VIA FRANCIGENA TAPPA 44

Via Francigena Tappa 44

In questa tappa 44 della via Francigena proseguirĂČ il cammino iniziato a Lucca i giorni precedenti. Se non hai visto le puntate precedenti di questo mio cammino sulla via Francigena, vai a vederle sul mio canale perchĂ© ti sei perso le migliori tappe della via Francigena in Toscana.

SCORRI TRA LE TAPPE
âŹ…ïžTAPPA 43 – TAPPA 45 âžĄïž

Di seguito ti riassumo quanto fatto e se non lo hai visto vai a vedere il mio video su YouTube qui sotto e se ti piace lasciami un “mi piace”. 👍 Questo mi aiuterĂ  a crescere ed a far conoscere questi video a piĂč persone. Grazie! 😄

Non fatevi ingannare dalla lunghezza del post. Ci sono tantissime immagini!

Partiamo! La credenziale del pellegrino l’avevo giĂ  acquistata in precedenza all’info point a San Miniato, cittĂ  che dista solo 20 chilometri da casa mia, pagando i 5 euro in contanti. Se non sai cosa Ăš la credenziale, ti invito a leggere questo primo post sulla via Francigena che ti spiega esattamente che cosa Ăš il cammino e tutto ciĂČ che gli ruota attorno in termini di credenziali, timbri e testimonium.




INDICE




VIA FRANCIGENA TAPPA 44




ALTIMETRIA

L'altimetria della tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
L’altimetria della tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta




DATI TECNICI


đŸ’Ș DifficoltĂ : Media 🟠🟠🟠
📍 Partenza: Campagnano di Roma (Chiesa del Gonfalone)
📍 Arrivo: La Storta (Chiesa Parrocchiale)
đŸ›Łïž Distanza: 23,0 chilometri
⏱ Tempo di percorrenza a piedi: 5.45 h (senza soste)
🚰 Quanta acqua portare: 2 litri
↗ Dislivello in salita: 580 m
↘ Dislivello in discesa: 690 m
âŹ†ïž Quota massima: 381 m
Strade pavimentate: 55%
Strade sterrate e carrarecce: 30%
Mulattiere e sentieri: 15%
đŸšŽâ€â™‚ïž CiclabilitĂ : 99%
Come arrivare al punto di partenza: Linea Fs Roma-Viterbo FR3 stazione di Cesano e bus navetta per Campagnano di Roma

⏫ TORNA ALL’INDICE ⏫


CAMPAGNANO DI ROMA

Buongiorno da Campagnano di Roma. Il risveglio a casa della cugina di Manuela Ăš stato ottimo come non ne facevo da settimane.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Ho riposato benissimo e sono carico per fare questa penultima tappa, la numero 44, della via Francigena verso Roma. Siamo felice di arrivare a Roma ma anche leggermente tristi perché sta per finire questo bellissimo cammino.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Oggi la tappa Ăš abbastanza tosta non per la lunghezza totale perchĂ© saranno si fa per dire solo 23 km ma per via del dislivello che a fine tappa la Storta sarĂ  di 580 metri saliti e 690 discesi. Quindi non sottovalutate la tappa calcolando solo i chilometri totali. PasserĂČ da Formello ed Isola Farnese e porterĂČ con me circa 2 litri di acqua.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Carichiamo gli zaini nell’auto della cugina di Manuela (Susi) e torniamo in centro a Campagnano di Roma. Una volta in centro ringraziamo Susi per l’ospitalità e per il favore di averci portato avanti ed indietro con l’auto per ieri pomeriggio e stamani mattina.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

La salutiamo e raggiungiamo i nostri amici pellegrini ovvero Nicole, Marco e Pierfrancesco che stavano facendo colazione al Bar i Giardinetti.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Il tempo di fare due chiacchiere, scherzare un po’ per riprendere il giusto stato d’animo e siamo di nuovo belli carichi e pronti per affrontare questa tappa numero 44 della via Francigena.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44




PARTENZA

Dal Centro, il percorso della via Francigena, scorre lungo il rettilineo della strada provinciale fino al campo sportivo Nicola Ferrucci. Questo tratto sarĂ  quasi tutto su dei marciapiede.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Passato il campo al bivio la Tappa continua verso destra per poi deviare subito a sinistra salendo sul ciglio sinistro della carreggiata su un piccolo tratto di sentiero sterrato.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Torniamo su asfalto. Qui c’ù giĂ  una fontanella e fatti poche centinaia di metri svoltiamo prima a destra su Strada Comunale Monte Bona e poi al bivio svoltiamo a sinistra in strada delle piane. La salita si fa sempre piĂč ripida. Questo Ăš il primo dislivello molto duro da affrontare si passa in pochi chilometri da 300 metri ai quasi 400 metri.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Da questa altezza iniziamo ad avere una bellissima vista sulle bellissime vallate circostanti. La strada si fa sempre piĂč stretta ed in alcuni tratti Ăš su sterrato. Le ultime due svolte a sinistra nei successivi bivi indicano che ci stiamo avvicinando al Santuario della Madonna del Sorbo.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44




SANTUARIO MADONNA DEL SORBO

Il panorama da quassĂč Ăš davvero bello. Il Santuario sorge su una roccia che spicca tra la vegetazione.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Per arrivare davanti al Santuario si deve deviare di qualche centinaio di metri dal percorso e salire fino alla piazzetta davanti alla facciata dell’edificio.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Entriamo dentro per fare il timbro sulla credenziale e per ammirare l’interno.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Esiste una leggenda sull’origine del Santuario di Santa Maria del Sorbo. Si racconta, infatti, che un giovane di Formello che aveva un braccio mutilato cioĂš privo della mano e parte del braccio, mentre conduceva i propri maiali a pascolare nella Valle del Sorbo, un giorno si accorse che una delle scrofe si era allontanata spontaneamente dalla mandria, per poi tornarvi qualche ora piĂč tardi. Questo fatto curioso avvenne anche nei giorni successivi, finchĂ© il ragazzo non decise di seguire l’animale. Vide cosĂŹ la scrofa salire sul colle, sostare sotto ad un albero, accucciarsi sulle zampe posteriori e sollevare quelle anteriori come se fosse in preghiera guardando un dipinto nascosto dietro l’albero raffigurante la Madonna con il Bambino.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

A questo punto la Madonna parlĂČ al giovane e gli disse di correre a Formello per avvertire i compaesani dell’apparizione e se fossero stati increduli, il ragazzo avrebbe dovuto fargli vedere i braccio che miracolosamente gli era tornato completo in quel preciso istante. CosĂŹ avvenne e mentre nessuno credeva al ragazzo, egli tirĂČ fuori l’arto completo anche della mano. I formellesi eseguirono le indicazioni della Vergine ed edificarono il santuario proprio sul luogo dell’apparizione con all’interno il dipinto della Madonna. Questa Ăš la ragione per cui questo luogo Ăš diventato nel corso dei secoli un luogo di pellegrinaggio e non Ăš un caso che la Francigena passi proprio sotto a questo luogo.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Secondo la storia, invece, le cose andarono un po’ diversamente. Nel decimo secolo sorgeva un castello, che racchiudeva nelle sue mura una cappella dedicata alla Madonna. Nel 1427 il cardinale Giordano Orsini, appartenente alla famiglia nobile divenuta signora di queste terre, ne concesse i resti all’Ordine dei Carmelitani e permise loro di edificare un convento, con la chiesa (da costruire sul luogo dell’antica cappella) dedicata alla Vergine.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

È questa la chiesa che ancora accoglie i fedeli e sul cui altare si trova l’icona della Vergine con il Bambino, quella, che secondo la leggenda, aveva parlato al giovane guardiano di maiali. Gli edifici che le sorgono intorno sono quanto rimane dell’antico convento.

Volendo qui davanti al santuario c’ù anche una fontanella dove poter fare rifornimento ma noi ne abbiamo in abbondanza ancora e scendiamo dal santuario per immetterci nuovamente sul percorso della tappa numero 44 della Via Francigena.




PARCO DEL SORBO

Dopo il Santuario, inizia la discesa verso il parco del Sorbo, sempre su asfalto. Come la salita Ăš stata ripida anche la discesa Ăš brusca.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Si percorre per qualche centinaio di metri fino a svoltare verso sinistra ed entrare su un sentiero bianco con un grande parcheggio per le auto.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

In questo punto esatto inizia il parco del Sorbo e la colonnina dove noi ci facciamo la foto segna 36 chilometri da Roma. Questa colonnina ci carica di energie mentali che si tramuta poi in benzina per le nostre gambe per affrontare il cammino sulla Via Francigena. Nicole e Marco non erano con noi nella foto perché si erano staccati avendo un passo diverso rispetto al nostro.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Il paesaggio all’interno del parco del Sorbo, Ăš veramente bello. Il sentiero scorre circondato dalla natura e pensiamo a goderci gli ultimi momenti a stretto contatto con la natura perchĂ© tra poco entreremo in una grande metropoli come Roma, bellissima ma ovviamente l’asfalto ne farĂ  da padrona.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Dopo essere tornati su strada bianca, la tappa 44 della via Francigena, torna a salire di quota fino ai quasi 300 metri sul livello del mare. Mi sento strano. Dal video non si vede e non l’ho raccontato ma avevo una leggera nausea. Probabilmente ù stato il latte che avevo bevuto a colazione stamattina. Dico ai ragazzi che ho intenzione di fermarmi 5 minuti e durante la sosta al parcheggio del parco del Sorbo compaiono sia Nicole che Marco.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

La strada del sorbo torna su asfalto dopo il parcheggio e nonostante avessi ancora una leggera nausea torno a camminare sulla strada che si trasforma da strada bianca ad asfalto. Poco dopo troviamo una fontanella dove ci rinfreschiamo e la discesa torna protagonista e sarà così fino all’ingresso in Formello.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

La Strada del Sorbo finisce dopo poco piĂč di 8 chilometri percorsi nel centro abitato di Formello.




VARIANTE GROTTEFRANCA

Prima di arrivare al centro storico della città puoi decidere se entrare in Formello o prendere Via di Grottefranca che passa al di fuori di Formello per poi ricongiungersi alla tappa numero 44 classica della Via Francigena all’altezza di Isola Farnese. Formello ù veramente bella e da vedere ed anche se ci siete già stati, arrivarci a piedi ù tutta un’altra cosa




FORMELLO

Appena entriamo nel centro storico di Formello, passando sotto la porta principale, sulla sinistra si trova Palazzo Chigi.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Troviamo delle persone fuori dal comune e chiediamo indicazioni in merito alla possibilitĂ  di poter visitare il palazzo. Senza nemmeno saperlo la persona che avevamo fermato era il Vice Sindaco di Formello Cristiano Lancianese.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Con la fortuna che abbiamo avuto, Cristiano ci fa aprire il palazzo comunale e ci consegna alcune guide di Formello in formato cartaceo.




CHE COSA VEDERE NEL PALAZZO COMUNALE

Entriamo dentro al Palazzo Comunale e il vicesindaco inizia le sue ottime spiegazioni sulla storia del Palazzo comunale che un tempo era di proprietĂ  degli Orsini.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Gran parte della struttura Ăš stata restaurata nel 2012 e ancora oggi i lavori di restauro stanno andando avanti e servono per mantenere la conservazione di tutta la struttura. Ho letto che all’interno era presenta anche la Mansio ovvero un sistema di accoglienza multimediale per il pellegrino ma non ho capito se ancora era presente o se a causa del Covid tutto Ăš stato sospeso e messo da parte. Fatemi sapere se passerete piĂč avanti negli anni.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

All’interno ù possibile vedere la biblioteca multimediale comunale

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

L’ostello della GioventĂč Maripara Ăš chiuso per i motivi relativi alla pandemia ma, come ci dice il vicesindaco, sperano di poterlo riaprire in tempi brevi.




MUSEO DELL’AGRO VEIENTANO

Nel 1992 ù stato istituito il Museo dell’Agro Veientano del Comune di Formello. Inizialmente era aperto con un allestimento parziale in una sede provvisoria in Piazza San Lorenzo ma dal 10 dicembre 2011 ha trovato definitiva collocazione nel bellissimo Palazzo Chigi, nel vero e proprio cuore del Centro Storico cittadino.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

Al suo interno si collocano alcune vetrine con reperti ritrovati nel corso degli scavi condotti nel Palazzo Chigi e in Piazza San Lorenzo che raccontano la nascita di Formello. La successiva Sala dell’Agro Veientano offre un bellissimo bassorilievo raffigurante il Dio Mitra, quasi perfettamente conservato e completo di tutta la simbologia storica. Un pezzo eccezionale per qualità artistica, conservazione e dimensioni. Pensate che pesa circa 1500 kg.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Il rilievo, databile alla metà del secondo secolo dopo cristo, permette di ipotizzare la presenza di un Mitreo, luogo di culto dedicato al dio Mitra, all’interno di una villa privata nell’area Campetti sul pianoro di Veio.

Via Francigena Tappa 44
Via Francigena Tappa 44

La scena del tradizionale sacrificio del toro eseguito da Mitra ù ambientata all’interno di una grotta. A sinistra vediamo “Sol” sul carro trainato da quattro cavalli. Sulla destra troviamo “Luna” con una biga con due cavalli.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Il dio Mitra porta il tradizionale costume orientale con una tunica con maniche, berretto frigio, lunghi pantaloni e un mantello fermato da una fibula. Completano la scena i portatori di torce “Cautopates” (sinistra) e “Cautes” (destra), insieme a una serie di animali (cane, serpente, scorpione e corvo).

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Il confronto tra il rilievo di Veio e gli altri provenienti dall’Etruria rivela che il rilievo da Veio emerge come unico in termini di dimensioni e di qualitĂ  stilistiche. La cronologia proposta lo rende il piĂč antico dei rilievi di Mitra e potrebbe anche essere considerato come uno delle prime testimonianze del culto di Mitra in Etruria.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Eccezionali sono state anche le vicende del recupero in extremis, operato nel marzo 2009 dalla Guardia di Finanza che ha intercettato il “pezzo” appena prima della sua vendita sul mercato clandestino, in Oriente. Questo per farvi rendere l’idea di che cosa abbiamo davanti a noi e l’importanza del suo recupero.




LA SCALA E LA TORRE CIVICA

All’interno del museo, dopo le sale d’esposizione, c’ù una grande scalinata in ferro e vetro. La cosa che rende molto particolare questa scalinata ù che ogni gradino ha impresso sopra il nome di una tappa della via Francigena da Canterbury fino a Roma.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Emozionante per me Ú stato salire questi gradini perché vedevo scorrere sia nomi di tappe che non avevo fatto ma anche nomi delle tappe che avevo percorso già prima di arrivare fin qui. Per me Ú stato come rivivere ogni tappa del cammino della via Francigena fatto fino ad ora.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Passando gradini con su scritto Lucca, San Miniato, San Gimignano, Monteriggioni, Siena, San Quirico D’Orcia e Radicofani, ù stato come rivivere quei momenti e mi sono tornati a mente tutti i migliori momenti del cammino.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Una volta arrivati in cima si entra nella Torre Civica ricreata dall’Architetto Andrea Bruno. Questo in alto ù un punto privilegiato di osservazione del territorio circostante ed anche qui il vicesindaco ci espone alcuni aneddoti sulle varie chiese della città e sul Tumulo Chigi ovvero un monumento funerario databile al 670-630 a.C. ed attribuibile ad una famiglia aristocratica.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Pensare che da quel tumulo pressochĂ© sconosciuto provengono due famosissimi vasi, l’Olpe Chigi e l’alfabetario di Formello, una anforetta di  bucchero del VII secolo a.C. che reca inciso il primo alfabeto etrusco conosciuto. Sopra vi sono incise anche lettere come il Belta e il Gamma che nella lingua parlata non venivano utilizzate e che permise di individuare e studiare la lingua etrusca. Vasi perĂČ  â€œespropriati” a Formello e conservati al Museo di Villa Giulia a Roma dove giacciono pressochĂ© dimenticati.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Olpe Chigi
VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
L’alfabeto di Formello

Un tumulo gigantesco tanto che Ăš visibile perfino da dove ci troviamo in questo momento ma non Ăš visitabile.

Ringraziamo il sindaco per averci dato una splendida accoglienza e per averci esposto così bene tutto quello che potevamo vedere all’interno del Palazzo Chigi.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Da anni il Museo svolge attivitĂ  di valorizzazione e ricerca sul territorio, organizza conferenze e visite guidate e promuove attivitĂ  didattiche per le scuole.

Usciamo e proseguiamo il cammino sulla tappa numero 44 della via Francigena.




CENTRO SPORTIVO S.S. LAZIO

Uscito da Formello il percorso della Via Francigena continua in discesa. Dopo poche centinaia di metri l’asfalto diventa nuovamente una strada bianca di campagna. Qui mi torna di nuovo quella nausea. La mia teoria che mi abbia fatto male il latte della colazione puĂČ essere corretta. Manuela mi dice che ero pallido in faccia e per questo mi fermo cinque minuti.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Dico ai ragazzi di proseguire, che tanto li avrei ripresi piĂč avanti ma ovviamente si rifiutano di farlo. Mi rimetto in piedi e percorriamo il sentiero che porta al Centro Sportivo della Lazio.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta

Il percorso al chilometro dieci arriva in una zona protetta da dei cancelli. Questo indica l’ingresso nella zona del pascolo degli animali e questi cancelli servono appunto per non farli uscire dal recinto.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Qualcuno mi dice poi piĂč avanti di aver visto anche un toro. Per fortuna non me ne sono accorto. A me sembravano tutte mucche onestamente.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

La strada si trasforma in asfalto e sulla pavimentazione troviamo il simbolo pellegrino. Dopo aver fatto la foto di rito tutti assieme sempre su asfalto proseguiamo il cammino seguendo le indicazioni che ci fanno arrivare proprio davanti al centro sportivo della SocietĂ  Sportiva Lazio. PasserĂ  qualcuno di Famoso?

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Qua mi rimetto di nuovo a terra. Avevo dolori ovunque ma dipendeva dal fatto che il latte mi aveva in qualche modo debilitato e dimezzato le forze.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Riprendo fiato, mi carico lo zaino di nuovo sulle spalle e passando dal parcheggio posteriore del centro sportivo laziale, percorriamo il ponte che passa sopra la superstrada e giriamo prima a destra in Via di Monte Dell’Ara e poi a sinistra in Via di Monte Michele.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44




PARCO DI VEIO

Imboccata via di Monte Michele la tappa numero 44 della via Francigena torna di nuovo sotto agli alberi del Parco di Veio e l’asfalto finalmente ce lo lasceremo alle spalle per un bel pezzo.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Dopo meno di chilometro dalla svolta in via Monte Michele arrivo ad un bivio dove ho la possibilitĂ  di scegliere due percorsi.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

Verso sinistra si prosegue sul percorso piĂč lungo dei due, in totale sono 5,5 chilometri dove potrei vedere vedere la Necropoli di Monte Michele con le tombe del settimo ed ottavo avanti cristo. Non potrei entrare dentro ma potrei vederle solo dall’esterno. Questo pezzo sarebbe il sentiero ufficiale della Via Francigena.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Via Francigena Tappa 44

La strada che invece va a destra Ăš il percorso piĂč breve lungo appena 4,5 chilometri dove potrei vedere un maggior numero di reperti archeologici. Seguendo anche il consiglio che ci hanno dato a Formello, scegliamo per la seconda opzione ovvero di svoltare a destra. Questa strada viene chiamata Variante di Ponte Sodo.




VARIANTE DI PONTE SODO

Il primo reperto che trovo percorrendo la Variante di Ponte Sodo Ăš la Cava Etrusca. Si trova sulla destra dopo aver fatto poche centinaia di metri. La cava che vedete Ăš stata scoperta solo nel 2015 nel corso dei lavori per la pulizia della Via Francigena. Lo scavo archeologico ha portato alla luce quest’area in cui in passato gli etruschi estraevano il tufo. Passandoci davanti forse non attirerĂ  la vostra attenzione ma merita una sosta visto che Ăš stata datata nel 6 e 5 secolo avanti cristo cioĂš piĂč di 2500 anni fa.

La tappa 44 della via Francigena da Campagnano di Roma a La Storta
Cava Etrusca

Dopo la cava, il percorso serpeggia in un saliscendi con a lato una staccionata di legno. In queste pianure circostanti si nascondono reperti archeologici di grande interesse come la Necropoli di Quattro Fontanili che non vedrĂČ con i miei occhi ma i vari cartelli informativi con le foto mi faranno capire quanto Ăš importante per la storia. La necropoli dei Quattro Fontanili prende il nome dalla collina dove sorge, detta appunto dei “Quattro Fontanili” dove sono state ritrovate circa 650 tombe.

Fra le piĂč importanti c’ù la tomba di un guerriero, del 750 avanti cristo che contiene l’elmo crestato, lo scudo, lo scettro e molti altri oggetti tra cui anche uno scarabeo egizio. Parte dei corredi funerari di questa necropoli sono esposti presso il Museo dell’Agro Veientano di Formello, proprio dove eravamo qualche ora prima.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Prima che questo percorso “ciclo-pedonale” con la staccionata finisca raggiungo un altro punto d’interesse cioù Ponte Sodo. No ù segnalato ed ù un po’ difficile capire dove svoltare. La strada da prendere per arrivare al ponte di epoca etrusca si trova nel punto in cui la staccionata di legno si apre, come vedete in foto sotto.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Se utilizzate Maps dovrebbe essere piĂč chiaro. Nell’apertura della staccionata si deve scendere fino al fiume Cremera.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

Solitamente quando ha piovuto molto non ù possibile guadare il fiume ed avvicinarsi a ponte sodo senza bagnarsi. Fortunatamente non ha piovuto molto in questi giorni e noi possiamo avvicinarci salendo su dei trochi di alberi che ci fanno da ponte per ammirare la galleria tagliata nella roccia larga 8 metri, alta 7 e lunga ben 76. All’interno come si vede dalle immagini ù stato convogliato il fiume Cremera.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 44

La parte superiore invece ha la funzione di un normale ponte che userĂČ dopo essere tornato sulla Francigena. Nei periodi di vera e propria secca Ăš perfino percorribile.




AREA ARCHEOLOGICA DI VEIO

Torniamo sopra e ripassiamo dall’apertura della staccionata di legno.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

La variante di ponte sodo termina davanti ad un cancelletto dove devo deviare prima a destra e poi verso sinistra.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Davanti a me si presenta una serie di campi vuoti privi di vegetazione fino all’ingresso all’Area Archeologica di Veio l’antichissima città etrusca. In questo punto ritrovo sia Eleonora sia Davide che erano con noi a Cena a Sutri.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Possiamo anche attraversare l’area della città antica e (a meno che non sia lunedì) e visitare anche lo scavo e la ricostruzione del Santuario etrusco del Portonaccio. Anche queste sono fuori dal percorso ufficiale e quindi si deve deviare.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Dopo una breve discesa arrivo alle Cascate della Mola. Qui si trova un vecchio mulino che in passato sfruttava la forza dell’acqua proveniente dalle acque del Fosso Piordo. Il mulino non Ăš piĂč in funzione, ma si possono sempre ammirare ed ascoltare il rumore delle cascatelle.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Qui alle cascatelle ero esausto. Non ne avevo piĂč. Mi tolgo i calzini e mi metto coi piedi nell’acqua sperando di trarne beneficio ma niente. Mi sento debilitato e stanchissimo.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Pier Francesco si era avviato piĂč avanti. Manuela era giĂ  con me alle cascatelle mentre Davide era leggermente dietro di noi.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Arriva anche un altro ragazzo Giacomo, che avevamo precedentemente incontrato al Santuario della Madonna del Sorbo e che ho riconosciuto dopo a casa dai video. Lo ritroveremo domani nell’ultima tappa nel Vaticano. Ero stanchissimo quel pomeriggio e mi spiace non aver parlato piĂč di tanto con lui.

Passate le Cascate della Mola finisce anche il Parco di Veio ed in salita su asfalto si raggiunge prima il cimitero di Isola Farnese e poi il centro abitato.




ISOLA FARNESE

Qua ad Isola farnese siamo da “Sotto al Castello”. Io e Davide avevamo già prenotato da agosto mentre Manuela e Pierfrancesco si sono unito dopo. Nicole e Marco invece sono in un altro alloggio distante da noi.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

In pratica una volta terminata la salita si deve proseguire verso sinistra e dopo 50 metri si arriva a questa struttura. La titolare dell’appartamento ci apre le porte e in modo molto gentile ci fa entrare. Il locale ù molto ben tenuto.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

C’ù una piccola cucina e due camere grandi con vari letti e due bagni. Sul retro c’ù anche un tavolo enorme per mangiare all’aria aperta ed un televisore. Non male direi.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Pernottare qui costa 20 euro a persona escluso pasti e bibite. Se siete stanchi e non avete voglia di uscire potete cucinarvi qualcosa tra quello che la signora vi mette a disposizione.

Starà a voi calcolare la spesa sulla base dei vostri consumi. La tabella di fianco alla dispensa riporta i prezzi di ogni cosa. Dento il frigo e nella dispensa c’ù di tutto dalla birra alla coca-cola, dalla pasta alle salse fino ai legumi, tonno e sottolio. I prezzi non sono eccessivi ma nemmeno paragonabili a quelli del supermarket.




CENA

Noi abbiamo soltanto preso qualcosa da bere nel frigo pagando il compenso e poi ordinato delle pizze e altri dolcetti ad un locale distante da noi ma con consegna a domicilio. Mai scelta fu piĂč azzeccata perchĂ© io non me la sentivo di uscire, stavo ancora male ed avevo mal di testa e anche i ragazzi non avevano molta voglia di uscire stasera.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Dopo la doccia ed il riposino pomeridiano ci arriva la cena e mangiamo sul retro del locale guardando la tv. Siamo tutti in silenzio stasera ma non perchĂ© stiamo ascoltando la tv. Ognuno di noi Ăš pensieroso e probabilmente starĂ  pensando al cammino e quanto ci abbia trasmesso fino ad oggi. Probabilmente siamo consapevoli anche che domani sarĂ  il nostro ultimo giorno insieme e la cosa un po’ ci rattrista.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Alla fine oltre alle pizze ci siamo mangiati anche una Pinsa con la nutella e degli stuzzichini di pasta sempre con la nutella.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

Con Manuela prima di andare a letto abbiamo fatto due chiacchere e pensavamo alla quantitĂ  di gente incontrata lungo tutta la Via Francigena da Siena. Anche quelle persone che sono state con noi solo poche ore o pochi minuti sono state importanti. Manuela ha anche pianto la sera dopo aver postato un suo pensiero su Facebook.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu

La serata finisce nel letto ad Isola Farnese consapevole che domani sarĂ  il nostro grande giorno verso Roma.

VIA FRANCIGENA TAPPA 44 A Zonzo Con Zazzu




DOVE DORMIRE E DOVE MANGIARE

Per cui vi rimando direttamente al sito ufficiale in questa pagina dove terranno costantemente aggiornati gli ostelli, i ristoranti, gli alberghi e tanto altro. In questo modo sono sicuro di darvi informazioni aggiornate sempre e non rischiare di farvi perdere del tempo telefonando a strutture chiuse.

Ricordati di vedere anche il video di questa tappa della Via Francigena. Ti rimetto il video sotto e ti chiedo di sostenermi, con l’iscrizione ai miei vari social Instagram o Youtube . Ci metto passione, cuore e tempo libero. Grazie se vorrai sostenermi. Non perderti la prossima tappa! Ciao

Vi ringrazio se siete rimasti con me fino ad ultimo se vi ù piaciuta questa tappa numero 34 della via Francigena, lasciami un “mi piace” oppure iscriviti per non perdere i miei prossimi video. Non perderti mi raccomando la prossima tappa. Alla prossima ciao e buon cammino!

SCORRI TRA LE TAPPE
âŹ…ïžTAPPA 43 – TAPPA 45 âžĄïž

⏫ TORNA ALL’INDICE ⏫

Se hai dubbi o domande non esitare a contattarmi tramite i miei canali social sotto. ciao!


HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: