VIA FRANCIGENA TAPPA 40

VIA FRANCIGENA TAPPA 40 A Zonzo Con Zazzu

In questa tappa 40 della via Francigena proseguirĂČ il cammino iniziato a Lucca i giorni precedenti. Se non hai visto le puntate precedenti di questo mio cammino sulla via Francigena, vai a vederle sul mio canale perchĂ© ti sei perso le migliori tappe della via Francigena in Toscana.

SCORRI TRA LE TAPPE
âŹ…ïžTAPPA 39 – TAPPA 41 âžĄïž

Di seguito ti riassumo quanto fatto e se non lo hai visto vai a vedere il mio video su YouTube qui sotto e se ti piace lasciami un “mi piace”. 👍 Questo mi aiuterĂ  a crescere ed a far conoscere questi video a piĂč persone. Grazie! 😄

Non fatevi ingannare dalla lunghezza del post. Ci sono tantissime immagini!

Partiamo! La credenziale del pellegrino l’avevo giĂ  acquistata in precedenza all’info point a San Miniato, cittĂ  che dista solo 20 chilometri da casa mia, pagando i 5 euro in contanti. Se non sai cosa Ăš la credenziale, ti invito a leggere questo primo post sulla via Francigena che ti spiega esattamente che cosa Ăš il cammino e tutto ciĂČ che gli ruota attorno in termini di credenziali, timbri e testimonium.




INDICE




VIA FRANCIGENA TAPPA 40




ALTIMETRIA

L'altimetria della tappa 40 della via Francigena da Montefiascone fino a Viterbo
L’altimetria della tappa 40 della via Francigena da Montefiascone fino a Viterbo




DATI TECNICI


đŸ’Ș DifficoltĂ : Medio-Bassa 🟡🟡🟡
📍 Partenza: Montefiascone (Rocca dei Papi)
📍 Arrivo: Viterbo (Piazza del Plebiscito)
đŸ›Łïž Distanza: 17,8 chilometri
⏱ Tempo di percorrenza a piedi: 4.00 h (senza sosta alle Terme del Bagnaccio)
🚰 Quanta acqua portare: 1 litro
↗ Dislivello in salita: 150 m
↘ Dislivello in discesa: 460 m
âŹ†ïž Quota massima: 632 m (Montefiascone)
Strade pavimentate: 24%
Strade sterrate e carrarecce: 44%
Mulattiere e sentieri: 32%
đŸšŽâ€â™‚ïž CiclabilitĂ : 96%
Come arrivare al punto di partenza: Stazione FS Zepponami; Autolinee Cotral (tel.0672051) da Viterbo e Bolsena

⏫ TORNA ALL’INDICE ⏫



MONTEFIASCONE

Stamattina il buongiorno Ăš dal monastero delle suore di Montefiascone. L’alba che ho visto dalla finestra del bagno del monastero Ăš qualcosa di spettacolare ed unico. Un po’ per caso perchĂ© mi sono svegliato presto stamattina e per caso mi sono affacciato dalla piccola finestrina del bagno.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Ho dormito e riposato benissimo stanotte. Nel silenzio piĂč assoluto ci siamo addormentati quasi subito ieri sera con Davide e Manuela.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Sono abituato a dormire ovunque e in quasi qualsiasi condizione, basti vedere come ho dormito sulla Transiberiana. A conferma perĂČ di quanto ho detto anche Manuela e Davide concordano con il fatto di aver riposato benissimo.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Ce la prendiamo con calma stamattina, togliamo i panni che si sono asciugati e prepariamo lo zaino per andare a fare colazione in centro assieme a Marco e Nicole.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Usciamo dal convento belli carichi e facciamo colazione al Bar Centrale in piazza Vittorio Emanuele Secondo, dove troviamo sia Nicole e Marco sia la coppia di Brescia Francesca e Demian con la figlia Arianna.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Per quest’ultimi, questa sarĂ  l’ultima tappa sulla Via Francigena perchĂ© si fermeranno a Viterbo per poi tornare verso Brescia.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

La colazione al Bar Centrale Ăš stata ottima ed abbiamo speso il giusto, senza prezzi eccessivi. Volendo si puĂČ comprare qualcosa da mangiare per il pranzo ma assieme a Manuela e Davide decidiamo di prenderlo piĂč avanti al supermarket.




PARTENZA

La tappa numero 40 della via Francigena inizia passando sotto all’arco dove c’ù scritto che mancano 100 chilometri alla tomba di Pietro nella CittĂ  del Vaticano ma come vi ho giĂ  detto in precedenza Ăš solo una trovata pubblicitaria perchĂ© di chilometri da fare per arrivare a Roma sono quasi una decina in piĂč.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

In questi giorni prima dell’arrivo a Roma le tappe della via Francigena sono brevi e non molto difficili da fare. La cartina oggi segna quasi 18 chilometri con quasi 150 metri di dislivello positivo e 460 di negativo ma ci saranno tante cose da vedere una volta arrivati a Viterbo.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Per quanto riguarda l’acqua oggi porterĂČ con me 1 LT perchĂ© troverĂČ una fontana subito davanti alla Torre del Pellegrino nel parco della Rocca, un’altra appena uscito da Montefiascone ed un’altra a metĂ  percorso.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

La via Francigena prosegue in salita fino come detto al parco della Rocca, dalla torre del Pellgrino dove stamattina si ha un panorama bellissimo.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Da una parte il lago di Bolsena, dall’altra le sconfinate vallate della Tuscia Viterbese.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Ed Ăš qui che incontro Flaviano, un ex insegnante di filosofia, che mi fa una panoramica su tutto ciĂČ che si puĂČ vedere dal giardino della Rocca. Si vede Civitavecchia, il mare, Montalto di Castro, il Terminillo e tanto altro.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Si puĂČ fare il pieno di acqua al parco come Nicole e Marco. In alternativa si puĂČ fare anche piĂč avanti.




MONUMENTO DEL PELLEGRINO

Ringraziando il professore per la panoramica sul territorio attorno a Montefiscone, assieme a Manuela, Davide, Marco e Nicole incrociamo sulla strada il Monumento al Pellegrino.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Lo trovate subito perchĂ© Ăš proprio sotto la Rocca una volta scesi dal parco. La scritta sulla base recita “Dimentica i passi che hai fatto, ricorda le impronte che hai lasciato”.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Il tempo di fare la foto davanti la statua e ci affacciamo dal balcone di fronte per ammirare il panorama del lago. Oggi essendo domenica ci sono un sacco di motoscafi e barche che girano sull’acqua creando numerose scie bianche.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Da lontano si vede chiaramente la Rocca di Radicofani e sembra quasi impossibile essere arrivati fino a quĂŹ a piedi.




SUPERMARKET

L’asfalto prosegue fino a sotto Montefiascone, dopo aver attraversato un paio di strade, arriviamo in prossimità del supermercato di cui ti parlavo all’inizio.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Qui ci fermiamo per prendere il pranzo. Oggi abbiamo deciso di fermarci alle terme del Bagnaccio che sono poco prima di Viterbo.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Alle terme non ci sarà la possibilità di pranzare perché sono presenti solo dei distributori automatici di bevande e snack. Per cui dentro al market compriamo del riso, qualcuno un po di pizza e qualche dolcetto e ripartiamo.




BASOLATO ANTICA CASSIA

Dopo il market e dopo esserci lasciati alla spalle Montefiascone, la via Francigena prosegue lungo l’antica Cassia. Appena lasciata la strada asfaltata, iniziamo a camminare sul basolato antico della Via Cassia.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Costeggiamo sulla sinistra una coltivazione di Kiwi che creano un immenso porticato coperto. L’atmosfera ù perfetta per godersi la tranquillità e la pace di questo sentiero. Zero umidità stamattina, clima perfetto per camminare.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Dopo una serie di abitazioni ad un incrocio ù affisso un cartello con scritto Fontana del Pellegrino. Per arrivarci dovrei deviare il percorso ma ho ancora dell’acqua e preferisco proseguire.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Sembra impossibile che l’antica via Cassia si sia conservata così perfettamente. Onestamente non so se questo tratto, dopo la Fontana del Pellegrino, sia stata in qualche modo restaurata.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

C’ù da dire che in alcuni tratti, anche nel bosco, sono quasi perfetti.




ULTIMA SALITA

Finite le case inizia ad attraversare una bellissima oliveta ed al suo termine lascio la via Cassia per proseguire su una strada bianca. Dopo un breve tratto nel bosco arriveremo ad un punto sosta collinare, dove la vista Ăš bellissima e dove c’ù la possibilitĂ  di prendere dell’acqua. Non possiamo fare una pausa lunga perchĂ© la faremo tra poco alle terme.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Per cui proseguiamo spediti in discesa su una strada bianca fino ad un incrocio su una strada provinciale. Qui state attenti ad attraversare anche se ù un’arteria secondaria.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Questa zona pianeggiante dopo le poche colline laziali, non ha molto da offrire. Il paesaggio Ăš monotono e povero di alberi. La strada bianca prosegue fino ad un grande parcheggio con delle siepi alte.




TERME DEL BAGNACCIO

Al decimo chilometro e mezzo finalmente arriviamo alle Terme del Bagnaccio.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Per i pellegrini che possono esibire la credenziale l’entrata Ăš a donativo. CiĂČ potete decidere voi se pagare una quota d’ingresso. L’entrata varia in base al giorno in cui arriverete. Il biglietto costerebbe 7 euro dal lunedĂŹ al venerdĂŹ e 10 euro sabato, domenica, festivi e prefestivi.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

All’ingresso possiamo utilizzare gli spogliatoi per metterci il costume, quindi non Ăš necessario metterselo prima. La doccia fredda Ăš obbligatoria per entrare nelle vasche, per pulirmi dalla polvere e per togliermi il sudore al costo di 50 centesimi. La durata della doccia Ăš molto lunga e volendo si puĂČ fare in due. Io e Davide infatti abbiamo utilizzato solo 50 centesimi.




STORIA

Le origini dello sfruttamento delle sue acque termali a fini terapeutici e di bellezza, risalgono al periodo Etrusco-Romano (III sec. a.C.). come attestano gli scritti di Strabone, Tibullo, Simmaco, Marziale e Scribonio Largo, medico dell’imperatore Tiberio. Infatti tutto il territorio circostante al Bagnaccio ù disseminato di numerosi resti di antiche terme romane. Tale era l’importanza del luogo, che i romani inserirono il sito nella tavola generale delle strade dell’impero.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

La presenza poi della Via Francigena, ne favorĂŹ un uso come ristoro per i pellegrini per molti secoli. Nel corso del novecento erano presenti insediamenti ed attrezzature in legno, poi scomparse nel dopoguerra. Negli anni novanta Ăš stato riscoperto e frequentato assiduamente, in un crescendo di popolaritĂ  a livello nazionale, ma privo di una gestione organizzata.




LE ACQUE

Le acque delle sorgenti del Bagnaccio, già note in antichità con il nome “Aquae Passeris” sono complessivamente di tipo solfato/bicarbonato/alcalino terrose debolmente solfuree, ipertermali.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Sgorgano alla temperatura di circa 63°C. Nelle loro particolari caratteristiche fisiche e chimiche Ú opportuno che le quantità, modi e tempi di utilizzazione siano consigliati dal proprio medico.




OGGI

Il Bagnaccio oggi ù un incantevole parco termale che sorge a nord di Viterbo, lungo la via Francigena. La passione per la natura e il territorio viterbese, ha spinto l’Associazione di Promozione Sociale “Il Bagnaccio” a riqualificare nel 2013 l’intera area del parco, rendendola fruibile ad un numero crescente di turisti che arrivano da ogni parte d’Italia e d’Europa. Un vero angolo di paradiso che potrete fruire al meglio seguendo i consigli e regolamento delle terme sul loro sito.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Il Bagnaccio non ù solo un parco termale. In prossimità della sorgente termale del Bagnaccio ù possibile fare dei veri e propri percorsi attraverso l’orto botanico che ospita anche rare specie di animali e piante. In questo modo potete scoprire la natura autoctona del Viterbese.




VASCHE E POZZE

Ci sono varie vasche all’interno con acqua a varia temperatura. La denominazione va da B0 a B5 dove la B5 Ăš la piĂč calda e la B0 la piĂč fredda. Sotto il dettaglio.

B0, recuperata recentemente, ù l’unica vasca di acqua fredda. Vietata al di sotto dei 14 anni.

B1 Ăš una grande pozza, posta al centro del parco insieme alle pozze B2 e B3. Alimentata esclusivamente dalle acque del Pozzo Bagnaccio. Unica vasca consentita anche al di sotto dei 14 anni.

B2 Ăš una grande vasca, centrale, la piĂč frequentata insieme alla B1 e B3. Vietata al di sotto dei 14 anni.

B3 una grande vasca, ottima per prendere il sole durante tutti i giorni dell’anno, vista la sua temperatura. Vietata al di sotto dei 14 anni.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

B4 la piĂč vecchia delle pozze del Bagnaccio, molto amata dai frequentatori di lunga data del parco, Ăš la vasca piĂč piccola e conviviale, Ăš la vasca da cui godersi splendidi tramonti tutto l’anno. Viene alimentata esclusivamente dalla sorgente “Polle”. Vietata al di sotto dei 14 anni.

B5 tra le piĂč vecchie pozze del Bagnaccio, Ăš insieme alla vasca B4 tra le piĂč intime e conviviali. Viene alimentata esclusivamente dalla vicinissima sorgente “Polle”. L’acqua di questa vasca Ăš sempre la piĂč calda, anche in virtĂč della sua collocazione molto protetta dal vento. Vietata al di sotto dei 14 anni.

Adesso per un po’ dimentichiamoci di Viterbo e degli 8km che ci separano della città e godiamoci un po’ di relax qui all’interno di questo bellissimo centro termale.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Ci voleva un bagno cosĂŹ. Ti consiglio veramente di fare la vasca calda anche d’estate perchĂ© vi rigenera la muscolatura e vi rilassa le gambe. SarĂ  piĂč dura perĂČ rimettersi in marcia perĂČ. Dopo circa un’oretta e mezzo tra bagno e pranzo. Qui ovviamente troviamo tutti gli altri pellegrini: Marco e Marta di Brescia, Alessandro ed Arianna di Padova, Marco e Nicole di Torino e la famiglia di Brescia. Siamo veramente tutti.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Come detto in precedenza all’interno di questo parco trovate solo delle macchinette automatiche che contengono gelati o snack per cui meglio portarsi il pranzo dietro come ho fatto io. L’acqua pur essendoci le terme non si puĂČ prendere ma va comprata sempre al distributore automatico.




VERSO VITERBO

Per fortuna mancano solo 8 km alla fine di questa tappa numero 40 della via Francigena. L’ultimo tratto di strada non ha molto da raccontare.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

La strada prosegue lungo la pianura dove sono situate le terme, almeno non ci sono le auto e si puĂČ stare in silenzio.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

La strada dopo le terme ù un lunghissimo sentiero bianco fino poi a curvare a sinistra sotto ad un viadotto. Qui ho la fortuna di conoscere Luca, l’artista che ha realizzato il murales in collaborazione con il comune di Viterbo per accogliere i pellegrini.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Sono sicura che sarĂ  lo sfondo di tantissime foto e selfie da conservare come ricordo o per i piĂč social da condividere con gli altri.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40




VITERBO

L’ingresso a Viterbo un po’ spiazza perchĂ©, come ci diceva Pino, si passa dalla natura all’asfalto ed il traffico fa da padrone. Passato il sottopassaggio pedonale della strada Statale Umbro-Laziale arrivo ai cimiteri fino poi ad attraversare una rotonda.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Dopo giorni immersi nella natura tornare in una grande cittĂ  trafficata fa un effetto un po’ strano. Attenzione mi raccomando alla segnaletica perchĂ© potreste perdervi facilmente.

Si costeggia un muro che separa il parco di Viterbo chiamato Prato Giardino, passando davanti allo stadio della Viterbese, per poi arrivare danti Porta Fiorentina l’entrata nel centro storico di Viterbo.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Da Porta Fiorentina mancano ancora un paio di chilometri prima di arrivare al Palazzo del Pellegrino. Poco prima della porta troviamo un Bar e ci fiondiamo dentro a bere qualcosa perché faceva un caldo infernale.




OSPITALE DEL PELLEGRINO

Riprendiamo la marcia dentro la cittĂ , attraversiamo la parte ad ovest fino a quella a Sud, passando piazza del Plebiscito fino al centro storico in via San Pellegrino.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

In via San Pellegrino infatti si trova l’ospitale del Pellegrino. Un bellissimo ostello gestito dal Diacono Pellegrini Vincenzo Mirto.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Come si puĂČ vedere anche dal video, all’inizio ci fa vedere tutto l’ostello e ci spiega che nei prossimi mesi sono in programma dei lavori per creare nuove camere e nuovi bagni. Sono presenti ben tre bagni nella struttura che poi saranno ampliati a cinque.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

La passione di Vincenzo per i cammini la si puĂČ vedere da ciĂČ che ha appeso nella sala comune. Sopra alle pareti ci sono le 14 credenziali della via Francigena e dei vari cammini di Santiago. Vincenzo vanta una collezione di ben 400 timbri del Cammino di Santiago, su una credenziale lunga piĂč di 4 metri. Difficile riprenderla per intero.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Mi chiede se conosco la storia del Cammino di Santiago. Gli rispondo di no e quindi mi fa una breve storia e sul perché si arriva in punti diversi nel cammino di Santiago e tutte le sue motivazioni religiose. Andate a vedervi il pezzo del video in cui siamo con Vincenzo perché lo ascolterete a bocca aperta.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Se vuoi approfondire la conoscenza di Vincenzo Mirto devi sapere che ha scritto anche un libro intitolato “il Coraggio di Partire”. Qui la sua pagina su Facebook se vi interessa potete scrivere direttamente a lui e vi spedirà il libro.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Giusto il tempo di sistemarci, lavare i panni, fare una doccia calda e ci godiamo un’oretta di relax nel letto. Per quelli piĂč esigenti dovete sapere che nel bagno accanto alla sala comune c’ù perfino l’asciugacapelli. Manuela infatti era contentissima e si Ăš potuta lavare ed asciugare i capelli in fretta.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Per uscire dall’ostello ù necessario prendere la chiave nella sala comune, mi raccomando non dimenticarla. La serratura dell’inferriata dentro all’ospitale del Pellegrino ù un po’ dura e quando rientrate dovete insistere con forza per aprire. Provate anche da dentro cioù inserisci la chiave come se tu fossi dentro l’ostello per aprire. Io ho fatto proprio così per facilitare l’apertura del cancello di ferro.




VITERBO EXPLORER

Dopo il relax eravamo indecisi su cosa visitare perchĂ© c’erano tantissime cose da vedere alcune anche molto distanti l’una dall’altra. Viterbo Ăš grandissima e si devono fare tanti chilometri per girare da un punto d’interesse all’altro. Quindi come potevamo fare? Mentre ci mettevamo d’accordo su cosa andare a vedere, nell’ostello arriva anche Pierluca, un ragazzo di Piacenza che perĂČ sta facendo la tappa numero 40 della via Francigena in bicicletta.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Decidiamo cosĂŹ di prendere il “VITERBO EXPLORER” un trenino allegro e colorato dotato di audioguida che ti accompagnerĂ  alla scoperta delle bellezze del centro di storico di Viterbo comodamente seduto.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Il trenino parte dall’ufficio turistico di Viterbo davanti alla piazza del Parcheggio del Sacrario. Questo trenino girerĂ  le vie di Viterbo e farĂ  brevi soste o rallenterĂ  per farti ammirare e fotografare le piazze e gli scorci piĂč belli.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Un’idea molto bella per i pellegrini come noi e che porta entusiasmo e vivacità nel centro storico. La Stazione di partenza sarà in zona Sacrario – Piazza Martiri d’Ungheria, proprio di fronte all’Ufficio Turistico, ogni mezz’ora dalle ore 10:00 alle 19:00 tranne la domenica che arriverà fino le ore 23:00. Qui trovate il punto esatto su google Maps. Mentre qui trovate il sito con tutti i dettagli e cartine.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Il giro attira l’interesse anche dei viterbesi in quanto a bordo sarà disponibile usufruire di un audio guida (in italiano e in inglese) che permette di conoscere meglio il cuore della città.

La portata massima delle tre carrozze ù di 56 persone, il costo ù di sei euro a persona con riduzione a quattro euro per i bambini da 4 a 12 anni. “Viaggiano” gratis i bambini fino a 3 anni ed ù previsto uno sconto famiglia per due adulti e due bambini che pagano sedici euro. Prezzi ridotti anche per i residenti che pagano quattro euro e per due adulti e due bambini dodici euro.

Via Francigena Tappa 40
Via Francigena Tappa 40

Ovviamente ci siamo divertiti tantissimo, perché abbiamo anche incrociato Marco e Marta lungo la strada ed Arianna e Demian in piazza del Plebiscito.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Ci siamo risparmiati diversi chilometri di strada e molta fatica in meno nelle gambe. Torniamo in Ostello per attendere l’ora di Cena ed in questo lasso di tempo conosciamo e parliamo un po’ con Pierluca e lo invitiamo a cena con noi nell’Hosteria dal Sor Bruno.




STORIA

La città di Viterbo ù di origine medievale e fu anche sede del papato, quindi non mancano edifici storici e di grande interesse, come il centro storico in via San Pellegrino dove appunto siamo noi. Perdersi tra questi vicoli attorno all’ospitale del Pellegrino ù un vero piacere. Noi lo abbiamo fatto prima di andare a Cena.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Dopo aver fatto la Via Francigena non c’ù cosa migliore che perdersi tra i vicoli del bellissimo Quartiere Medievale San Pellegrino.




COSA VEDERE

Ci sarebbero tantissime cose da vedere qui a Viterbo come avete visto dal filmato su YouTube. Qui sotto ti faccio uin riepilogo veloce nel caso tu voglia fare una visita specifica a qualche punto d’interesse.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40



PALAZZO DEI PAPI

Altri Monumenti come il Palazzo dei Papi in piazza San Lorenzo e la Loggia dei Papi formata da sette arcate che vanno a creare delle finestre a cielo aperto.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Con 9 euro Ăš possibile visitare anche due sale interne, la terrazza, il museo e la cattedrale (audio-guida compresa).

VIA FRANCIGENA TAPPA 40 A Zonzo Con Zazzu
Via Francigena Tappa 40



MACCHINA DI SANTA ROSA

Non perdetevi la visita al palazzo dei Priori mentre al piano terra troverete una bellissima terrazza con ingresso gratuito con vista sulla città, mentre sotto la loggia potrete leggere la storia della “Macchina di Santa Rosa”. Questa macchina ù una specie di baldacchino cioù una struttura alta 30 metri pesante 5100kg portata a spalla da dei pazzi, conosciuti come i Facchini di Santa Rosa.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Di notte il baldacchino Ăš totalmente illuminato ed anche se ogni 5 o 6 anni la struttura cambia e viene rinnovata, sulla cima deve esserci sempre la statua di Santa Rosa.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo
Via Francigena Tappa 40

Questa processione avviene ogni 3 settembre per celebrare la patrona della cittĂ  Santa Rosa appunto e questi Facchini portano la Macchina per gran parte del borgo. Patrimonio Unesco ricordiamolo.




MUSEO DEI FACCHINI DI SANTA ROSA

Proprio accanto all’ospitale del Pellegrino sulla piazzetta prima dell’arrivo all’Hosteria dal Sor Bruno c’ù il Museo dei Facchini di Santa Rosa che spiega la storia di questi personaggi storici. Visitatelo perchĂ© merita ed Ăš gratuito.




CENA

La cena come vi avevo anticipato prima, Ăš presso l’Hosteria dal Sor Bruno. Il locale ce lo ha consigliato Vincenzo dell’ospitale. Il titolare molto simpatico ci accoglie molto bene e ci consiglia di prendere il menu del pellegrino. Nel mio caso perĂČ, essendo vegetariano, non c’era scelta per cui sono dovuto andare fuori menu. Gli altri ragazzi sia Manuela, Davide e Pierluca hanno ordinato il menu del pellegrino con delle aggiunte. Se uscite fuori dal menĂč non pagate di piĂč. Ci va pure di rima.

Ad esempio se volete aggiungere una patatina fritta in piĂč pagate solo la patatina fritta in piĂč. Per me ho preso dei dei Pici al pesto e una specie di frittata con delle verdure di contorno.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo

Qui a cena parliamo molto con Pierluca, il ragazzo che era con noi in Ostello e sul Trenino. Lui sta facendo la Via Francigena ed Ăš partito da Piacenza in solitaria con la sua bici. Affrontare la via Francigena in bici da solo, lo stimolerĂ  nella ricerca di un cambiamento, legato alla sua vita privata.

VIA FRANCIGENA TAPPA 40 A Zonzo Con Zazzu

Conoscere nuove persone nei cammini o nei viaggi in generale, spesso non ci fa trovare dei cambiamenti ma serve per cambiare noi stessi. Molto spesso ci aspettiamo che il mondo cambi per noi quando in realtĂ  siamo noi che dobbiamo cambiare o comunque vedere il mondo in modo diverso. Pierluca Ăš ben felice di aver trovato un gruppo come noi disposto a dialogare su qualsiasi argomento. Penso che si sia accorto anche lui del nostro affiatamento ed Ăš stato facile per lui entrare nel gruppo.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo

Finita la cena perĂČ decidiamo di tornare in centro per bere qualcosa. Non avevamo voglia anche stasera di andare a letto presto. Ieri sera a Montefiascone alle 21 eravamo giĂ  nel letto del monastero delle Suore. Stasera almeno fino alle 23 vogliamo stare svegli. Ci troviamo un posto al bar in Piazza del Plebiscito dove beviamo qualcosa insieme. L’abbigliamento non era dei migliori ma i pellegrini si sa viaggiano cosĂŹ. Brindiamo al cammino ed al proseguimento della via Francigena fino a Roma.

Finito il Drink torniamo all’Ospitale del Pellegrino dove pieghiamo i panni che ormai erano asciutti e salutiamo Pierluca. Augurandogli buon proseguimento.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo

Domani ci aspetta un’altra tappa breve sulla Via Francigena, da Viterbo a Vetralla ed anche domani ci saranno storie da raccontare.

Via Francigena Tappa 40 Montefiascone Viterbo

Non perdetevi il prossimo video ed il prossimo articolo. Ciao!




DOVE DORMIRE E DOVE MANGIARE

Per cui vi rimando direttamente al sito ufficiale in questa pagina dove terranno costantemente aggiornati gli ostelli, i ristoranti, gli alberghi e tanto altro. In questo modo sono sicuro di darvi informazioni aggiornate sempre e non rischiare di farvi perdere del tempo telefonando a strutture chiuse.

Ricordati di vedere anche il video di questa tappa della Via Francigena. Ti rimetto il video sotto e ti chiedo di sostenermi, con l’iscrizione ai miei vari social Instagram o Youtube . Ci metto passione, cuore e tempo libero. Grazie se vorrai sostenermi. Non perderti la prossima tappa! Ciao

Vi ringrazio se siete rimasti con me fino ad ultimo se vi ù piaciuta questa tappa numero 34 della via Francigena, lasciami un “mi piace” oppure iscriviti per non perdere i miei prossimi video. Non perderti mi raccomando la prossima tappa. Alla prossima ciao e buon cammino!

SCORRI TRA LE TAPPE
âŹ…ïžTAPPA 39 – TAPPA 41 âžĄïž

⏫ TORNA ALL’INDICE ⏫

Se hai dubbi o domande non esitare a contattarmi tramite i miei canali social sotto. ciao!


HERMITAGE SAN PIETROBURGO INFO

6 commenti su “VIA FRANCIGENA TAPPA 40

  1. Pingback: 📌 VIA FRANCIGENA TAPPA 39 BOLSENA MONTEFIASCONE

  2. Pingback: 📌 VIA FRANCIGENA TAPPA 41 VITERBO VETRALLA

  3. Pingback: 📌 VIA FRANCIGENA TAPPA 43 SUTRI CAMPAGNANO DI ROMA

  4. Pingback: 📌 VIDEO VIA FRANCIGENA 2022

  5. Pingback: 📌 VIA FRANCIGENA TAPPA 44 CAMPAGNANO DI ROMA LA STORTA

  6. Pingback: 📌 VIA FRANCIGENA TAPPA 45 LA STORTA ROMA VATICANO

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: