VIA FRANCIGENA TAPPA 45

Via Francigena

In questa tappa 40 della via Francigena proseguirĂČ il cammino iniziato a Lucca i giorni precedenti. Se non hai visto le puntate precedenti di questo mio cammino sulla via Francigena, vai a vederle sul mio canale perchĂ© ti sei perso le migliori tappe della via Francigena in Toscana.

SCORRI TRA LE TAPPE
âŹ…ïžTAPPA 44

Di seguito ti riassumo quanto fatto e se non lo hai visto vai a vedere il mio video su YouTube qui sotto e se ti piace lasciami un “mi piace”. 👍 Questo mi aiuterĂ  a crescere ed a far conoscere questi video a piĂč persone. Grazie! 😄

Non fatevi ingannare dalla lunghezza del post. Ci sono tantissime immagini!

Partiamo! La credenziale del pellegrino l’avevo giĂ  acquistata in precedenza all’info point a San Miniato, cittĂ  che dista solo 20 chilometri da casa mia, pagando i 5 euro in contanti. Se non sai cosa Ăš la credenziale, ti invito a leggere questo primo post sulla via Francigena che ti spiega esattamente che cosa Ăš il cammino e tutto ciĂČ che gli ruota attorno in termini di credenziali, timbri e testimonium.




INDICE




VIA FRANCIGENA TAPPA 45




ALTIMETRIA

L'altimetria della tappa 45 della via Francigena da La Storta a CittĂ  del Vaticano
L’altimetria della tappa 45 della via Francigena da La Storta a Città del Vaticano




DATI TECNICI


đŸ’Ș DifficoltĂ : Medio-Bassa 🟡🟡🟡
📍 Partenza: La Storta (Chiesa Parrocchiale)
📍 Arrivo: Roma (Piazza San Pietro)
đŸ›Łïž Distanza: 19,0 chilometri
⏱ Tempo di percorrenza a piedi: 4.00 h (senza soste)
🚰 Quanta acqua portare: 2 litri
↗ Dislivello in salita: 310 m
↘ Dislivello in discesa: 450 m
âŹ†ïž Quota massima: 167 m
Strade pavimentate: 65%
Strade sterrate e carrarecce: 20%
Mulattiere e sentieri: 15%
đŸšŽâ€â™‚ïž CiclabilitĂ : 96%
Come arrivare al punto di partenza: Linea Fs Roma-Viterbo FR3 stazione di La Storta-Formello

⏫ TORNA ALL’INDICE ⏫



ISOLA FARNESE

Buongiorno da Isola Farnese, se hai seguito le tappe precedenti o avrai visto i miei video su YouTube saprai che questa ù l’ultima tappa del mio cammino sulla Via Francigena.

Io, Davide, Manuela e Pierfrancesco abbiamo dormito al locale Sotto al Castello spendendo 20 euro. Per vedere i dettagli e le foto del posto puoi vedere l’articolo precedente della tappa 44.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Oggi, come dicevo, Ăš l’ultima tappa ovvero la numero 45 della Via Francigena. Arriveremo a Roma, in cittĂ  del Vaticano su Piazza San Pietro. Sono un po’ triste all’idea che la mia via Francigena sia finita ma al tempo stesso sono felice e soddisfatto perchĂ© ho portato a termine quello che mi prefissato.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Grazie a Davide che ieri mi ha dato due tachipirine da 500 che aveva nella sua scorta di medicine. Probabilmente ieri sera avevo un po’ di febbre, anzi sicuramente l’avevo perchĂ© scottavo di brutto. Chiedere a Manuela per conferma. Quando non digerisco il latte, il mio organismo reagisce cosĂŹ: stanchezza, divento pallido e poi si attiva il sistema immunitario che alza la mia temperatura corporea. Un classico che ormai so gestire bene.

La tappa Ăš molto facile oggi perchĂ© ci sono solo 19 chilometri da fare con 310 metri di dislivello positivo e 450 metri di negativo. L’acqua che porterĂČ con me sarĂ  solo di 1 LT perchĂ© a Roma l’acqua non mancherĂ .

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Fuori dal locale arrivano anche Nicole e Marco. Ci hanno raggiunto in pullman credo. Tutti erano un po’ preoccupati dal fatto che avevo la febbre il giorno prima ma rassicuro il gruppo dicendo che stamattina sono fresco e pronto per arrivare a Roma.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Ci siamo fermati ad Isola Farnese ieri, per cui dobbiamo fare due chilometri in piĂč rispetto alla tappa standard oggi.




LA STORTA

Ci mettiamo in cammino e raggiungiamo ben presto la Storta. I primi 5 chilometri saranno tutti sul marciapiede e sempre a lato della via cassia fin dopo La Giustiniana.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

La Storta “nacque piĂč semplicemente per motivi pratici. La cittĂ  alla giusta distanza da Roma per la prima e l’ultima tappa di un viaggio, era un punto strategico, alla confluenza di varie strade.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

La nascita della Storta risale all’Impero Romano, documentata nel 380 dopo cristo su una lapide, quando fu costruito lo Stabulum, cioĂš la stalla per il ricovero degli animali. Allora la localitĂ  era associata al nome Veii, perchĂ© non lontana dalla cittĂ  etrusca piĂč meridionale, Veio appunto.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

In questa localitĂ  alcune bande di Briganti avevano raggiunto le dimensioni di un piccolo esercito. Per questo la localitĂ  cominciĂČ ad essere indicata con il nome di “Mal passo” prima che il termine fosse modificato in “Storta” perchĂ© passare da qua era malaugurante per i pellegrini.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Un’altra versione sull’origine del nome “La Storta” sembra provenire dal fatto che la Cassia “si storce” in due rami: uno che continua la Via Claudia, l’altro che conduce a Bracciano poi a Isola Farnese e a Formello.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Una volta raggiunta l’arteria principale della Cassia, ù consigliato mantenersi sul marciapiede sinistro della carreggiata, fino al grande Raccordo Anulare. Così faremo per tutti i primi 5 chilometri.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Al cartello con su scritto “Fave fresche biologiche” partono i doppi sensi. Da buoni toscani io e Marco non ci facciamo mancare grosse risate.




LA GIUSTINIANA

Dopo aver camminato per un’ora intera ci fermiamo al Bar per rifare colazione. Qui inizio già a ripensare a tutte le esperienze avute durante questo splendido cammino.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Mi faccio forza dicendomi che ancora non era finita ma che mancavano ancora 15 chilometri circa prima dell’arrivo a Roma. Devo rimanere concentrato e non farmi prendere dall’euforia.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Dopo aver scherzato e fatto colazione tutti assieme ripartiamo sempre su asfalto. Oltre al traffico caotico delle auto, dei pullman e dei motori che sfrecciano sulla cassia, troviamo anche dei lavori in corso sulla carreggiata.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Poco male ci spostiamo sul lato destro della carreggiata continuando sempre sul marciapiede per un piccolo tratto.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Quanto Ăš diversa questa tappa numero 45 della Via Francigena. Eravamo abituati a natura e sentieri. Oggi dobbiamo stare attenti ad attraversare ogni incrocio.




PARCO INSUGHERATA

Percorsi i 5 chilometri da “la Storta”, arrivo all’ingresso del Parco dell’Insugherata precisamente al numero civico 1081. Attenzione a non tirare dritto mi raccomando.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Come vi dicevo il numero civico 1081 si trova sul lato destro della carreggiata della via cassia esattamente poco prima del grande raccordo anulare. Siete quasi obbligato a cambiare lato perché davanti a voi si presenterà lo svincolo del grande Raccordo anulare.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Entro proprio dentro ad un cancello del numero 1081 e dopo un paio di indicazioni, l’asfalto in leggera discesa diventa finalmente sterrato.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Il parco dell’Insugherata Ăš uno degli spazi verdi all’interno di Roma. Sembra incredibile perchĂ© di colpo siamo stati catapultati dal traffico al silenzio assordante di questo parco. Sembra di essere in piena campagna ma in realtĂ  siamo circondati dal traffico.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Al suo interno sono numerosi i resti di ville e sepolcri romani ed Ăš possibile trovare anche una piccola palude che ospita anfibi, rettili ed uccelli acquatici altrimenti difficili da trovare in cittĂ . In prossimitĂ  della Via Trionfale ci sono anche i resti dell’acquedotto costruito per volere dell’Imperatore Traiano nel 109 dopo cristo perĂČ si puĂČ vedere solo se ci si allontana dal sentiero dalla Via Francigena.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Continuo il normale percorso accontentandomi del verde attorno. Pensate che la riserva in totale occupa 730 ettari e siamo a pochi chilometri da Roma.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

All’interno della Riserva dell’Insugherata si trovano anche alcuni resti dell’Antica Via Clodia, una via che si estendeva fra la Via Aurelia e la Via Cassia e che al contrario di queste ultime che servivano per gli spostamenti militari veniva utilizzata perlopiĂč dai commercianti e mercanti dell’epoca. Era conosciuta anche con il nome di “Via delle Terme” perchĂ© raggiungeva molte localitĂ  termali e terminava in corrispondenza delle incredibili “Terme di Saturnia”.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Ieri sera avevamo letto sui social che in molti sconsigliavano di passare da qui per via del pericolo d’incontrare spacciatori o persone poco per bene. Non abbiamo incontrato persone di questo tipo ma sconsiglio di passare dal parco dell’Insugherata da soli la sera prima del tramonto. Noi siamo passati la mattina presto e non abbiamo incontrato nessuno.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Verso metĂ  parco, nel cuore verde pulsante, ho trovato perfino delle pecore al pascolo col pastore.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Sulla parte finale abbiamo trovato una panchina che abbiamo usato per far sosta. Manuela doveva cambiarsi i cerotti e altri hanno usufruito della sosta per mangiare qualcosa.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

La Riserva dell’Insugherata termina con una salita. Su questo pezzo finale si sale di quota moltissimo.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Scherzando, Marco e Nicole che erano dietro, mi hanno chiesto dove fossero le corde di ferro per fare la scalata alla montagna.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Torniamo di nuovo nel mezzo ai palazzi ed al traffico del quartiere di Sant’Onofrio.




MONTE MARIO

In questo pezzo bisogna fare attenzione perché si rischia di perderci nel caos cittadino. Dopo una breve sosta ad una farmacia riprendiamo il cammino sulla tappa numero 45 della via Francigena.
Per un paio di chilometri sarĂ  cosĂŹ, tutto asfalto, marciapiedi ed attraversamenti pedonali.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Orientarsi qui Ăš un po’ piĂč complicato perchĂ© si tende a distrarci ma i soliti segnali bianchi e rossi sono presenti e in piĂč hanno messo delle impronte di colore giallo sul marciapiede. Ottima idea direi.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Una volta arrivati in via Edmondo De Amicis si percorre una strada in discesa dove sulla vostra destra c’ù un cancello aperto con attaccati gli adesivi della Francigena.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Questo ù l’ingresso per il punto panoramico di Monte Mario.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Da lontano vediamo lo Stadio Olimpico ed il Foro Italico. Ancora una volta sembra di non essere piĂč in pieno centro a Roma. Il percorso scorre piacevolmente tra alberi, prati, panchine, cartelli e scorci niente male, per quasi 2 chilometri.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Costeggiando una Scuola Elementare riprendo per un brevissimo tratto la Via Trionfale. Pochi passi e si gira a sinistra sotto un arco in pietra. Da qui una salita mi porta nel posto che aspettavo da stamattina, il punto panoramico di Monte Mario dove c’ù una splendida vista su Roma.

Via Francigena Tappa 45
Via Francigena Tappa 45

Qua tutti assieme ci facciamo un selfie con la cupola all’orizzonte. Mancano esattamente 4 km a Città del Vaticano ed alla fine di questa tappa numero 45 della via Francigena. Ci sembra impossibile essere davvero qui.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Iniziano con la discesa da Monte Mario scendendo una serie infinita di tornanti. Dobbiamo accelerare il passo perchĂ© alle 12:30 l’ufficio per ritirare il testimonium nel Vaticano chiuderĂ . La strada in questo tratto ci sta sbriciolando letteralmente i piedi perchĂ© Ăš pieno di sassi stondati. Ho dolore ai piedi e non ho vesciche.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Non oso immaginare come possano sentirsi gli altri che hanno qualche piccola vescica. Insomma dopo una decina di tornanti arriviamo di nuovo su asfalto. Davanti a noi ritroviamo l’asfalto delle strade di Roma.




L’ ARRIVO IN VATICANO

Usciti dal cancello di Monte Mario, davanti a noi c’ù un taxi. Qualcuno scherzando propone di farci accompagnare fino in Vaticano. Abbiamo accelerato il passo e Nicole e Marco sono rimasti indietro. Sono esattamente le 12:05 e l’ufficio che rilascia l’attestato di completamento della Via Francigena (Testimonium) chiude alle 12:30.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Iniziamo a camminare velocissimi su Viale Angelico. Abbiamo fatto gli ultimi chilometri quasi di corsa, un po’ dell’euforia un po’ dalla voglia di arrivare in tempo per entrare dentro San Pietro. Manuela urlava per esorcizzare il dolore ai piedi, qualche passante ci guarda strano.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Dopo vari attraversamenti e semafori, prima su Via Barletta, poi in via Ottaviano tra, tra i palazzi finalmente intravediamo il Colonnato di San Pietro.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Siamo in piazza del risorgimento ed adesso ci manca solo d’attraversare le ultime strisce pedonali, per arrivare in via di Porta Angelica.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Ovviamente ognuno di noi era quasi in silenzio. Qualcuno esclama “incredibile!” o “wow!” ma ognuno stava ripensando a quanto abbiamo camminato per arrivare fino qui.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Manuela dietro a me scoppia a piangere. L’abbraccio per darle un po’ di sostegno e faccio la stessa cosa con Davide.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Pierfrancesco a mani alzate davanti l’obelisco.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Mi allontano dai miei tre amici pellegrini per riprendere la scena e se guardate bene dal video una lacrimuccia scende pure a me perchĂ© me la tolgo con un colpo veloce sull’occhio. 😀

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Sembra incredibile ma anche la tappa numero 45 della via Francigena Ăš finita.




DENTRO SAN PIETRO

Ovviamente la foto di rito davanti piazza San Pietro non poteva mancare. Dopo ci siamo fiondati in coda per entrare dentro San Pietro. La coda per fortuna non Ăš lunghissima. Arrivano anche Nicole e Marco con due sorrisi enormi. Visivamente emozionati anche loro.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Arriva anche Giacomo il ragazzo di Torino che avevamo incontrato ieri alle cascatelle poco prima di Isola Farnese. Attenzione qui. All’ingresso vi faranno passare gli zaini sotto ai metal detector.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Attenzione, una cosa che serve a tutti. Giacomo aveva un coltellino svizzero all’interno dello zaino e non poteva passare oltre i metal detector. Era molto caro a questo oggetto e non voleva buttarlo come consigliato dalle guardie. Ha deciso di nasconderlo dietro ad un bidone della spazzatura e riprenderlo all’uscita. Io fortunatamente lo sapevo e non mi ero portato niente di affilato.

Passiamo il controllo zaini e arriviamo al deposito bagagli e zaini. Lasciamo qui gli zaini che ritireremo dopo all’uscita.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Per me era la seconda volta dentro San Pietro ma l’emozione ù stata come la prima volta che ci ho messo piede. Facciamo tutto il colonnato di sinistra per poi entrare nella sacrestia girando a sinistra.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Passiamo la lapide con incise sopra i nominativi di tutti i Papi e poco prima del negozio che vende gadget del Vaticano arriviamo di fronte ad una corda rossa.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Simpaticamente ci mettiamo in posizione di partenza come se dovessimo fare una gara a chi arriva per primo. Arriva una guardia e ci apre la corda rossa.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Le persone stupite iniziano a guardare verso di noi tutti puzzolenti e sudati entriamo in sacrestia. Potevamo ritirare l’attestato di fine Via Francigena anche in altri locali esterni a San Pietro ma a noi piaceva ritirarla qua. PerchĂ© ha il suo fascino in piĂč farlo all’interno dell’edificio piĂč importante del Vaticano.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Ci mettono il timbro del Vaticano sulla credenziale, quello finale possiamo dire per quanto riguarda il nostro cammino.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Peccato soltanto che non ci hanno scritto ne nome ne data di arrivo sul Testimonium. Ci hanno solo dato la pergamena vuota. Qualcuno c’ù rimasto un po’ male. Forse negli anni prossimi si organizzeranno diversamente per accontentare il pellegrino sotto questo punto di vista. Me lo auguro.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 45

Tutti felici e sorridenti usciamo da San Pietro facendo il percorso inverso non prima perĂČ di aver sostato davanti alla tomba di San Pietro, perchĂ© Ăš qui che terminava realmente la via Francigena nel medioevo. Davanti al luogo piĂč sacro di tutta la CristianitĂ .

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Ritiriamo i bagli e usciamo dalla Basilica. Stavolta dobbiamo farci la foto tutti insieme con Nicole e Marco con il Testimonium in mano.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Dopo la foto di rito partono di nuovo le lacrime e gli abbracci. Manuela e Pierfrancesco ripartono subito verso casa. Tra lacrime ed abbracci riusciamo a salutarci.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Io rimarrĂČ qua a Roma con Davide per un paio di giorni e con Nicole e Marco andremo a pranzo in un ristorante dietro il vaticano.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu




OSPITALE DEL PELLEGRINO

Io e Davide come detto in precedenza pernotteremo per due notti al “Spedale della Provvidenza di San Giacomo e San Benedetto Labre” comunemente chiamato Ospitale del Pellegrino di Roma.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Si trova nei pressi di Trastevere esattamente dietro la Basilica di Santa Cecilia in Trastevere. Sono le suore che hanno messo a disposizione questo dormitorio gestito da dei volontari.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

All’arrivo una volta dentro conosciamo Stefano che ci chiede i documenti per la registrazione e la credenziale per il timbro sulla credenziale. La quota per il pernottamento ù a donativo e come al solito io ho lasciato 40 euro per due notti.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Volendo si puĂČ fare colazione, cenare e partecipare alla lavanda dei piedi del pellegrino o semplicemente assistere alla piccola cerimonia.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

L’ospitale e veramente comodo, dopo una lunga la sala comune ù grande e spaziosa. Al suo interno ovviamente ci sono divanetti sedie, tavoli, dipinti del cammino della Via Francigena.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Le stanze con i letti a castello sono ampie e spaziose. Ci sono numerose docce e bagni.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

All’esterno c’ù un grande cortile dove poter leggere un libro o semplicemente rilassarsi nel silenzio. Sembra impossibile ma all’interno delle alte mura dello Spedale non si sente un rumore di un’ auto.
Nel cortile interno, inoltre si puĂČ lavare i vestiti nei lavatoi e stenderli.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

I due giorni sono passati alla svelta qua a Roma ed il viaggio sembrava non essere ancora finito durante questi ultimi giorni nella capitale. Dopo aver visitato alcune zone di Roma con Davide Marco e gli altri ragazzi, dopo aver fatto colazione allo Spedale insieme a Davide Alessandro e Arianna e dopo aver cenato con Marco e Marta sempre in Trastevere, era arrivato il momento di lasciare Roma.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Qua sono crollato emotivamente. Sul treno al ritorno ho iniziato a piangere. Ma dal video non si vede perché ho deciso di non condividere sui video questo tipo di cose. Ho preferito farlo qui sul sito.

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Mi era capitato anche alla fine della Transiberiana, non ù un pianto di tristezza o malinconia ma era tutta la felicità e tutte le emozioni provate a contatto con tutti gli altri pellegrini che non conoscevo. La mazzata finale me l’ha data la poesia di Pino che ci ha dedicato a noi pellegrini.

Ho vito una Nave Rompighiaccio,

solcare le colline della val D’Orcia.

Ho visto un treno carico di umanitĂ 

correre senza rotaie.

Ho visto un antico Gentlemen

travestito da Camminatore padovano

Li ho visti giuro!

Li ho incontrati mentre insieme andavano a Roma

Pino

Ma voi avete mai provato? Vi siete mai messi alla prova in questo modo, portando con voi solo poche utili ed essenziali?

VIA FRANCIGENA TAPPA 45 A Zonzo Con Zazzu

Ringrazio di cuore tutti quelli che mi seguono, ringrazio tutti quelli che hanno camminato con me e tutti quelli che hanno condiviso con me anche solo pochi secondi del loro tempo per questo splendido Cammino della Via Francigena. Grazie a tutti. ChissĂ  dove andrĂČ nel prossimo viaggio. Chi lo sa! Per saperlo iscrivetevi al canale per non perdervi le mie prossime esperienze. Ciao!




DOVE DORMIRE E DOVE MANGIARE

Per cui vi rimando direttamente al sito ufficiale in questa pagina dove terranno costantemente aggiornati gli ostelli, i ristoranti, gli alberghi e tanto altro. In questo modo sono sicuro di darvi informazioni aggiornate sempre e non rischiare di farvi perdere del tempo telefonando a strutture chiuse.

Ricordati di vedere anche il video di questa tappa della Via Francigena. Ti rimetto il video sotto e ti chiedo di sostenermi, con l’iscrizione ai miei vari social Instagram o YouTube . Ci metto passione, cuore e tempo libero. Grazie se vorrai sostenermi. Non perderti i miei prossimi video o viaggi! Chissà quali saranno. Ciao

Vi ringrazio se siete rimasti con me fino ad ultimo se vi ù piaciuta questa tappa numero 34 della via Francigena, lasciami un “mi piace” oppure iscriviti per non perdere i miei prossimi video. Non perderti mi raccomando la prossima tappa. Alla prossima ciao e buon cammino!

SCORRI TRA LE TAPPE
âŹ…ïžTAPPA 44

⏫ TORNA ALL’INDICE ⏫

Se hai dubbi o domande non esitare a contattarmi tramite i miei canali social sotto. ciao!


HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: