sacre di Kazan. Attualmente è la sede del vescovo ortodosso di San Pietroburgo.

Dall’immagine che sicuramente avrai visto, lo stile di questa cattedrale ti sembrerà molto simile ad una Basilica Italiana. Il tuo intuito non sbaglia perché l’imperatore Paolo I, ordinò la costruzione della cattedrale seguendo appunto il modello della Basilica di San Pietro a Roma.



Alcuni storici ritengono che lo Zar Pietro I, intendesse costruire una chiesa gemella sull’altro lato della prospettiva Nevskij. La Chiesa ortodossa russa però disapprovava con fermezza il progetto di costruire nell’allora capitale dell’impero russo una replica di un edificio di culto cattolico. Molti uomini di corte di quell’epoca supportarono le scelte dell’imperatore e dell’architetto Voronichin, che rispondevano cioè al desiderio di unire la chiesa cattolica a quella ortodossa.

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE ◀️





INDICE





DOVE SI TROVA

La cattedrale di Kazan sorge sulla riva del Canale Gribaedov all’angolo con la Prospettiva Nevskij. Il canale Gribaedov o Gribaedova è lo stesso canale che trovate vicino alla Chiesa del Salvatore Sul Sangue Versato.

In questo riquadro sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sulla chiesa, grazie alla mappa di Yandex.

TORNA ALL’INDICE ⏫




COME RAGGIUNGERLA

Il modo più semplice è arrivando in metropolitana puoi scendere alla fermata Nevskiy Prospekt sulla linea blu oppure alla fermata Gostinyy Dvor sulla linea verde. Entrambe le stazioni della metropolitana distano circa 4 minuti dalla Cattedrale di Kazan. Se non sai come funziona la metropolitana a San Pietroburgo ti consiglio di leggere questo articolo che ti riassume a grandi linee il funzionamento di una delle più profonde metropolitane del mondo.

Nel caso tu invece voglia raggiungere questo edificio religioso con il Taxi dovrai farti portare fino a Piazza Kazan numero 2. In questo articolo ti spiego come fare per utilizzare l’app Yandex Taxi, l’opzione più economica per prendere un Taxi in Russia.




ORARI E CHIUSURE

La cattedrale di Kazan è aperta tutti i giorni dalle 7.00 fino all’ultimo servizio liturgico, che avviene alle 18.00. Questo orario è riservato a chi vuole partecipare alle preghiere.
Per i turisti o visitatori è aperta tutti i giorni dalle 11:30 alle 19:30.

Qui sopra puoi fare un tuor interno alla cattedrale sfruttando le mappe di Yandex maps.

A differenza degli altri edifici religiosi, la cattedrale di Kazan è principalmente una chiesa ortodossa funzionante a tutti gli effetti. Mi raccomando non dimenticare di rispettare la preghiera delle persone e cerca di fare silenzio una volta dentro.

TORNA ALL’INDICE ⏫




SITO WEB UFFICIALE

Il sito della Cattedrale di Kazan è solo in Russo, non ho trovato la sezione in inglese.


Spero che questa piccola guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ricorda che tutto è gratuito, l’unica cosa che ti chiedo è di mettere un mi piace, sul sito, su instagram, su youtube o dove preferisci. Grazie e Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

La cattedrale di Sant’Isacco è un altro luogo da non perdere se farai visita a San Pietroburgo. Questa Cattedrale, intitolata a Sant’Isacco di Dalmazia, vanta una delle cupole più grandi del mondo. Per rivestire la cupola impiegarono oltre 100 kg di lamina d’oro mentre le colonne di granito rosso della facciata pesano più di 120 tonnellate ciascuna. La Cattedrale di Sant’Isacco è classificata come la seconda chiesa ortodossa più alta del mondo, con 101,5 metri di altezza dietro alla Cattedrale del Cristo Salvatore di Mosca che raggiunge i 103 metri.

La cattedrale di San’Isacco è detta anche “il museo della mineralogia” perché al suo interno sono presenti più di 40 minerali diversi. Gli interni della cattedrale sono decorati da 600 metri quadrati di mosaici, 16 tonnellate di malachite, 14 tipi di marmo ed un affresco di 816 metri quadrati (Karl Bryullov). Le pareti ed i pavimenti interni sono fatti di marmi russi, italiani e francesi, le colonne di malachite e con altre parti con lapislazzuli. La cattedrale infine è abbellita da 400 opere fra sculture, dipinti e mosaici. Le porte della Cattedrale sono state create prendendo spunto dalle porte del Battistero di Firenze.

La cattedrale di Sant'Isacco è un altro luogo da non perdere se farai visita a San Pietroburgo. Questa Cattedrale, intitolata a Sant'Isacco di Dalmazia, vanta una delle cupole più grandi del mondo.


Durante la seconda guerra modniale, i militari decisero di verniciare di grigio la cupola per evitare di attrarre gli aerei nemici e di conseguenza evitare le bombe.
Puoi salire fino alla cima alla cupola in modo da raggiungere il Colonnato della Cattedrale, da dove potrai ammirare San Pietroburgo dall’alto. Ti spiegherò più avanti come salire fino in cima al Colonnato superiore.

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE ◀️





INDICE

STORIA

La prima cattedrale di Sant’Isacco, consacrata nel 1707, si trovava nei pressi dell’Ammiragliato che però andò in rovina e pochi anni dopo fu demolita.

La cattedrale di Sant'Isacco è un altro luogo da non perdere se farai visita a San Pietroburgo. Questa Cattedrale, intitolata a Sant'Isacco di Dalmazia, vanta una delle cupole più grandi del mondo.


La seconda cattedrale di Sant’Isacco venne costruita nel 1717 proprio nello stesso posto dove oggi è presente la statua del Cavaliere di Bronzo. Vedi immagine sotto.

Pietro I in persona a pose il primo mattone sulla riva della Neva. Questa seconda cattedrale assomigliava alla Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo presente nella Fortezza di Pietro e Paolo ma le rive della Neva non erano ancora state rinforzate e pertanto l’edificio cominciò a sporfondare subendo gravi danni strutturali. La sfortuna, come avrai capito, non era dalla parte della Cattedrale e nel 1735 un fulmine fece scoppiare un incendio che diede il colpo di grazia all’edificio.

Le fondazioni della terza Cattedrale di Sant’Isacco furono poste dove si trova la cattedrale attuale. L’architetto Antonio Rinaldi non riuscì a completate questa terza costruzione perché morì quando solo la parte inferiore era stata completata. Vincenzo Brenna proseguì il lavoro di Rinaldi ma il risultato finale non fu ritenuto soddisfacente.
Lo zar Alessandro Primo decise di riprogettare la Cattedrale di Sant’Isacco ma senza demolire le parti consacrate cioè l’altare e le mura. Molti architetti russi e stranieri parteciparono al bando di ricostruzione ma fu solo August Montferrand, un giovane architetto francese, a fare colpo sullo Zar. La poca esperienza del giovane architetto francese però costrinse tredici architetti russi a completare il lavoro che vediamo tutt’oggi.


La prima questione da risolvere in fase di costruzione era relativa al terreno molto paludoso. Le precedenti fondamenta avevano 11.000 pali di pino incatramato, ai quali ne vennero ne vennero aggiunti altri 13.000, del diametro di 25 cm ciascuno. Le lastre di granito appoggiate direttamente sui pali e furono ricoperte con lastre di calcare. Impiegarono ben 10 anni e 125.000 operai per avere uno spessore di 14,5 metri. LA decisione di conservare alcune parti già consacrate come le mura della vecchia chiesa e l’altare non fu una scelta giusta poiché dopo la posa delle fondazioni alcune crepe apparvero sulle pareti. Alla fine dovettero sospendere i lavori e demolire le parti rimaste del precedente edificio.

TORNA ALL’INDICE





DOVE SI TROVA

Dopo un po’ di storia, vediamo dove si trova. La Cattedrale di Sant’Isacco è situata tra l’omonima piazza e quella dei Decabristi e vicino al fiume Neva. Sarà facile raggiungerla apiedì se sarai all’Hermitage oppure anche se sei alla Fortezza di Pietro e Paolo.

La cattedrale di Sant'Isacco è un altro luogo da non perdere se farai visita a San Pietroburgo. Questa Cattedrale, intitolata a Sant'Isacco di Dalmazia, vanta una delle cupole più grandi del mondo.

In questo riquadro sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sulla chiesa, grazie alla mappa di Yandex.




COME RAGGIUNGERLA

Il modo più semplice come sempre è arrivare in metropolitana. Puoi scendere alla fermata Admiralteyskaya sulla linea viola ed in 7 minuti di camminata arriverai alla Cattdrale di Sant’Isacco.
Se non sai come funziona la metropolitana a San Pietroburgo ti consiglio di leggere questo articolo che ti riassume a grandi linee il funzionamento di una delle più profonde metropolitane del mondo.

Nel caso tu invece voglia raggiungere questo edificio religioso con il Taxi dovrai farti portare fino a Piazza San’Isacco. In questo articolo ti spiego come fare per utilizzare l’app Yandex Taxi, l’opzione più economica per prendere un Taxi in Russia.

TORNA ALL’INDICE




ORARI E CHIUSURE

La cattedrale di Sant’Isacco è chiusa durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa (varia di anno in anno ed è in date quasi sempre diverse rispetto a quella cristiana), 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre. Tieni d’occhio il calendario!

Classificata come la seconda chiesa ortodossa più alta del mondo, con 101,5 metri di altezza dietro alla Cattedrale del Cristo Salvatore di Mosca che raggiunge i 103 metri. Per rivestire la cupola impiegarono oltre 100 kg di lamina d'oro mentre le colonne di granito rosso della facciata pesano più di 120 tonnellate ciascuna.

Gli orari di apertura della Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato sono quelli riportati sotto, ovvero:

Da Novembre ad Aprile

Lunedì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Martedì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Mercoledì: CHIUSA
Giovedì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Venerdì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Sabato: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Domenica: aperto dalle 10:30 alle 18:00

Da Maggio ad Ottobre

Lunedì: aperto dalle 10:30 alle 22:30
Martedì:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Mercoledì: CHIUSA
Giovedì:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Venerdì:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Sabato:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Domenica:
aperto dalle 10:30 alle 22:30

Dal 1 giugno al 20 agosto è posibile accedere al colonnato fino alla 04:30 del mattino.

TORNA ALL’INDICE




TIPI DI BIGLIETTI




ADULTI

Il costo d’accesso per una persona adulta è di circa 4,32 euro (350 rubli).
I biglietti per l’ingresso si possono acquistare in vari modi, ovvero:

Sul sito inoltre potrai sapere se sono previsti dei concerti corali in determinate date.

Per andare fino in alto nel Colonnato della cattedrale dovrai acquistare un biglietto aggiuntivo che costa 1,85 euro in più (150 rubli). Salirai 262 scalini per una altezza di 43 metri. In estate inoltre potrai salire sul colonnato per ammirare una fantastica vista panoramica di San Pietroburgo, con il fiume Neva e i suoi famosi ponti.

Se andrai da inizio giugno a metà luglio, nel periodo delle notti bianche, il cielo notturno non sarà quasi mai totalmente buio e la luce all’orizzonte sarà qualcosa di spettacolare.





BAMBINI E STUDENTI

I bambini fino a sei anni non pagano ed entrano gratis.
I bambini dai 7 ai 18 anni pagano 1,28 euro (100 rubli).
Gli studenti in possesso della tessera internazionale dello studente (ISIC) pagano 2,56 euro (200 rubli).

TORNA ALL’INDICE




COME ACQUISTARE I BIGLIETTI

Puoi acquistare i biglietti lo stesso giorno della visita. Il mio consiglio però è quello di comprare i biglietti online sul sito. In questo modo sarai sicuro di entrare. Consiglio questo perché può capitare durante il preiodo estivo o nei weekend che moltissimi turisti si riversino all’interno della Cattedrale e che venga sospesa la vendita di biglietti fino al giorno seguente. Sul sito inoltre avrai anche modo di capire se la chiesa sarà chiusa o meno in quel determinato giorno.




BIGLIETTERIE

Potrai acquistare i biglietti d’ingresso sulla parte nord est della cattedrale, dove appunto si trovano le biglietterie ed a fianco le casse automatiche. Vedi immagine sotto. Solitamente non c’è moltissima fila.




SITO WEB UFFICIALE
Per andare fino in alto nel Colonnato della cattedrale dovrai acquistare un biglietto aggiuntivo che costa 1,85 euro in più (150 rubli).

I biglietti sono in vendita anche sul sito della chiesa. Si possono acquistare con 30 giorni di anticipo ed al massimo 4 biglietti con il solito utente. Una volta effettuato il pagamento con carta di credito, riceverai un pdf tramite e-mail che dovrai comunque stampare. La stampa è necessaria perché dovrai successivamente convertire questo foglio nel biglietto vero e prorio alle casse automatiche o alle biglietterie.
Attenzione però, i biglietti dal costo ridotto dovranno essere acquistati solo sul posto nelle biglietterie tradizionali e non sul sito.




AUDIOGUIDE

Le audioguide sono disponibili a pagamento in moltissime lingue come ad esempio: Italiano, Francese, Inglese, Tedesco, Spagnolo, Russo, Giapponese, Cinese e Koreano. Puoi chiederle direttamente dentro la Cattedrale al costo di 2,56 euro (200 rubli).

TORNA ALL’INDICE

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO




VISITE GUIDATE

Uno dei tour organizzati e privati che puoi prenotare è disponibile sul sito di Getyourguide.it
Tutti i dettagli sono riportati sul sito eb di Getyourguide

Per andare fino in alto nel Colonnato della cattedrale dovrai acquistare un biglietto aggiuntivo che costa 1,85 euro in più (150 rubli).

Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

Il Rompighiaccio Krassin ebbe una carriera costellata di episodi ricchi di interesse, prendendo parte ad operazioni militari e a spedizioni scientifiche. La sua storia però è legata in modo stretto alla mia cara Italia. Questa nave militare infatti, partecipò alla prima operazione di salvataggio internazionale. Più precisamente partecipò al recupero di alcuni dei sopravvissuti dell'equipaggio del dirigibile Italia, precipitato sulla banchisa polare durante il rientro dalla spedizione al Polo Nord guidata da Umberto Nobile.

Il Rompighiaccio Krassin (in russo Красин), varato col nome di Svjatogor nel 1916 è entrato in servizio per la Marina Imperiale Russa il 31 marzo 1917. Ribattezzato col nome Krassin nel 1927 in onore del defunto Leonid Borisovič Krasin, fu una delle navi più famose della flotta sovietica. Costruito su ordine dell’allora ministro della Marina Imperiale, dai cantieri navali del Regno Unito Armstrong Whitworth in base al progetto del viceammiraglio Makarov.
Rimasto operativo nella flotta russa fino al 1972, successivamente ha servito come nave di ricerca per il Ministero della Geologia fino al 1992. Attualmente è ancorata a San Pietroburgo, lungo le rive della Neva, ed è diventata un museo.

Il Rompighiaccio Krassin

Sito ufficiale in inglese http://www.krassin.ru/en/


INDICE




STORIA

Il Rompighiaccio Krassin ebbe una carriera costellata di episodi ricchi di interesse, prendendo parte ad operazioni militari e a spedizioni scientifiche.
La sua storia però è legata in modo stretto all’Italia. Questa nave militare infatti, partecipò alla prima operazione di salvataggio internazionale. Più precisamente partecipò al recupero di alcuni dei sopravvissuti dell’equipaggio del dirigibile Italia, precipitato sulla banchisa polare durante il rientro dalla spedizione al Polo Nord guidata da Umberto Nobile.




UMBERTO NOBILE




L’IMPRESA

L’impresa di Umberto Nobile culminata con la conquista del polo nord (maggio 1928) con un innovativo mezzo di trasporto, il dirigibile “Italia”, diede luogo ad uno dei più drammatici interventi di salvataggio internazionale, conclusosi grazie proprio al Rompighiaccio Krassin.

Il Rompighiaccio Krassin

Il 25 maggio, il dirigibile Italia dopo aver sorvolato il polo Nord ed impossibilitato a prender terra per le avverse condizioni atmosferiche, proseguì il viaggio in completa balia del mal tempo. Fu costretto ad abbandonare parte del suo equipaggio in condizioni estremamente precarie sulla banchisa di ghiaccio.




IL SEGNALE

Il 3 Giugno 1928 alle ore 19:30, un giovane radioamatore russo, Andrei Schmidt, da uno sperduto villaggio della provincia della Dvina Settentrionale (un fiume), con una radio ad onde corte auto-costruita, riesce a captare la richiesta di soccorso dei naufraghi del dirigibile Italia.

Il Rompighiaccio Krassin


L’Ammiragliato sovietico dà ordine di preparare il Rompighiaccio Krassin, alla fonda sul fiume Neva a Leningrado e R.Samoylovich è nominato capo della spedizione. Si comincia il caricamento del carbone necessario ai propulsori della nave.
Il 15 Giugno, il “Krassin” salpa da San Pietroburgo alla volta di Kronstadt, per ricostituire le scorte di acqua dolce e per il calcolo di deviazione della bussola.




MISSIONE RECUPERO

Il 16 Giugno iniziò lo storico viaggio con la preparazione della nave, il carico di combustibile, di vettovaglie, di equipaggiamenti, la chiamata e formazione dell’equipaggio, tutto questo è stato realizzato in soli 4 giorni, 16 ore e 13 minuti.

ROMPIGHIACCIO KRASSIN
Ebbe una carriera costellata di episodi ricchi di interesse, prendendo parte ad operazioni militari e a spedizioni scientifiche.
La sua storia però è legata in modo stretto alla mia cara Italia. Questa nave militare infatti, partecipò alla prima operazione di salvataggio internazionale. Più precisamente partecipò al recupero di alcuni dei sopravvissuti dell'equipaggio del dirigibile Italia, precipitato sulla banchisa polare durante il rientro dalla spedizione al Polo Nord guidata da Umberto Nobile.
La sua storia però è legata in modo stretto alla mia cara Italia. Questa nave militare infatti, partecipò alla prima operazione di salvataggio internazionale. Più precisamente partecipò al recupero di alcuni dei sopravvissuti dell'equipaggio del dirigibile Italia, precipitato sulla banchisa polare durante il rientro dalla spedizione al Polo Nord guidata da Umberto Nobile.

Navigando per Bergen, circumnavigando la costa norvegese, si inoltra nel Mare Artico in direzione delle Svalbard.
Il 30 giugno lo spessore del ghiaccio aumenta: in quattro ore il Krassin riesce a percorrere solo 9 miglia ed il 2 luglio le macchine del Krassin sono in stallo a causa dell’impossibilità di procedere ulteriormente verso Est.




LA TENDA ROSSA

La “Tenda rossa”, come venne definito il riparo improvvisato, dove alloggiavano i nove superstiti, compresi i due feriti, costituì il punto di riferimento per le iniziative di soccorso che presero avvio allertate dagli SOS lanciati. La distanza tra il Krassin e “la tenda rossa” è di 70 miglia, ma il ghiaccio è invalicabile, tanto da rompere le pale di un’elica e il timone. Il rompighiaccio è costretto a fermare i motori.
Il 6 Luglio la nave riesce, dopo 4 ore di macchine a tutta forza, ad aprire un canale di 1,5 km fino al pack. Dopo aver usato l’aereomobile e dopo vari giorni di ricerche, il gruppo Italiano viene avvistato.

Il Rompighiaccio Krassin ebbe una carriera costellata di episodi ricchi di interesse, prendendo parte ad operazioni militari e a spedizioni scientifiche.
La sua storia però è legata in modo stretto alla mia cara Italia. Questa nave militare infatti, partecipò alla prima operazione di salvataggio internazionale. Più precisamente partecipò al recupero di alcuni dei sopravvissuti dell'equipaggio del dirigibile Italia, precipitato sulla banchisa polare durante il rientro dalla spedizione al Polo Nord guidata da Umberto Nobile.

L’11 Luglio, il Krassin avvia i motori a tutta forza, in direzione del gruppo Malmgren per compiere poi il salvataggio il giorno successivo.
Il 12 Luglio, Adalberto Mariano e Filippo Zappi, i due Italiani supersititi su un lastrone di ghiaccio e vengono recuperati a bordo. Gli italiani informano dell’avvenuta morte di Malmgren.

Il 5 agoto il rompighiaccio raggiunge il porto di Stavanger e vi rimane per le necessarie riparazioni. rIpartirà il 24 agosto 24 Agosto con la circumnavigazione delle Spitsbergen. Né i resti del dirigibile “Italia” né Amundsen sono stati trovati.
Il 23 Settembre arriva l’ordine di rientro (le altre nazioni hanno cessato le ricerche già dall’11 settembre).
Il 5 Ottobre del 1928 il rompighiaccio Krassin fa il suo trionfale ritorno del rompighiaccio “Krassin” a Leningrado.




DOVE SI TROVA

Il rompighiaccio Krasin si trova lungo il fiume Neva.
La fermata della metropolitana più vicina è la Vasileostrovskaya sulla liena verde. Dovrai camminare però per 25 minuti fino ad arrivare a questa nave museo.
Potrai successivamente alla metropolitana, prendere i Bus numero 1 o il 128, oppure il filobus numero 10.

Se vuoi sapere come fare per utilizzare i mezzi di trasporto pubblici di San Pietroburgo ti consiglio di visitare questa pagina del sito in cui ti spiego come fare ad usare la metro, i bus, taxi, aliscafi e moti altri.

Dalla fermata della metropolitana Vasileostrovskaya con il Taxi impiegherai solo 5 minuti a raggiungere il Krassin.
Se vuoi utilizzare un taxi puoi guardare questo articolo che ti spiega come utilizzare Yandex Taxi all’interno della Russia.

In questo riquadro sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.

Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sull’incrociatore, grazie alla mappa di Yandex maps.




ORARI E CHIUSURE

Il rompighiaccio Krassni è chiuso il Lunedì ed il Martedì. Potrai comunque passare di lato ed ammirarlo ormeggiato lungo il fiume Neva in questi due giorni di chiusura. Il mercoledì, il giovedì, il venerdì, il sabato e la domenica è possibile salire a bordo e visitare l’interno, il ponte e la cabina di comando.
Ovviamente come per tutte le altre attrazioni turistiche di San Pietroburgo è chiuso durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa (varia di anno in anno ed è in date quasi sempre diverse rispetto a quella cristiana), 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre. Qunidi tieni d’occhio il calendario!

Riepilogo orari settimanali:

Lunedì: CHIUSO
Martedì: CHIUSO
Mercoledì: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Giovedì: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Venerdì: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Sabato: aperto dalle 11:00 alle 18:00
Domenica: aperto dalle 11:00 alle 18:00

Chiuso anche ogni ultimo mercoledì del mese.

La biglietteria chiude alle 17:00. Oltre tale orario non è più possibile entrare.




TIPI DI BIGLIETTI




ADULTI

Il costo d’accesso per una persona adulta:

  • Tour in ligua Rusa costa di circa 5,00 euro (cioè 400 rubli).
  • Tour in lingua Inglese costa 8,74 euro (cioè 700 rubli).

I biglietti per l’ingresso si possono acquistare direttamente sul posto perché non ci sarà molta fila.
Le escursioni iniziano ogni ora ovvero: 11.00, 12.00, 13.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00
L’escursione alla sala macchine è disponibile solo per i maggiori di 14 anni.

Se invece ti interessa un tour individuale attorno alla Nave, costa 18,74 euro (cioè 1500 rubli). Al massimo per 3 persone.

Per info e prenotazioni:
Tel / fax: +7 (812) 325-35-47, +7 (921) 301-98-12
E-mail: ledokolzakaz@yandex.ru





BAMBINI E STUDENTI

Gli studenti pagano 2,5 euro (cioè 200 rubli) per un tour in lignua Russa e 3,76 euro (cioè 300 rubli) per quello in lingua inglese.




TIPO DI ESCURSIONE




Escursione attorno alla nave

Questo tour si può fare dal Mercoledì alla Domenica ogni ora: 11.00, 12.00, 13.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00
Durata: 45 min (variante corta – 20 min)
Numero massimo di persone: 15
Descrizione: storia della flotta di Icebreaking e ricerche sull’Artico, l’equipaggio del Krassi e il salvataggio della spedizione del generale Umberto Nobile e partecipazione a numerosi convogli russi, vita e lavoro. L’escursione include la camminata attraverso i ponti del rompighiaccio Krassin, la cabina del capitano e la cabina del compagno e l’esposizione del museo.




Il cuore della nave: la sala macchine

Il Sabato o la Domenica alle 11:00 ed alle 13:00.
Dal Mercoledì al Venerdì alle 16.30.
Durata: 45 min
Numero massimo di persone: 15
Descrizione: La storia dei piroscafi e del motore a vapore, la storia del loro lavoro, la storia di vari sistemi di supporto vitale della nave.




SITO WEB UFFICIALE

Sul sito ufficiale in inglese http://www.krassin.ru/en/ sono presenti altre informazioni se hai voglia di approfondire l’argomento.

Non c’è la possibiità di acquistare i biglietti direttamente sul sito ufficiale. Il sito è solo in Inglese o in Russo.


Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

La Fortezza di Pietro e Paolo è il cuore storico della città ed è anche uno dei luoghi che devi assolutaente visitare se passerai da San Pietroburgo. Trattandosi della seconda attrazione turistica più visitata dopo l’Heritage sarà sicuramente molto affollata, soprattuto in estate.

Viene chiamata anche Isola delle Lepri (Zayachy) per via delle numerose Lepri pesenti al suo interno nel passato. L’isola era in gran parte paludosa ed è rimasta disabitata fino al 1703, anno in cui lo Zar Pietro iniziò la costruzione della Fortezza, ponendo egli stesso le prime pietre di fondazione.

Fino alla fine del XIX secolo, c’erano tre canali all’interno della fortezza, che dividevano l’isola in quattro parti. I canali furono chiusi alla fine del XIX secolo. Lo Zar Pietro il Grande commissionò all’architetto Domenico Trezzini una fortezza contenente al suo interno una cattedrale, nella quale poi sarebbero state sepolte le spoglie di tutti gli Zar.

Da questa zona lentamente iniziò l’espansione urbanistica di San Pietroburgo. Oltre agli edifici militari vennerò eretti i primi edifici pubblici della città ovvero la Zecca, una prigione, una caserma ed una cattedrale.
La graduale perdita dello scopo difensivo della Fortezza di Pietro e Paolo, trasformò questo luogo in un normale oggetto di sviluppo urbano e quindi portò a numerose ricostruzioni e modifiche delle sue strutture. Verso la metà del diciottesimo secolo, il territorio della fortezza fu costruito con edifici in legno, ovvero: case comandanti e clero, magazzini, negozi. C’erano una chiesa e un corpo di guardia luterani, un ufficio ed una farmacia. Tutti questi edifici però sono andati perduti da tempo.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

Questa struttura, come detto in precedenza di natura difensiva, viene esaltata per i suoi sei bastioni a forma esagonale o a forma di stella a sei punte.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

Sotto alle mura sud sono presenti delle bellisime spiaggie con sabbia fine. Gli abitanti di San Pietroburgo passano molto tempo in questo posto durante l’estate.
L’entrata, sia all’isola che alla fortezza, è gratuita ma non le visite agli edifici interni, che sono a pagamento.

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE DELLA FORTEZZA ◀️





INDICE





DOVE SI TROVA

La fortezza si trova nel distretto di Petrogradskaya e precisamente all’indirizzo lungofiume Kronverskaja numero 2. L’isola su cui sorge la Fortezza di Pietro e Paolo, si trova a nord est dell’Hermitage.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

Qui sotto ti metto l’eventuale itinerario da fare in metropolitana.

Qui sotto invece hai la panoramica dall’alto su Yandex Maps. Muovi il cursore per ruotare la panoramica.

TORNA ALL’INDICE




COME RAGGIUNGERLA




METROPOLITANA
San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

La Fortezza di Pietro e Paolo la puoi raggiungere facilmente in metropolitana scendendo alla fermata Gorkovskaya che si trova quindi sulla linea blu. Dalla fermata Nevskiy Prospekt alla Gorkovskaya ci vogliono solo 6 minuti di viaggio in metro al costo di 0,70 euro (55 rubli). Puoi anche raggiungerla scendendo alla fermata Sportivnaya sulla linea viola me è più distante rispetto alla Gorkovskaya.




A PIEDI
San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

Se deciderai di farla a piedi, partendo ad esempio dall’Hermitage, impiegherai circa 25 minuti per raggiungere la Fortezza. In inverno potrai vedere anche il fiume Neva congelato. Io decisi di fare questo percorso che trovi nella mappa sotto partendo appunto dall’Hermitage passando dal ponte Troitskiy per ammirare il panorama circostante e scattare un po’ di foto.

TORNA ALL’INDICE




TAXI

Puoi raggiungere la fortezza anche con un Taxi. Ho fatto un articolo a parte che spiega come prenotare un Taxi con l’applicazione per Smartphone chiamata Yandex Taxi. L’aricolo completo lo trovi qui.
Ho fatto quindi una simulazione cercando un taxi con l’applicazione Yandex Taxi ed è venuto fuori un costo di 1,42 euro (circa 112 rubli) per quattro minuti di viaggio con la classe Economy. Per la classe superiore, ovvero quella confort, costerebbe circa 2,71 euro (213 rubli). Ho impostato nei parametri di ricerca un tragitto con partenza dall’Hermitage fino all’entrata della Fortezza di Pietro e Paolo.

TORNA ALL’INDICE




DOVE ENTRARE

Come detto in precedenza la fortezza di Pietro e Paolo si trova su un’isola ed è possibile accedervi a piedi passando da uno dei due ponti: il ponte Ioannovsky ed il ponte Kronverksky. Consiglio di entrare dal Ponte Ioannovsky o detto anche Ponte di San Giovanni perché secondo me è molto più bello.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile
Ingresso dal Ponte Ioannovsky

L’ingresso sull’isola e di conseguenza l’ingresso alla fortezza, è gratuito. Solo i musei e gli edifici al suo interno sono a pagamento.

ORARI D’APERTURA

L’isola ha un orario d’apertura differente rispetto alla fortezza, infatti puoi comunque andare sulla spiaggia che si trova attorno alla fortezza per rilassarsi o per scattare delle foto al tramonto o all’alba.
Qui sotto gli orari d’apertura:

  • L’Isola delle Lepri (chiamata anche isola Zayachy) e la spiaggia sono aperti tutto l’anno dalle 06:00 alle 21:00.
  • La fortezza di Pietro e Paolo invece è aperta dalle 10:00 fino alle 21:00.

La biglietteria interna per i musei è aperta dalle 10:00 alle 17:00. L’ultimo ingresso dentro alla fortezza è consentito solo entro le 20:00.
Lo sportello informazioni, nello stesso edificio della biglietteria, è aperto dalle 10:00 alle 18:00, potrai farti dare una mappa del forte per orientarti una volte dentro.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

La porta d’ingresso alla fortezza (vedi immagine sopra). La storia narra che lo stesso Pietro I scelse il posto per la porta d’ingresso progettata da Domenico Trezzini e originariamente realizzato in legno. La decorazione della porta era destinata a glorificare la vittoria della Russia nella guerra del Nord. Un’aquila a due teste con le ali distese. Una scultura di piombo che pesa 1096 kg. Sopra l’aquila a due teste un bassorilievo, raffigurante “l’apostolo Pietro, che rovescia Sansone lo stregone”. Un modo allegorico per descriviere la vittoria della Russia sulla Svezia.

Ricorda che i musei all’interno della fortezza però chiudono tutti i mercoledì. L’ingresso alla fortezza sarà comunque possibile ma tutte le mostre ed i musei saranno chiusi. La cattedrale è aperta sempre, anche la domenica.
Nel prossimo paragrafo ti metto tutti i dettagli per ogni singolo museo e mostra presente all’interno della Fortezza di Pietro e Paolo.

TORNA ALL’INDICE





MUSEI E MOSTRE

Nel caso tu sia interessato a vedere tutti i musei e gli edifici presenti all’interno della fortezza dei Santi Pietro e Paolo, qui sotto sono elencati i costi per ogni singolo edificio:

  • Statua di Pietro il Grande (gratis)
  • Cannone di Pietro il Grande (gratis)
  • Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo (ingresso 6,90 euro cioè 550 rubli)
  • Bastione Prigione di Trubetskoy (ingresso 3,14 euro cioè 250 rubli)
  • Mostra sulla storia della Fortezza di Pietro e Paolo (ingresso 2,51 euro cioè 200 rubli)
  • Museo della scienza e della tecnologia (ingresso 2,51 euro cioè 200 rubli)
  • Museo della ceramica architettonica (ingresso 2,51 euro cioè 200 rubli)
  • Neva Panorama e Postern (ingresso costo 3,78 euro cioè 300 rubli)
  • Museo dell’esplorazione Spaziale e Tecnologia Missilistica (ingresso 2,51 euro cioè 200 rubli)
  • Museo sulla storia di Pietrogrado (ingresso 2,51 euro cioè 200 rubli)
  • La casa della moneta ed il Museo del Denaro (ingresso 2,51 euro cioè 200 rubli)

Esiste la possibilità di acquistare un biglietto unico che ti permette di risparmiare tempo e soldi anziché comprare un singolo biglieto per ogni museo. Il costo del biglietto cumulativo è 9,41 euro (750 rubli) e comprende l’ingresso agli edifici elencati di sopra, tranne la Casa della Moneta del il museo del denaro, Neva Panorama e Pstern,
Se siete in sei persone ed avete acquistato il biglietto, potete noleggiare un guida per 1 ora e mezzo al costo di 8,82 euro (700 rubli).
Se hai la St. Petersburg Card potrai beneficiare dell’ingresso gratuito.
Sul sito ufficiale della Fortezza di Pietro e Paolo, porai vedere tutti i dettagli per la prenotazione ed i vari aggiornamenti in merito alle mostre temporanee presenti durante i vari mesi dell’anno.

TORNA ALL’INDICE


STATUA DI PIETRO IL GRANDE

Una statua che ritrae il fondatore della fortezza seduto con il corpo sproporzionato.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile





CANNONE DI PIETRO IL GRANDE

Tutti i giorni alle 12:00, un cannone risalente all’epoca di Pietro il Grande spara un colpo a salve. L’ho sentito addirittura mentre ero dentro all’Hermitage. Puoi assistere gratuitamente all’evento avvicinandoti al Bastione Naryshkin. Questa tradizione si svolge sempre dal 1873, interrotta nel 1934 e poi riprea nel 1957. All’epoca segnalava l’inizio e la fine della giornata lavorativa, avvisava in caso di inondazioni e di eventi importanti.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile



CATTEDRALE DEI SANTI PIETRO E PAOLO

Costo ingresso intero 6,90 euro (550 rubli)
Costo ingresso bambini 3,15 euro (250 rubli)

Attenzione: l’orario può variare nel caso vi siano delle funzioni religiose importanti.
Lunedì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Martedì aperto dalle 10:00 alle 18:00
Mercoledì aperto dalle 10:00 alle 18:00
Giovedì aperto dalle 10:00 alle 18:00
Venerdì aperto dalle 10:00 alle 18:00
Sabato aperto dalle 10:00 alle 18:00
Domenica aperto dalle 11:00 alle 19:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

La Cattederale dei Santi Pietro e Paolo è stata la prima chiesa ortodossa eretta a San PIetroburgo, costruita da Domenico Trezzini. Essa è formata da una torre alta 122,5 metri, da una cupola dorata e da una punta alta 40 metri con sopra un angelo. La punta d’orata della cattederale la puoi vedere quasi da ogni angolo della città ed è stata per tantissimo tempo l’edificio più alto.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

Nel 2018 infatti è stata superata dalla sede di Gazprom, il Lakhata Center. L’interno della cattedeale è qualcosa di semplicemente meraviglioso. Lo stile predominante ovviamente è il barocco.
Si può salire sul campanile ma solo con le visite guidate in lingua russa che partono diverse volte al giorno.
All’interno vengono ospitate le tombe del fondatore Pietro I il Grande e la maggior parte degli zar Russi compresi i Romanov, con Nicola II e tutta la sua famiglia. Ottant’anni dopo l’assassino della famiglia Romanov ad Ekaterinburg, le tombe furono spostate in questa cattedrale nel 1988.
La grandissima piazza di fronte alla cattedrale è usata spesso per organizzare feste o concerti.

TORNA ALL’INDICE




BASTIONE PRIGIONE DI TRUBETSKOY

Costo ingresso adulti 3,14 euro (250 rubli)
Costo ingresso studenti 2,51 euro (200 rubli)

Lunedì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Martedì aperto dalle 10:00 alle 18:00
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Venerdì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Sabato aperto dalle 10:00 alle 19:00
Domenica aperto dalle 10:00 alle 19:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

Il museo racconta la storia della prigione reale per gli accusati di crimini politici. Le camere interne mostrano le condizioni di vita dei prigionieri dal 1870 al 1917, con l’aiuto di modelli, sono stati ricostruiti singoli episodi della loro vita: l’ingresso nel carcere della persona arrestata e la perquisizione. Sulle tavolette nel corridoio della prigione sono riportate le regole di condotta, la routine quotidiana e la razione per i prigionieri. La condanna ai lavori forzati era la punizione più grave per i prigionieri politici scampati alla pena di morte. Da qui venivano inviati nelle miniere della Siberia.

I detenuti erano prigionieri politici, alcuni molto famosi, come ad esempio lo scrittore Dostoevskij, Gorky, Bakunin, Trotski o Broz “Tito” cioè l’ex presidente della Yugoslavia. Ovviamente non è un luogo felice, in questo posto le persone hanno sofferto e avuto seri problemi dentro le celle.

TORNA ALL’INDICE




MUSEO SULLA STORIA DELLA FORTEZZA DI PIETRO E PAOLO

Costo ingresso adulti 2,51 euro (200 rubli)
Costo ingresso studenti 1,51 euro (120 rubli)

Lunedì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Martedì aperto dalle 10:00 alle 18:00
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Venerdì aperto dalle 10:00 alle 19:00
Sabato aperto dalle 10:00 alle 19:00
Domenica aperto dalle 10:00 alle 19:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

In questa mostra avrai la possibilità di conoscere la storia della costruzione della fortezza. Si possono vedere diversi progetti architettonici, fotografie, stampe e mappe della cittadella, che ti siegheranno come si è trasformata la fortezza nel corso degli anni e la sua importanza storica. Per i costi d’ingresso vai al paragrafo successivo

TORNA ALL’INDICE




MUSEO DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA

Costo ingresso adulti 2,51 euro (200 rubli)
Costo ingresso studenti 1,51 euro (120 rubli)

Lunedì aperto dalle 11:00 alle 17:00
Martedì aperto dalle 11:00 alle 17:00
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 11:00 alle 17:00
Venerdì aperto dalle 11:00 alle 17:00
Sabato aperto dalle 11:00 alle 17:00
Domenica aperto dalle 11:00 alle 17:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

Questa mostra è nuovissima in quanto è stata inaugurata nel gennaio del 2019. Al suo interno vi sono più di 600 oggetti collegati alla scienza ed alla tecnologia. Se vuoi farti un’idea, qui c’è il video della sua inaugurazione. Per i costi d’ingresso vai al paragrafo successivo.




NEVA PANORAMA E POSTERN

Costo ingresso adulti 3,78 euro (300 rubli)
Costo ingresso studenti 3,40 euro (270 rubli)

Lunedì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Martedì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Venerdì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Sabato aperto dalle 10:00 alle 20:00
Domenica aperto dalle 10:00 alle 20:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

Acquistando il biglietto, non compreso in quello cumulativo puoi accedere al Postern un passaggio lungo quasi 100 metri nescosto nelle mura e salire sul Neva Panorama, un percorso in cima alle mura che ti permette di avere un panorama mozzafiato verso l’Hermitage.

TORNA ALL’INDICE




MUSEO DELLA CERAMICA ARCHITETTONICA

Costo ingresso adulti 2,51 euro (200 rubli)
Costo ingresso studenti 1,51 euro (120 rubli)

Lunedì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Martedì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Venerdì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Sabato aperto dalle 11:00 alle 18:00
Domenica aperto dalle 11:00 alle 18:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

All’interno di questo museo viene descritto la storia e l’evoluzione della ceramica decorativa dal XVIII secolo fino all’inizio del XX secolo. Per i costi d’ingresso vai al paragrafo successivo.




MUSEO DELL’ ESPLORAZIONE SPAZIALE E TECNOLOGIA MISSILISTICA

Costo ingresso adulti 2,51 euro (200 rubli)
Costo ingresso studenti 1,51 euro (120 rubli)

Lunedì aperto dalle 11:00 alle 17:30
Martedì aperto dalle 11:00 alle 17:30
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 11:00 alle 17:30
Venerdì aperto dalle 11:00 alle 17:30
Sabato aperto dalle 11:00 alle 17:30
Domenica aperto dalle 11:00 alle 17:30

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

Descrive la corsa allo spazio, il lancio di missili, il lancio del primo satellite spaziale e delle navicelle come la Vostok, Voskhod o la Soyuz-16. Molto simile al Museo della Cosmonautica a Mosca ma molto più piccolo. Per i costi d’ingresso vai al paragrafo successivo.

TORNA ALL’INDICE





MUSEO SULLA STORIA DI PIETROGRADO

Costo ingresso adulti 2,51 euro (200 rubli)
Costo ingresso studenti 1,51 euro (120 rubli)

Lunedì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Martedì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Mercoledì chiuso
Giovedì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Venerdì aperto dalle 11:00 alle 18:00
Sabato aperto dalle 11:00 alle 18:00
Domenica aperto dalle 11:00 alle 18:00

Ultimo ingresso consentito mezz’ora prima della chiusura

All’interno è possibile conoscere come viveano i cittadini di San Pietroburgo nei secoli dal XVIII al XIX. Vi sono numerose mappe, quadri e ritrovamenti archeologici. Pietrogrado era il nome che San PIetroburgo aveva dagli anni dal 1914 al 1924. Per i costi d’ingresso vai al paragrafo successivo.




LA CASA DELLA MONETA E IL MUSEO DEL DENARO

Costo ingresso adulti 2,51 euro (200 rubli)
Costo ingresso studenti 1,51 euro (120 rubli)


Lunedì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Martedì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Mercoledì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Giovedì chiuso
Venerdì aperto dalle 10:00 alle 20:00
Sabato aperto dalle 10:00 alle 20:00
Domenica aperto dalle 10:00 alle 20:00
Ultimo ingresso consentito alle 19:30

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

La casa della moneta è un azienda azienda russa molto importante chiamata Goznak (qui il loro sito http://spmd.goznak.ru/en/). Una delle aziende più antiche del mondo per la produzione di monete, medaglie, gioelli ed oggetti religiosi. Possiede al suo interno oggetti preziosi ed altri meno preziosi ma comunque importanti dal punto di vista storico. Per gli appassionati di numismatica questa è una tappa obbligatoria.
Il Museo della Storia del Denaro si trova davanti al Bastione Golovkin, gestito sempre dall’azienda che possied la Casa della Moneta. questo edificio è stato ristrutturato nel 2016. Considerare che se acquisterai il biglietto unico, questo museo non sarà compreso.

Altre info utili:
Sito web del museo: https://museum.goznak.ru/
Sito web del negozio: http://spmd.goznak.ru/info/shop/

TORNA ALL’INDICE




LEPRI E CONIGLI

Troverai molte statue e rappresentazioni di conigli o lepri poiché l’isola era ricca di questi animali prima della costruzione della Fortezza di Pietro e Paolo. L’isola, come detto in precedenza si chiama appunto isola delle Lepri (Zayachy).

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile




SERVIZI

All’interno della fortezza hai la possibilità di andare in bagno ma devi sapere che sono a pagamento e costano 30 rubli cioè 0,38 euro.




AUDIOGUIDE

Le Audioguide per la fortezza non sono disponibili. Fammi sapere se nel corso degli anni saranno disponibili.




ELICOTTERO

Se sei una persona avventurosa potrai anche salire su un elicottero dalla fortezza per 5.000 rubli (63 euro a persona) sorvolando la Fortezza e parte della città di San Pietroburgo per 15 minuti con la compagnia Baltic Airlines.

San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile
San Pietroburgo Russia Parco Giardino Russa UNESCO Zar Neva Cannone Statua Fortezza Pietro e Paolo Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Palazzi Musei Museo Sansone Padiglione Hermitage Audioguida Audioguide Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione Isola delle Lepri Zayachy Domenico Trezzini Legno Petrogradskaya Troitskiy Cattedrale Campanile

TORNA ALL’INDICE


Spero che tutte queste informazioni ti siano utili per poter visitare questo splendida fortezza. Grazie per aver visualizzato la pagina. Iscriviti al sito per ricevere tutte le notifiche in merito ai miei nuovi articoli.

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Se decidi di visitare San Pietroburgo per almeno due o tre giorni, devi per forza andare al Parco di Peterhof, conosciuto anche come la “Versailles russa“. Questo parco è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Tutto il complesso cioè i Palazzi ed i Giardini, sono stati la residenza degli Zar fino al 1917 cioè l’anno della Rivoluzione. Un’anno dopo è diventato un museo. Durante la Seconda Guerra Modiale è stato occupato e distrutto quasi totalmente dalle truppe tedesche. Grazie all’attento lavoro di restauro che ancora continua oggi, possiamo ammirare tutta la bellezza originale e la maestosità di questo bellissimo parco.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE DEL PARCO DI PETERHOF ◀️





INDICE





DOVE SI TROVA

Il Parco di Peterhof si trova a circa 30 chilometri ad ovest di San Pietroburgo. Questp luogo però non lo puoi raggiungere in metropolitana. Ci sono vari modi però per raggiungerla come l’autobus, in aliscafo oppure in taxi. Ovviamente dipenderà dalle tue preferenze e dal tuo budget.
Nella prossima sezione perciò analizzeremo nel dettaglio i vari modi per raggiungere questo splendido Parco che si affaccia sul Golfo di Finlandia.
Qui sotto ti metto la panoramica dall’alto di Yandex Maps. Muovi il cursore per ruotare la panoramica.

Qui sotto l’itinerario di google maps.




AUTOBUS

L’autobus è ovviamente il mezzo più ecnomico per raggiungere il Parco di Peterhof. Lo scorso anno ho speso meno di due euro per andare e tornare dal centro di San Pietroburgo. La procedura per prendere l’autobus è molto semplice. Per prima cosa devi raggiungere la metropolitana fino alla fermata Baltiskaya (linea rossa). Vedi immagine sotto.

Proprio di fornte all’uscita della metropolitana, troverai molti autobus in partenza. Devi cercare quindi la fermata dell’autobus numero K-404 o il K-424 segnalata da un cartello giallo con le numerazione nere (vedi immagine sotto). Ti ho fatto questo esempio perché questo autobus ti lascia proprio davanti alla Parco di Peterhof cioè di fronte all’ingresso del parco superiore. Quindi economico e molto comodo.

Gli autobus che iniziano con la lettera “K” come ad esempio il K-404 che ti ho detto in precedenza, sono tutti minibus urbani. I biglietti solitamente costano 50 rubli (0,65 centesimi). In ognuno di questi autobus c’è un controllore che vende biglietti cartacei acquistabili solo in contanti. I Russi chiamano questi autobus Marshrutka. Trovi tutte le altre informazioni sugli autobus in questo articolo relativo ai mezzi di trasporto di San Pietroburgo.

Vi sono anche altri autobus che partono dal centro e raggiungono il parco di Peterhof, qui sotto ti metto altre alternative di autobus che partono da altre stazioni della metropolitana:

  • Dalla stazione della metropolitana Leninskiy Prospekt puoi prendere il minibus numero K-103 o K-420.
  • Arrivando alla stazione della metropolitana Prospekt Veteranov invece puoi prendere il minibus numero K-343 o K-639Б.
  • Dalla metropolitana Avtovo infine puoi prendere il Minibus numero K-224, K-300, K-424 oppure gli autobus numero 210 o 200.

TORNA ALL’INDICE




TRENO + AUTOBUS

Sempre dalla stazione della metropolitana Baltiskaya puoi recarti nella stazione ferroviaria e prendere il treno fino alla stazione di Nuova Peterhof. Da Nuova Peterhof infatti ci sono diversi autobus che ti porteranno in 10 minuti all’ingresso del parco. Questi autobus sono i numeri: 356, 355, 352, 351, 350, 348 e 344.

TORNA ALL’INDICE




ALISCAFO
Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Il mezzo più veloce ma anche quello più costoso per raggiungere Peterhof è usare l’aliscafo. Uno dei mezzi disponibili si chiama Hydrofoil ed è appunto un’imbarcazione veloce che parte nel piccolo porto di fronte all’Ermitage e che impiega circa 45 minuti ad arrivare a Peterhof. Il biglietto lo puoi comprare anche on line sul loro sito web a questo indirizzo. Qui sotto ti metto la mappa di google maps, in modo da localizzare il punto esatto.

TORNA ALL’INDICE

Il primo Hydrofoil per Peterhof parte alle 10:00 e l’ultimo alle 15:00. Se deciderai di andare dopo le 15:00 dovrai usare altri mezzi di trasporto.
Il ritorno da Peterhof per il centro di San Pietroburgo parte dalle 13:00 e l’ultima alle 17:00. Se deciderai di partire dopo le 17:00 dovrai usare altri mezzi di trasporto per tornare a San Pietroburgo.

Questo è il loro listino prezzi per raggiungere Peterhof con l’aliscafo:

  • BIGLIETTO STANDARD 
    per Adulti costo 10,91 euro (850 rubli) scontato a 9,63 euro (750 rubli).
    per i Bambini dai 3 ai 12 anni al costo di 6,42 euro (500 rubli) sontato a 5,77 euro (450 rubli).
    i bambini sopra i 12 anni pagano come un adulto.
  • STANDART POSTO FINESTRINO
    Per Adulti costo 11,55 euro (900 rubli) scontato a 10,27 euro (800 rubli).
    Per i Bambini dai 3 ai 12 anni al costo di 7,06 euro (550 rubli) sontato a 6,42 euro (500 rubli).
    I bambini sopra i 12 anni pagano come un adulto.
  • BUSINESS CLASS 
    Per Adulti costo 19,26 euro (1500 rubli) scontato a 15,41 euro (1200 rubli).
    Per i Bambini dai 3 ai 12 anni al costo di 9,63 euro (750 rubli) sontato a 8,99 euro (700 rubli).
    I bambini sopra i 12 anni pagano come un adulto.

Gli sconti sono riservati agli studenti, agli anziani ed agli invalidi. Sopra questa imbarcazione è presente il bagno e ti verrà offerto anche un caffé.
Puoi comprare i biglietti in anticipo sul sito web ma solitamente non c’è molta fila alla biglietteria nel porto. La cerimonia d’inaugurazione del Parco di Peterhof inizia alle 11:00 per cui la prima imbarcazione delle ore 10:00 dell’Hydrofoil sarà sicuramente quella più affollata di tutte.

TORNA ALL’INDICE




TAXI

Puoi raggiungere il parco anche con un Taxi. Ho fatto un articolo a parte che spiega come prenotarlo con l’applicazione per Smartphone chiamata Yandex Taxi. L’aricolo completo lo trovi qui.
Ho fatto quindi una simulazione con l’applicazione Yandex Taxi ed è venuto fuori un costo di 10,91 euro (circa 850 rubli) per un’ora di viaggio con la classe Economy. Per la classe superiore, ovvero quella confort, costerebbe circa 13,40 euro (1050 rubli). Ho impostato nei parametri di ricerca un tragitto con partenza dall’Hermitage fino all’entrata del parcodi Peterhof. Come vedi più o meno lo stesso costo dell’aliscafo. Qui di lato ti metto la schermata della ricerca fatta sull’applicazione Yandex.Taxi.

TORNA ALL’INDICE




COSA VEDERE NEL PARCO DI PETERHOF

Il complesso di Peterhof ha il suo museo principale dentro al Gran Palazzo e delle bellissime Fontane circondate da meravigliosi giardini. A differenza della Reggia di Versailles, il sistema delle fontane non è artificiale ma le fontane funzionano in modo naturale grazie al principio dei vasi comunicanti. Per questo motivo, durante l’estate, l’acqua delle fontane di Peterhof può zampillare tutti i giorni dalle ore 11.00 fino alle 18.00 senza interruzioni creando un aspetto spettacolare e rappresentando la potenza marittima della Russia, voluta dai progettisti.

All’interno di questi giardini sono presenti anche dei palazzi o musei più piccoli ma comunque visitabili. In questa pagina potrai acquistare tutti i biglietti relativi a Peterhof.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

TORNA ALL’INDICE





PALAZZI

I numerosi edifici e a palazzi presenti all’interno sono:

  • il Gran Palazzo che si trova sopra la Grande Cascata;
  • il Palazzo del Contadino;
  • il palazzo Marly;
  • il Palazzo Cottage, Church Wing;
  • il Museo Church Wing;
  • il Palazzo del Contadino;
  • il Palazzo Cottage;
  • il museo delle Collezioni;
  • il Museo delle carte da gioco;
  • e molti altri…

Tutti gli altri edifici li puoi trovare sul sito web del Parco di Peterhof a questo indirizzo. La descrizione di questi palazzi è solo in inglese. Ti metto l’immagine qui a lato. Devi premere come evidenziato nel cerchio rosso su “Peterhof” e poi ti comparirà il menu con la lista di tutti gli edifici e musei.

Nel Monplaisir, Pietro il Grande riceveva gli ospiti che si recavano a fargli visita. Anche se non sfarzosi come quelli del Gran Palazzo, gli interni del palazzo Montplaisir sono altrettanto notevoli, in particolare la sala cerimoniale, rivestita in legno. Questo complesso, inoltre, si affaccia direttamente sul Golfo di Finlandia. Vedi immagine sotto.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Il Palazzo Marly era il capanno di caccia del re di Francia che ispirò Pietro il Grande durante le sue visite in Europa. Nel parco di Peterhof, Pietro, fece costruire questo piccolo edificio, simile a quelli visti in Francia che poteva accogliere solo alcuni ospiti. Vedi immagine sotto.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

TORNA ALL’INDICE




FONTANE E PARCHI
Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Le fontane ed i parchi elencati qui di seguito:




PARCO SUPERIORE

il Parco superiore è quello in cui potrai accedere gratuitamente. Si trova una volta varcato il cancello d’entrata sulla strada. Esso è composto da cinque bellissime fontane. Non è stato scelto a caso questo luogo per la costruzione di fontane. Sono stati scoperti infatti numerosi corsi d’acqua, alimentati da sorgenti sotterranee. Proprio queste sorgenti vengono ancora oggi utilizzate per le fontane. Per raggiungere la biglietteria ed entrare quindi nel parco inferiore, devi andare verso nord ovest, sulla parte sinistra rispetto a questa immagine sotto.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

TORNA ALL’INDICE




PARCO INFERIORE

Dopo aver fatto il biglietto potrai entrare nel Parco inferiore. Questo parco è un capolavoro con 150 fontane grandi e piccole, il più grande al mondo nel suo genere e si estende per più di 100 ettari (l’equivalente di 143 campi da calcio). Le fontane presenti non sono azionate da pompe perché l’acqua proviene da sorgenti natuali situate ad un altezza superiore. Dalla Grande Cascata l’acqua confluisce in un canale fino al Golfo di Finlandia.

Il canale divide il Parco Inferiore in due parti, cioè la parte occidentale e quella orientale. Nella parte orientale ci sono: palazzo Monplaisir, cascata Montagna Degli Scacchi, fontane Romane, fontane degli scherzi (adatta ai bambini). Nella parte occidentale si trovano il padiglione Dell’Hermitage e il Palazzo Marley, la cascata «Montagna d’oro», fontane «Ménage».

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

TORNA ALL’INDICE




GRANDE CASCATA

La cerimonia di apertura della Grande Cascata e della Fontana di Sansone inizia alle 11:00 del mattino. Ti consiglio di vedere assolutamente questa cerimonia che però è attiva solo durante il periodo estivo (da giugno a settembre). Il getto più potente della fontana è rappresentanto dalla statua di Sansone che apre con forza le fauci ad un leone. Dalla bocca del leone esce un getto potentissimo che sale imperioso verso l’alto. Dalla Grande Cascata al mare l’acqua confluisce in un canale marino. Il canale divide il Parco Inferiore in due parti, occidentale e orientale. Nella parte orientale ci sono: palazzo Monplaisir, cascata Montagna Degli Scacchi, fontane Romane, fontane degli scherzi. Nella parte occidentale si trovano il padiglione Dell’Hermitage e il Palazzo Marley, la cascata «Montagna d’oro», fontane «Ménage»

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

TORNA ALL’INDICE





GOLFO FINLANDIA

Il Golfo di Finlandia di fonte a tutto il complesso di Peterhof. Ho pranzato qui, seduto di fronte al Golfo di Finlandia e mi sono pentito di non aver avuto con me il costume per tuffarmi nell’acqua. Vedi immagine sotto.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione




ORARI E COSTI

Inspiegabilmente molti musei e palazzi all’interno del Parco di Peterhof sono chiusi in giorni diversi della settimana. Ad eccezione del Gran Palazzo, da ottobre ad aprile la maggior parte degli edifici sono aperti solo nel weekend ed alcuni sono chiusi del tutto. Tieni presente che se ti recherai al Parco di Peterhof, le fontane saranno attive solo nel periodo estivo (da maggio a settembre). I giorni di affluenza maggiore durante il periodo estivo sono il Sabato e la Domenica.

TORNA ALL’INDICE




PARCO SUPERIORE

L’ingresso al parco superiore è sempre gratuito durante tutto l’anno ma le fontane funzioneranno solo dal 25 aprile fino a settembre.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione



PARCO INFERIORE
Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione



PERIODO INVERNALE

Da Ottobre fino al 25 aprile l’ingresso al parco Inferiore è gratuito ma le fontane saranno spente.




PERIODO ESTIVO

Dal 25 aprile fino a settembre il parco inferiore è aperto con orario dalle 09:00 alle 21:00
Le biglietterie però saranno aperte solo dalle 09:00 fino alle 19:45, per cui l’ultimo ingresso sarà alle 19:45.

Il biglietto intero (nel periodo estivo) costa circa 11,54 euro (900 rubli). Valido solo per l’ingresso al parco inferiore.

I minori di 16 anni non pagano ed hanno accesso gratuito.

I minori di 18 anni possono entrare gratuitamente al parco ogni seconda domenica del mese.

ATTENZIONE: se esci dal parco non potrai più rientrare con il medesimo biglietto d’ingresso.

TORNA ALL’INDICE




FONTANE

Le fontane del parco sia inferiore che superiore funzioneranno, come detto in precedenza solo nel periodo estivo, con orario dalle 11:00 alle 18:00. La Grande cascata rimarrà attiva però fino alle 20:15.

  • Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione
  • Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione
  • Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione
  • Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

TORNA ALL’INDICE




PALAZZI E MUSEI

Per gli altri palazzi e musei è prevista una tariffa d’ingresso, alla quale poi bisogna aggiungere il supplemento per l’uso di macchine fotografiche o videocamere.
I cittadini Russi hanno un vantaggio perché hanno sconti che raggiungono il 75% meno rispetto ad un turista non russo. Esistono dei biglietti cumulativi che comprendono più edifici però non è previsto un biglietto che comprenda tutto.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

I costi per ogni palazzo e museo puoi trovarli sul sito ufficiale del parco di Peterhof in questa pagina. Qui sotto ti elenco alcuni palazzi più importanti con orari e relativi costi.

TORNA ALL’INDICE




PALAZZO GRANDE

Aperto dalle 10:30 alle 21:00.
Chiuso il lunedì e l’ultimo martedì dell’ogni mese.
Sessioni per singoli visitatori: dalle 12:00 alle 14:30 e dalle 16:15 alle 19: 45.
Biglietto per l’ingresso costa 16,00 euro (1200 rubli). I minori di 16 anni entrano Gratis.
Cassa aperta dalle 10:30 alle 19:45.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Maestoso e raffinato, il Grande palazzo di Peterhof si estende lungo la terrazza di quasi 300 metri. Domina tutto il parco di Peterhof unendo il Giardino Superiore e il Parco Inferiore. In alta stagione, il palazzo lo puoi visitare solo nell’ambito di un gruppo formato dal museo stesso o con guida autorizzata privata. La visita la devi prenotare in anticipo.

Nei giorni prefestivi nazionali, ovvero prima dell’1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa, 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre, il museo chiude un’ora prima.
Nella stagione estiva, le vendite dei ticket on-line per le visite serali sono aperte dalle 18:00.

TORNA ALL’INDICE




PALAZZO MONPLAISIR
Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Aperto dal 25 maggio al 6 ottobre (nel 2020)
Chiuso l’ultimo lunedì di ogni mese.
Biglietto costa 6,42 euro (500 rubli).

Il Museo Terme
Aperto dal 25 maggio al 6 ottobre (nel 2020)
Chiuso solo in caso di pioggia
Biglietto costa 6,42 euro (500 rubli).

TORNA ALL’INDICE




PADIGLIONE HERMITAGE

Aperto dal 25 aprile al 13 ottobre (nel 2020)
Biglietto costa 5,14 euro (400 rubli).




PALAZZO MARLEY
Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Aperto dal 25 aprile al 13 ottobre (nel 2020)
Biglietto costa 5,14 euro (400 rubli).

Per gli palazzi minori ti rimando sul sito ufficiale del parco di Peterhof in questa pagina.

TORNA ALL’INDICE




SERVIZI DEL PARCO DI PETERHOF

All’interno del Parco di Peterhof sono presenti molti servizi. Ti faccio un piccolo riassunto qui sotto così potrai valutare tu quale scegliere una volta all’interno.




AUDIOGUIDE

Le Audioguide per i musei sono disponibili però non in italiano. L’audioguida per il Gran Palazzo costa circa 6,42 euro (500 rubli) oppure le audioguide per gli altri edifici o musei ti costano 2,57 euro (200 rubli).
Le Audioguide interattive per il parco inferiore sono disponibili ma anche qui non in italiano.




BICICLETTA

Bicicletta. Si realizzano percorsi in bicicletta durante la stagione estiva.




BARCA

solo nel periodo da maggio ad ottobre potrai fare dei Giri in barca nei laghetti del parco.

TORNA ALL’INDICE




TRENO

Esiste un Treno turistico che passa lungo il parco di Aleksandra. Anche qui solo nel periodo da maggio ad ottobre dalle ore 10.00 alle 18.00.

Peterhof Parco Giardino Reggia Versailles Russia Russa UNESCO Zar Fontane Fontana Golfo Finlandia Autobus Metro Taxi Aliscafo Treno Hydrofoil Biglietto Biglietti Ticket Inferiore Superiore Palazzo Palazzi Musei Museo Monplaisir Marly Grande Cascata Fontana Sansone Festival Autumn Fountain Festival Padiglione Hermitage Cottage Audioguida Audioguide Bicicletta Barca Treno Tenino Wifi Risotrante Inaugurazione

Per le persone con mobilità ridotta che hanno necessità di sedie a rotelle, dovete sapere che si possono noleggiare senza problemi. Potrete girare tutto il parco senza problemi.




WIFI

il Wifi è presente nel parco inferiore ed è gratuito.




RISTORANTE

Nel parco inferiore ci sono due Ristoranti in cui potrai mangaire, aperti però solo da maggio a settembre. Io però ho preferito portarmi un panino per fare un pic-nic di fronte al golfo di Finlandia.

TORNA ALL’INDICE




📌 FESTE ED EVENTI




INAUGURAZIONE DELLE FONTANE

Questo evento, si svolge ogni anno nel penultimo sabato di maggio. Le fontane durante questa festa diventano le decorazioni di uno spettacolo unico. Il tema e la data di questa festa cambia ogni anno. Solitamente il parco si colora e s’illumina con luci colorate e fuochi d’artificio.

TORNA ALL’INDICE




FESTA D’AUTUNNO

Ogni anno a settembre si svolge la Festa delle fontane d’autunno (Autumn Fountain Festival). Non è il giorno della chiusura delle fontane che avviene solo ad ottobre. Molti però la chiamano “la chiusura delle fontane” per attirare tanti turisti. Le fontane del Parco di Peterhof rimangono infatti aperte fino al 13 ottobre. Negli ultimi anni è diventato un punto di riferimento nella vita culturale di San Pietroburgo che riesce a coinvolgere decine di migliaia di cittadini e turisti.

TORNA ALL’INDICE


Spero che tutte queste informazioni ti siano utili per poter visitare questo splendido parco. Grazie per aver visualizzato la pagina. Iscriviti al sito per ricevere tutte le notifiche in merito ai miei nuovi articoli.

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

Il nome ufficiale in russo non è Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato ma cattedrale della Resurrezione di Cristo e fu eretta sul luogo dove venne ucciso lo zar Alessandro II di Russia, vittima di un attentato il 13 marzo 1881 (il 1º marzo per il calendario giuliano allora in vigore).

Le mura ed i soffitti di questo edificio sono ricoperti da opere d’arte, estremamente descrittive e ricche di particolari, molte delle quali contornate di bordi finemente decorati, rappresentanti scene bibliche. Questa chiesa è una delle maggiori collezioni di mosaici monumentali d’Europa con più di 600 mosaici di icone ed immagini create da 32 artisti differenti. Sul tetto della cupola si può vedere inoltre l’immagine del mosaico del Cristo Pantocratore. I costruttori decisero di creare mosaici e non dipinti per via della forte umidità presente in città.

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato San Pietroburgo Saint Petersburg Russia tour guida costa costo quanto gribaedova chiusa transiberiana transmongolica zazzu azonzoconzazzu Gianluca stefanelli azonzoconzazzu.com


Nel corso della Seconda Guerra Mondiale una bomba colpì la cupola più alta della chiesa ma per fortuna non esplose. Fu trovata e rimossa solo 20 anni dopo.
A metà degli anni ’90 è stata inaugurata come museo statale. In questo luogo oggi ti puoi informare sulla storia dell’assassinio dello zar Alessandro II.

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE ◀️





INDICE





DOVE SI TROVA

La chiesa ortodossa, sorge sulla riva del canale Gribaedova e vicino al parco Michajlovskij del Museo Russo, cioè non lontano dalla Prospettiva Nevskij e dall’ Hermitage.

In questo riquadro sopra ti ho messo il punto esatto su google maps, in questo modo puoi salvarlo nelle tue mappe personali.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sulla chiesa, grazie alla mappa di Yandex.
L’entrata e la biglietteria si trovano sulla parte nord.

TORNA ALL’INDICE

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO




ORARI E CHIUSURE

La Chiesa è aperta per le visite turistiche ma non per le celebrazioni ortodosse.
Essa è chiusa durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa, 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre.

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato San Pietroburgo Saint Petersburg Russia tour guida costa costo quanto gribaedova chiusa transiberiana transmongolica zazzu azonzoconzazzu Gianluca stefanelli azonzoconzazzu.com

Gli orari di apertura della Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato sono quelli riportati sotto, ovvero:

Dal 1 ottobre al 26 aprile

Lunedì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Martedì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Mercoledì: CHIUSO
Giovedì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Venerdì: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Sabato: aperto dalle 10:30 alle 18:00
Domenica: aperto dalle 10:30 alle 18:00

Dal 27 aprile al 30 settembre

Lunedì: aperto dalle 10:30 alle 22:30
Martedì:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Mercoledì: CHIUSO
Giovedì:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Venerdì:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Sabato:
aperto dalle 10:30 alle 22:30
Domenica:
aperto dalle 10:30 alle 22:30

TORNA ALL’INDICE




TIPI DI BIGLIETTI

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato San Pietroburgo Saint Petersburg Russia tour guida costa costo quanto gribaedova chiusa transiberiana transmongolica zazzu azonzoconzazzu Gianluca stefanelli azonzoconzazzu.com

http://eng.cathedral.ru/en/visitors/prices




ADULTI

biglietti per l’ingresso si possono acquistare in vari modi, cioè:





BAMBINI E STUDENTI

I bambini fino a sei anni non pagano ed entrano gratis.
I bambini dai 7 ai 18 anni pagano 1,28 euro (100 rubli).
Gli studenti in possesso della tessera internazionale dello studente (ISIC) pagano 2,56 euro (200 rubli).




COME ACQUISTARE I BIGLIETTI

Puoi acquistare i biglietti lo stesso giorno della visita.




BIGLIETTERIE

Nelle biglietterie, sulla parte nord ovest della chiesa potrai acquistare i biglietti. Solitamente non c’è moltissima fila perché la visita alla chiesa non ti prenderà più di un’ora.




SITO WEB UFFICIALE

I biglietti sono in vendita anche sul sito della chiesa. Si possono acquistare con 30 giorni di anticipo ed al massimo 4 biglietti con il solito utente. Una volta effettuato il pagamento con carta di credito, riceverai un pdf tramite e-mail che dovrai stampare. Una volta arrivato alla Chiesa dovrai mostrarlo alla biglietteria numero 1 o nelle macchinette automatiche di fronte all’entrata della Chiesa.




AUDIOGUIDE

Le audioguide sono disponibili a pagamento in moltissime lingue come ad esempio: Italiano, Francese, Inglese, Tedesco, Spagnolo, Russo, Giapponese, Cinese e Koreano. Puoi chiederle direttamente dentro la Chiesa al costo di 2,56 euro (200 rubli).

TORNA ALL’INDICE

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO




VISITE GUIDATE

Uno dei tour organizzati che puoi prenotare è disponibile sul sito di Getyourguide.it

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato San Pietroburgo Saint Petersburg Russia tour guida costa costo quanto gribaedova chiusa transiberiana transmongolica zazzu azonzoconzazzu Gianluca stefanelli azonzoconzazzu.com

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO


Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour

Se vuoi pianificare la visita all’ HERMITAGE di San Pietroburgo, devi conoscere un po’ di info utili.

Riuscire a visitare l’Ermitage, con i suoi grandi palazzi e le sue circa 360 sale, è una vera sfida.
L’ HERMITAGE può essere paragonato ai più grandi musei del mondo come ad esempio il Louvre. Tantissime opere presenti nel museo sono la collezione privata degli Zar che acquistarono questi oggetti nel corso di vari secoli. All’interno del museo potrai vedere più di 3 milioni di opere d’arte: dipinti, sculture, reperti archeologici, oggetti di numismatica e molto altro. Consiglio di visitare il Museo per almeno quattro o cinque in modo da vedere le sue principali sale e le più famose opere d’arte.

hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour

LINK UTILI:
▶️ SITO UFFICIALE DELL’HERMITAGE ◀️
▶️ NEGOZIO ON LINE DELL’HERMITAGE ◀️





INDICE





DOVE SI TROVA L’HERMITAGE

Il museo ha la sua collezione principale distribuita in cinque edifici collegati tra di loro sulla sponda del bellissimo fiume Neva. Questi cinque edifici hanno questi nomi: il nuovo Hermitage, il Piccolo Hermitage, il Gran Hermitage, il Palazzo d’Inverno e il Teatro Hermitage. Gli abitanti chiamano questo complesso solamente “Palazzo d’Inverno” (Winter Palace).

Qui sopra in questo riquadro ti ho messo il punto esatto di google maps.


Qui sopra in questo riquadro potrai avere una panoramica sulla piazza del Palazzo, sull’Hermitage e sul fiume neva grazie alla mappa di Yandex.


L’entrata del Museo si trova in Piazza del Palazzo numero 2. Entrare nella piazza del Palazzo è davvero emozionante. La piazza è enorme e la colonna di Alessandro ne domina il centro .

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

TORNA ALL’INDICE




ORARI E CHIUSURE

Il Museo è chiuso durante tutte le feste nazionali. Ovvero il 1 Gennaio, 23 Febbraio, 8 Marzo, durante la Pasqua Ortodossa, 1 maggio, 9 Maggio, 12 giugno ed il 4 Novembre.

hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour


Gli orari di apertura sono quelli riportati sotto.

Lunedì: CHIUSO
Martedì: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Mercoledì: aperto dalle 10:30 alle 21:00
Giovedì: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Venerdì: aperto dalle 10:30 alle 21:00
Sabato: aperto dalle 10:00 alle 18:00
Domenica: aperto dalle 10:00 alle 18:00

Primo Giovedì del Mese: Ingresso Gratuito
Il 7 dicembre l’ingresso gratuito
L’affluenza maggiore avviene durante i fine settimana e durante il periodo delle vacanze scolastiche.

TORNA ALL’INDICE




TIPI DI BIGLIETTI

hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour



ADULTI

biglietti per l’Hermitage (compreso il General Staff Building, il Palazzo di Menshikov ed il Museo della Porcellana) costano circa 7,57 euro (600 rubli) e 8,83 euro (700 rubli) in estate. Il biglietto è valido per solo un giorno. Sul sito ufficiale puoi acquistare anche il biglietto valido per due giorni consecutivi.
Il costo per visitare solo un’edificio come il Palazzo di Menshikov o il museo della Porcellana è 3,78 euro (300 rubli).
Per visitare la Galleria del Tesoro devi sapere che lo puoi fare solo con una visita guidata. La Galleria del Tesoro è formata da una collezione di oggetti d’oro (Golden Room) forgiati 3000 anni prima di Cristo, da una collezione di diamanti e pietre preziose della famiglia Romanov (Diamond Room). Queste visite (in inglese ed in russo) durano 90 minuti e avvengono alle ore 13:00 per la Golden Room ed alle 14:45 per la Diamond Room.




BAMBINI E STUDENTI

I bambini sotto i 16 anni (massimo due per adulto) e gli studenti non pagano. Se hai una tessera di studente universitario puoi mostrarla all’entrata e non ti faranno pagare. Dovrai comunque fare la fila per avere il biglietto. Molti studenti preferiscono comprare i biglietti alle macchinette automatiche anziché fare file lunghissime per passare gratis.




COME ACQUISTARE I BIGLIETTI

Puoi acquistare i biglietti lo stesso giorno della visita in vari modi.




BIGLIETTERIE

Nelle biglietterie, di fronte al fiume Neva, si formano lunghe file soprattutto in estate. I Russi hanno biglietti ridotti o gratuiti e si mettono in coda alle biglietterie per mostrare i documenti oppure anche gli studenti universitari stanno in coda per mostrare la loro tessera universitaria. Le macchinette automatiche non emettono biglietti gratuiti o scontati e quindi le code sono molto lunghe. Sotto una foto dell’ingresso.

Una volta acquistato il biglietto, effetuerai dei controlli stile aeroporto perché non potrai portare ne cibo ne liquidi all’interno. Spiego tutto nel punto REGOLE e CONSIGLI. Vai al punto sotto.

TORNA ALL’INDICE




MACCHINETTE AUTOMATICHE

Le macchinette automatiche si trovano dentro la porta principale del museo, appena entrato nel cortile d’accesso in Piazza del Palazzo. Da queste macchinette sarà più veloce fare l’acquisto del biglietto. Le macchinette sono solo in lingua Russa ed in Inglese.

hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour



BIGLIETTI ON LINE

Con questi due modi citati in precedenza, entrerai senza una guida turistica e dovrai seguire la piccola mappa che ti verrà fornita gratuitamente per non perderti nelle numerose sale del museo. A meno che tu non sia esperto o a meno che non hai già avuto modo di visitare il museo, ti consiglio di acquistare un tour con una guida magari nella tua lingua.

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO




SITO UFFICIALE

Sul sito web dell’Hermitage puoi comprare i biglietti online e riceverli via e-mail per poi stampare il codice a barre da mostrare all’ingresso. Tuttavia, bisogna tenere a mente che:

Se compri i biglietti online dovrai accedere da un’altra entrata speciale, come indicato in questa mappa:

Small Hermitage visitatori con ingresso in linea

Sarà necessario mostrare il tuo biglietto alla sicurezza per accedere nell’edificio ed una volta dentro dovrai andare ai tornelli dove utilizzerai il codice a barre sul biglietto per entrare .

Per annullare l’ordine di acquisto è necessario inviare un’e-mail all’indirizzo di supporto service@hermitageshop.org con i seguenti dati:

  • Numero di ordine;
  • Cognome, nome della persona per la quale viene effettuato l’ordine;
  • Ultimi 4 numeri di carta di credito indicati al checkout;
  • Ragioni per l’annullamento dell’ordine

Per i biglietti online, viene applica la seguente politica di cancellazione:

  • Una penale di 3,51 euro per ogni buono d’ingresso di un giorno.
  • Una penale di 4,40 euro per ogni buono d’ingresso di due giorni.
  • Nel caso tu abbia acquistato più biglietti, devi sapere che l’annullamento parziale dell’ordine non è possibile. Il rimborso può essere richiesto solo per tutti i voucher specificati nell’ordine.
  • Il reso viene effettuato mediante una transazione inversa sulla carta utilizzata per l’acquisto, scalando le penali per ogni biglietto.

TORNA ALL’INDICE




VISITE GUIDATE

La prima cosa che ho fatto a San Pietroburgo è stata andare all’Hermitage. Lo scorso anno avevo prenotato un tour in lingua italiana sul sito di Getyourguide.it e devo dire che mi sono trovato benissimo. Questo è il tour che ho fatto lo scorso anno, saltando la fila e con guida turistica in lingua italiana. Essendo meno di 15 persone era semplice ascoltare la guida mentre giravamo per il museo. Il prezzo è un po’ caro rispetto al biglietto senza guida ma come detto in precedenza se andrai da solo rischierai di perderti in giro per il museo e di non apprezzare con i giusti tempi le opere migliori. Un altro vantaggio nel prenotare un tour guidato su getyourguide, come già detto, è quello di poter saltare completamente la fila all’ingresso e poter entrare senza lunghe attese.

hermitage

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO




REGOLE E CONSIGLI




CIBI E BORSE

La prima cosa da sapere è che non puoi entrare nell’Hermitage con liquidi di qualsiasi genere o cibi vari. Tutte le borse vengono controllate come in aeroporto e verranno passate sotto ai raggi X all’ingresso. Le valige, gli ombrelli, i cappotti, le borse grandi e gli zaini devono essere lasciati al guardaroba in modo gratuito. Attenzione: l’unico guardaroba si trova prima dell’ingresso, per cui nel caso ti serva qualcosa durante la visita non puoi tornare indietro a prenderlo.
All’interno del museo potrai fare una sosta alla caffetteria al piano terra e mangiare dei panini, dei dolci oppure bere delle bibite.




FOTOGRAFIE

Come in tutti i musei è severamente vietato usare il flash per scattare le foto. Per il resto sei libero di fare video o foto come preferisci. Nelle mostre temporanee non puoi invece fare video o foto.




NEGOZIO DI SOUVENIR

Il museo ha un negozio di souvenir in cui potrai acquistare di tutto: riproduzioni di quadri famosi, cartoline, calamite, libri e tanto altro.




AUDIOGUIDE

Le audioguide sono disponibili a pagamento in moltissime lingue: Italiani, Francese, Inglese, Tedesco, Spagnolo, Russo, Giapponese, Cinese e Koreano. Puoi chiederle all’ingesso nella sala principale oppure al secondo piano. Costano circa 3 euro.




INVALIDI

La struttura non presenta barriere architettoniche ed è possible girare in sedia a rotelle anche nei piani più alti senza nessun problema.




CONSIGLI

Ricapitolando. Il mio consiglio è quello di prenotare già il biglietto, magari con getyourguide, spendendo un po’ di più ma in questo modo potrai saltare ore di fila alla biglietteria. Indossa scarpe comode e fai un abbondante colazione prima di entrare. Il caffé dell’Hermitage non è particolarmente buono ed invitante.

TORNA ALL’INDICE




COSA VEDERE

L’Hermitage è diviso in tre piani: il piano terra, il primo piano e il secondo piano.

hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour




PIANO TERRA

Dopo aver superato il controllo biglietti al piano terra sono esposte reperti antichi del periodo sovietico, oggetti d’arte e cultura orientale, antichità egizie e classiche. In questo piano sono presenti anche la Golden Room e Diamond Room visitabili solo prenotando sul sito ufficiale dell’Hermitage. Una delle prime stanze in cui passerai al piano terra è la sala di Malachite, con le sue esposizioni di oggetti personali della famiglia imperiale.
Tutti i tour iniziano la loro visita passando dalla bellissima scalinata principale in marmo, oro e granito. Nel caso tu abbia scelto di entrare senza nessuna guida, ti consiglio che cosa vedere qui di seguito.




PRIMO PIANO

Una volta salita l’imponente Scalone Giordano che vale già il prezzo del biglietto, potrai ammirare le sontuose sale di rappresentanza, tra cui la Sala di San Giorgio (la sala del trono) e gli appartamenti privati dei Romanov. Passando per la Grande Cappella Imperiale, restaurata da poco, torna nell’ala del palazzo che si affaccia sul fiume Neva attraverso la Galleria Occidentale. In questo modo raggiungerai la bellissiama Sala del Padiglione, dove è presente il giardino pensile ed il fantastico Orologio d’oro del Pavone (Peacock Clock).

Sempre al primo piano, le stanze rispecchiano fedelmente l’arredo al tempo in cui erano presenti le famiglie imperiali. Curiosità: tutti i pavimenti di ogni stanza hanno un motivo diverso dall’altro. Vi sono poi numerose gallerie più piccole del Grande Hermitage che espongono le opere d’arte Italiane come Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Tiziano, Tintoretto, Lippi, Caravaggio e Canaletto. Dopo le opere d’arte Spagnole come El Greco, Velazquez, Murillo e Goya passate alle spettacolari opere fiamminghe e olandesi come Van Dyck, emolti altri come Rubens, Rembrandt e molti altri.
Ammirando il grande vaso di Malachite, scendi lo scalone del consiglio (sala 206) fino al piano terra dove, nella sala100 troverai la collezione egizia e le gallerie con antichità romane e greche. Se ti resta tempo fai una visita alla Galleria del Tesoro.

  • hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour
  • hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour
  • hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour
  • hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour
  • hermitage sanpietroburgo san pietroburgo guida museo ermitage saint petersburg museum russia visita guidata biglietti orari dove si trova chiuso aperto adulti ticket tickets gruppi group sito ufficiale official site open close tour



SECONDO PIANO

In questo secondo piano dell’Hermitage si trova tutta la parte relativa all’Asia, una vasta collezione di monete e medaglie e tante opere del Medio Oriente.

TORNA ALL’INDICE




TOUR VIRTUALE HERMITAGE

In questa pagina trovi il tour virtuale presente sito ufficiale dell’ Hermitage. Puoi avere un anteprima di ciò che troverai una volta nel museo, sala dopo sala. Magari puoi rivederlo dopo che avrai fatto il giro dentro al museo. Almeno io ho fatto cosi un mese dopo che ero stato dentro al Museo.

Piccola precisazione finale. L’ermitage è un’istituzione dinamica, le opere esposte potrebbero cambiare sala o essere trasferite per brevi periodi in altre Nazioni o per far spazio a mostre temporanee. Quindi preparati a piccoli cambiamenti. Ad esempio alcuni quadri di Leonardo da Vinci non erano presenti nel museo perché erano a Milano. Eh sì, sono venuto in Russia per vedere Leonardo e lui è venuto in Italia.

I GATTI DELL’ HERMITAGE

Un piccola curiosità. All’interno del museo è presente anche un gruppo di gatti noti appunto come “gatti dell’Ermitage“. La loro storia ha avuto origine quando Pietro il Grande si portò dai Paesi Bassi un gatto, pare di nome Basilio e lo fece vivere con sé nel Palazzo di legno. Pietro emise un decreto che ordinava che i gatti fossero tenuti nei fienili per proteggere le persone dai topi e dai ratti.

Nel XVIII secolo, nell’allora Palazzo d’Inverno, vi era una forte presenza di topi e ratti che provocarono diversi danni all’edificio. Nel 1745 l’imperatrice Elisabetta ordinò che un certo numero di gatti fosse introdotto nel palazzo per dare la caccia ai roditori. Il museo ha un’addetta stampa dedicata proprio a loro, e tre persone che fungono da loro custodi. I gatti vivono nel seminterrato ma si fanno vedere anche sul terrapieno e sulla piazza durante l’estate; in passato giravano anche per tutte le gallerie.
Secondo quanto dichiarato da Maria Khaltunen, che dirige il programma dei gatti del museo, nel maggio 2013 il numero di gatti presenti era di 74 unità di entrambi i sessi. Esistono cucine apposite per preparare il loro cibo e anche un piccolo ospedale.


Spero che questa guida ti sia stata utile. Sul mio sito trovi altre guide in merito a San Pietroburgo e sulla Russia. Ciao!

HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO